Salute 20 Dicembre 2018 11:18

Natale a tavola, cibo e affetti gli ingredienti per la felicità: «Ma attenti a non strafare». I consigli del medico nutrizionista

«Il segreto sta nell’equilibrio», Serena Missori, endocrinologa e nutrizionista spiega come godersi le feste in salute

Natale a tavola, cibo e affetti gli ingredienti per la felicità: «Ma attenti a non strafare». I consigli del medico nutrizionista

Tortellini, lasagne, fritti, panettone e torrone. Il Natale riunisce a tavola la maggior parte delle famiglie italiane e oltre ad essere l’occasione per gustare le delizie della cucina nostrana, rappresenta anche un momento importante di convivialità. Ma come godere del buon cibo e della compagnia dei propri cari senza incorrere nel senso di colpa inevitabile dopo la ‘grande abbuffata’? «Basta limitare gli abusi non rinunciando alla buona compagnia e al piacere di stare in tavola». Parola di Serena Missori, endocrinologa e nutrizionista autrice di numerosi best seller sul mangiar sano per rimanere in forma.

«Il segreto sta nell’equilibrio – prosegue la dottoressa -. Prima di tutto bisogna arrivare preparati alle feste, quindi non esagerare i giorni precedenti. Un suggerimento può essere quello di sostituire qualche pasto con centrifugati di verdure e ridurre la quantità di zuccheri. Nei giorni precedenti la Vigilia evitare assolutamente biscotti, panettoni e pandori già in circolazione in casa».

LEGGI ANCHE: FESTIVITÀ, STRAVIZI ALIMENTARI E FAKE NEWS: ECCO LE 5 DIETE PIÙ CLICCATE A DICEMBRE

In questo quadro non può mancare «l’attività fisica – sottolinea la Missori -, che è importante praticare sempre e in particolare in questo periodo dell’anno».

Qualche consiglio pratico? «Un piatto da consumarsi frequentemente è il brodo d’ossi che ha molte proprietà, da quelle anti-infiammatorie a quelle drenanti. Inoltre, un altro trucco per mantenere la linea senza affaticare l’organismo è evitare di mescolare insieme troppe fonti di carboidrati. Mi spiego meglio: se per pranzo consumiamo la pasta al forno oppure i cannelloni, evitiamo di associare nello stesso pasto delle patate». «Inoltre – prosegue -, non concludiamo mai un pasto troppo abbondante con la frutta, mangiamola nel pomeriggio, magari quando durante i giorni di festa dedichiamo il nostro tempo libero alla compagnia di parenti e amici».

Con questi piccoli accorgimenti «si può mangiare bene godendo della compagnia degli altri, arrivando alla fine delle festività – conclude la dottoressa -, senza troppi chili di troppo o pancia gonfia».

Articoli correlati
Natale ha “effetto booster” sul colesterolo, dai cardiologi 5 strategie salva-cuore
Con l’arrivo delle festività natalizie crescono le occasioni di eccedere a tavola con alimenti grassi, notoriamente collegati a un aumento dei livelli di colesterolo “cattivo”. In occasione dell’84° Congresso Nazionale della Società Italiana di Cardiologia (SIC), che si è concluso da poco a Roma, gli specialisti diffondono poche e semplici regole che possono aiutare a evitare eventuali impennate dei livelli di colesterolo
“Tutta un’altra SMA”: il regalo di Natale solidale per garantire le stesse opportunità di cura a tutti
La campagna di Famiglie SMA per sostenere la ricerca e i progetti a favore delle famiglie che convivono con l’atrofia muscolare spinale, malattia rara che ogni anno in Italia colpisce circa 40-50 nuovi nati
Omicron e Natale, Draghi: «Valutiamo mascherine all’aperto, FFP2 al chiuso e tampone per i vaccinati»
Tanti i temi affrontati dal presidente del Consiglio Draghi nella conferenza stampa di fine anno. Dalle nuove misure alle scuole passando per omicron, obbligo vaccinale, tamponi e FFP2 al chiuso. Il premier non si sfila dalla corsa al Colle. Domani cabina di regia e stretta dal 27 dicembre
Covid-19, D’Amato: «Il Natale sarà migliore. Ammonizione per chi supera i 180 giorni dal vaccino»
Il Lazio si difende dalla quarta ondata con più posti letto, terze dosi e anticorpi monoclonali. D’Amato: «Niente zona gialla ma mantenere alta l’attenzione»
Estate, malattie gastro-intestinali in aumento. Arriva l’Ecm Series “Gusto è salute” per combatterle
La specialista Serena Missori e la chef Marisa Maffei nella serie formativa per medici e operatori sanitari firmata Consulcesi
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Politica

Liste d’attesa: nel decreto per abbatterle c’è anche la Carta dei diritti dei cittadini

Il Cup dovrà attivare un sistema di “Recall”. Il paziente che non si presenterà alla visita senza disdirla dovrà pagare la prestazione. Cambiano le tariffe orarie per ...
Politica

Liste di attesa addio? La risposta del Consiglio dei Ministri in due provvedimenti

Ieri il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente, Giorgia Meloni, e del Ministro della salute, Orazio Schillaci, ha approvato due provvedimenti, un decreto-legge e un disegno di legge, che i...
Salute

Tumori: boom di casi nei paesi occidentali. Cinieri (Aiom): “Prevenzione attiva per ridurre carico della malattia”

Nel 2024 negli USA, per la prima volta nella storia, si supera la soglia di 2 milioni di casi di tumore. Una crescita importante, comune a tutti i Paesi occidentali. Per Saverio Cinieri, presidente di...