Sanità internazionale 12 Ottobre 2021 12:29

Sydney dice addio al lockdown, dopo quasi quattro mesi

Oltre 100 giorni di lockdown, chiusure e limitazioni. Sydney riemerge dalla sua quarantena dopo aver superato il 70% di popolazione over 16 vaccinata, ma l’Australia tiene chiusi i confini

Sydney dice addio al lockdown, dopo quasi quattro mesi

Dopo 107 giorni, questa settimana la città di Sydney ha detto ufficialmente addio al lockdown. La città più popolosa d’Australia si trovava in isolamento da quattro mesi, con limiti inderogabili per tutti gli abitanti. Ora invece le persone vaccinate potranno tornare al ristorante, al bar, in palestra e nei luoghi di cultura.

La situazione in Australia

Una decisione arrivata dopo il provvedimento dello stato di New South Wales, la regione in cui si trova Sydney, per aver superato il 70% di persone vaccinate con 16 anni o più. Da fine giugno era stato imposto il lockdown per via dell‘inarrestabile crescita della variante Delta. L’Australia ha scelto di mantenere quella del lockdown come opzione praticabile già dallo scorso anno. Sul territorio ci sono ancora numerose limitazioni, tra cui quella che vieta turisti dall’estero.
Molto sentiti i festeggiamenti tra gli abitanti della città, che dalla mezzanotte della scadenza si sono riversati nei pub e nei bar appena riaperti per il “freedom day”. Covid-19 nella regione non è ancora sconfitto comunque, ogni giorno si viaggia intorno ai 500 casi e restano i timori legati a un nuovo peggioramento. I confini invece si sono momentaneamente riaperti per l’arrivo di duemila tra medici e infermieri stranieri, giunti per compensare le carenze di personale sanitario in alcune aree. Gli ospedali di Sydney e Melbourne hanno le aree Covid ancora piene, ma la situazione con il personale è stabile. I rinforzi saranno assegnati a ospedali di periferia e studi medici.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Lockdown controproducenti, in alcuni paesi hanno aumentato i contagi
Uno studio dell'Università della Finlandia orientale ha dimostrato che, in alcuni paesi, i lockdown sono stati inutili e controproducenti. In altre parole, i blocchi completi hanno aumentato la diffusione dei contagi
Shanghai, misure draconiane per evitare i contagi. Cos’è il “sistema bolla”?
Dipendenti delle "aziende essenziali" fino al prossimo 1 maggio 2022, resteranno 24 ore su 24 in azienda. Sì, anche a dormire e mangiare
di Stefano Piazza
L’Australia riapre le frontiere dopo un anno e mezzo
Quasi 600 giorni di chiusure, dal 20 marzo 2020, ora finalmente gli australiani che non tornavano a casa dall'inizio della pandemia hanno potuto riabbracciarsi. Una delle più dure misure anti-Covid nel mondo
Un adolescente su tre è un ragazzo vampiro: come riconoscerli e aiutarli
In crescita durante il lockdown, gli adolescenti affetti da vamping trascorrono la notte svegli sul Pc. Per la dottoressa Emanuela Malorgio, (OMCeO Torino) pediatra esperta di disturbi del sonno occorre una terapia personalizzata
di Federica Bosco
Covid-19, con l’introduzione delle ‘zone’ evitati 25mila ricoveri solo nel primo mese
È questo il risultato principale di uno studio congiunto tra Fondazione Bruno Kessler, Istituto Superiore di Sanità e INAIL pubblicato sulla rivista Nature Communications
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

All’8 agosto, sono 584.602.136 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.418.111 i decessi. Ad oggi, oltre 12,00 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata da...
Covid-19, che fare se...?

Paracetamolo o ibuprofene, cosa prendere contro i sintomi del Covid?

È la domanda che si fanno molti di coloro che sono stati colpiti lievemente dal virus Sars-CoV-2
Salute

Troppi malori improvvisi tra i giovani, uno studio rivela la causa

Alessandro Capucci, professore ordinario di malattie dell’apparato cardiovascolare, spiega come un eccesso di catecolamine circolanti possa determinare un danno cardiaco a volte fatale