Salute 20 Dicembre 2018 11:18

Natale a tavola, cibo e affetti gli ingredienti per la felicità: «Ma attenti a non strafare». I consigli del medico nutrizionista

«Il segreto sta nell’equilibrio», Serena Missori, endocrinologa e nutrizionista spiega come godersi le feste in salute

Natale a tavola, cibo e affetti gli ingredienti per la felicità: «Ma attenti a non strafare». I consigli del medico nutrizionista

Tortellini, lasagne, fritti, panettone e torrone. Il Natale riunisce a tavola la maggior parte delle famiglie italiane e oltre ad essere l’occasione per gustare le delizie della cucina nostrana, rappresenta anche un momento importante di convivialità. Ma come godere del buon cibo e della compagnia dei propri cari senza incorrere nel senso di colpa inevitabile dopo la ‘grande abbuffata’? «Basta limitare gli abusi non rinunciando alla buona compagnia e al piacere di stare in tavola». Parola di Serena Missori, endocrinologa e nutrizionista autrice di numerosi best seller sul mangiar sano per rimanere in forma.

«Il segreto sta nell’equilibrio – prosegue la dottoressa -. Prima di tutto bisogna arrivare preparati alle feste, quindi non esagerare i giorni precedenti. Un suggerimento può essere quello di sostituire qualche pasto con centrifugati di verdure e ridurre la quantità di zuccheri. Nei giorni precedenti la Vigilia evitare assolutamente biscotti, panettoni e pandori già in circolazione in casa».

LEGGI ANCHE: FESTIVITÀ, STRAVIZI ALIMENTARI E FAKE NEWS: ECCO LE 5 DIETE PIÙ CLICCATE A DICEMBRE

In questo quadro non può mancare «l’attività fisica – sottolinea la Missori -, che è importante praticare sempre e in particolare in questo periodo dell’anno».

Qualche consiglio pratico? «Un piatto da consumarsi frequentemente è il brodo d’ossi che ha molte proprietà, da quelle anti-infiammatorie a quelle drenanti. Inoltre, un altro trucco per mantenere la linea senza affaticare l’organismo è evitare di mescolare insieme troppe fonti di carboidrati. Mi spiego meglio: se per pranzo consumiamo la pasta al forno oppure i cannelloni, evitiamo di associare nello stesso pasto delle patate». «Inoltre – prosegue -, non concludiamo mai un pasto troppo abbondante con la frutta, mangiamola nel pomeriggio, magari quando durante i giorni di festa dedichiamo il nostro tempo libero alla compagnia di parenti e amici».

Con questi piccoli accorgimenti «si può mangiare bene godendo della compagnia degli altri, arrivando alla fine delle festività – conclude la dottoressa -, senza troppi chili di troppo o pancia gonfia».

Articoli correlati
Estate, malattie gastro-intestinali in aumento. Arriva l’Ecm Series “Gusto è salute” per combatterle
La specialista Serena Missori e la chef Marisa Maffei nella serie formativa per medici e operatori sanitari firmata Consulcesi
La dieta della tiroide, ecco gli alimenti consigliati e quelli da evitare
Nell’intervista a Sanità Informazione, l’endocrinologa Serena Missori spiega quali sono i cibi che aiutano la tiroide e come lo stress influisce negativamente sulla salute di questa ghiandola. La chef Marisa Maffeo: «Mangiare bene senza rinunciare al gusto»
Christmas Blue: con pandemia aumenta rischio di angoscia e depressione
I consigli dello psicoterapeuta Giorgio Nardone, formatore Consulcesi: «Delimitare le emozioni negative e alimentare l’immaginazione per sentirsi meglio»
Che Natale sarà per i professionisti sanitari? Pensieri e stati d’animo di chi trascorrerà le feste in corsia
Medici, infermieri e operatori sanitari non si fermano neanche a Natale. Soprattutto quest’anno, per continuare la battaglia contro il Covid-19
Il Natale con il Covid non è senza precedenti: somiglia a quello con la spagnola
Cronache dal 1918, tra distanziamento sociale e seconde ondate
di Tommaso Caldarelli
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 25 ottobre, sono 243.662.107 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 4.948.516 i decessi. Ad oggi, oltre 6,8 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&nbs...
Ecm

Formazione ECM, Sileri: «Tre mesi per recuperare trienni passati, poi controlli e sanzioni a irregolari»

Il sottosegretario alla Salute Pierpaolo Sileri ricorda la scadenza della proroga dei trienni formativi 2014-2016 e 2017-2019 prevista per il 31 dicembre 2021, e chiarisce: «Non ci saranno altre...
Lavoro

Esonero contributivo Enpam, c’è tempo fino al 31 ottobre. Come funziona

Chi può accedere all'esonero contributivo per gli iscritti Enpam che arriva fino a 3mila euro?