Salute 6 Dicembre 2018 11:44

Sesso e alimentazione, Esposito (Università Vanvitelli): «La dieta mediterranea combatte la disfunzione erettile»

La prescrizione della professoressa, ordinario di Endocrinologia: «L’eros nasce a tavola. Per avere una buona qualità di vita e un buon vissuto sessuale, scegliamo i piatti della nostra tradizione»

Sesso e alimentazione, Esposito (Università Vanvitelli): «La dieta mediterranea combatte la disfunzione erettile»

Che la dieta mediterranea sia tra le migliori al mondo e che aiuti a prevenire alcune malattie, è ormai assodato. Che contribuisca anche a migliorare la vita sessuale di uomini e donne, è forse meno noto. «La dieta mediterranea è ricca di antiossidanti che, ad esempio, migliorano in maniera semplice e immediata la biodisponibilità di ossido nidrico, tra le possibili cause della disfunzione erettile». A spiegare il legame tra tavola e eros all’AndroDay organizzato dalla Fondazione Pro è la professoressa Katherine Esposito, ordinario di Endocrinologia presso l’università degli studi della Campania Luigi Vanvitelli.

«La sessualità – spiega la professoressa Esposito – nasce da una serie di grandi equilibri. Se riusciamo ad agire su quegli equilibri e su quei collegamenti, grazie ad una sana alimentazione, facciamo un intervento terapeutico importante. Ma la dieta mediterranea – prosegue – può agire anche sull’obesità, che può portare a patologie che inficiano il vissuto sessuale: un nostro studio ha dimostrato che la perdita di peso in soggetti affetti da disfunzione erettile può portare al ripristino della funzione sessuale. Insomma, la dieta mediterranea non è solo uno strumento di prevenzione su larga scala, ma anche terapeutico».

LEGGI ANCHE: «CON IL MENU FUNZIONALE, LA PIZZA PIÙ VOLTE A SETTIMANA NON È PIÙ UN TABÙ». PAROLA DI FRANCO PEPE, IL MIGLIOR PIZZAIOLO D’ITALIA

È estremamente consigliato, quindi, assumere cereali integrali, frutta e verdura, proteine di qualità, legumi e olio d’oliva, «principe della nostra tavola». Anche perché «la dieta mediterranea spegne l’infiammazione – continua la professoressa Esposito -, che sappiamo essere il vero killer silente per tutte le patologie croniche, anche quelle sessuali».

«La mia prescrizione – conclude – è allora di ritornare a prestare attenzione alla tavola, a scegliere i piatti della nostra tradizione mediterranea, perché l’eros nasce a tavola. Ogni giorno, decidendo cosa mangiare, decidiamo come vogliamo vivere e possiamo ridonarci la salute, che nasce dalle nostre scelte. E chi ha una buona qualità di vita, ha anche un buon vissuto sessuale».

LEGGI ANCHE: VALTER LONGO TRA I 50 SCIENZIATI PIÙ INFLUENTI AL MONDO PER IL TIME CON DIETA MIMA DIGIUNO: L’INTERVISTA

Articoli correlati
Liste d’attesa: SSN investe sugli ambulatori specialistici accreditati per snellirle
Marino (Unindustria Lazio): «L’accordo tra Ministero della Salute e Regioni è quasi concluso. Presto i cittadini avranno un accesso più rapido alle prestazioni. Ora, il Governo offra un ruolo attivo agli ambulatori specialistici privati-accreditati nella realizzazione del PNRR»
Aprile mese della prevenzione dell’ictus, SIN e ISA: «Come riconoscere precocemente i fattori di rischio»
Ci sono fattori di rischio modificabili - legati allo stile di vita - e non modificabili per condizioni patologiche
“Nei…nostri pensieri”, la prevenzione dei melanomi arriva al cuore delle periferie
La campagna organizzata dall’Associazione Terra e Vita sarà «la prima di una lunga serie, per non lasciare indietro nessuno e sensibilizzare le istituzioni sui bisogni di salute delle fasce deboli»
Pomodori, tè verde, vino rosso: tutti i super food per prevenire e combattere il tumore alla prostata
Gli andrologi della SIA: «Riduzione del rischio fino all’80%. Effetto booster anche su efficacia terapie»
La pandemia ha modificato la sessualità dei giovani. Meno rapporti reali e più porno online
Un'indagine della Fiss mostra che la pandemia ha cambiato la sessualità dei giovani, riducendo i rapporti reali e aumentando il consumo di porno online
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 23 maggio, sono 525.611.047 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.277.241 i decessi. Ad oggi, oltre 11,44 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nb...
Salute

Vaiolo delle scimmie, la “profezia” di Bill Gates e il bioterrorismo

Bill Gates aveva parlato pubblicamente del rischio di future pandemia e di bioterrorismo, facendo riferimento a possibili attacchi con il vaiolo. Spazio per nuove teorie del complotto