Stop Ingiustizie Bancarie 5 Dicembre 2016 12:10

Tassi Usurari, Corte d’Appello di Roma condanna banca. Clienti potranno chiedere risarcimento

Nuova sentenza di condanna verso una banca per tassi usurari. I giudici della Corte d’Appello di Roma hanno bocciato l’istanza presentata dalla difesa di un noto Istituto di Credito, confermando in sostanza la sentenza emessa in primo grado dal Tribunale Civile di Terracina. Il problema tra banca e i correntisti che hanno intentato la causa […]

Nuova sentenza di condanna verso una banca per tassi usurari. I giudici della Corte d’Appello di Roma hanno bocciato l’istanza presentata dalla difesa di un noto Istituto di Credito, confermando in sostanza la sentenza emessa in primo grado dal Tribunale Civile di Terracina.
Il problema tra banca e i correntisti che hanno intentato la causa civile è sorto diversi anni fa quando questi hanno acceso diversi mutui. A questi mutui l’istituto applicava dei tassi di interesse molto elevati. Era evidente a tutti che qualcosa non tornava e i diretti interessati decisero di rivolgersi ad un legale per vederci chiaro.
Il primo grado di giudizio gli ha dato ragione. Il Tribunale aveva precedentemente nominato un consulente per effettuare una perizia ed effettivamente il risultato avallava la tesi dei ricorrenti, in quanto i tassi che venivano applicati risultavano effettivamente superiori alla norma. Il consulente ha proposto dunque di ricalcolare i singoli interessi entro nuovi limiti, ovviamente più bassi. Dopo questa perizia il Tribunale ha condannato la banca, dichiarando inefficaci gli atti esecutivi ai fini espropriativi. Al contempo, il giudice ha inviato gli atti in procura per un’eventuale indagine sulla condotta dell’istituto.
Non stupisce che la banca abbia fatto ricorso in appello sostenendo la tesi secondo cui non si trattava di tassi usurari ma di interessi moratori. Tesi che non ha convinto i giudici d’Appello, che non hanno dunque contraddetto i colleghi del primo grado, dando ragione ai clienti che ora possono intraprendere un’azione legale per ottenere un risarcimento.

Articoli correlati
17 anni e un sogno: il camice bianco. La storia del più giovane aspirante medico della Campania
«Passione, preparazione, relazioni umane: così costruirò la mia carriera e il mio futuro»
Il Test di ingresso a Medicina è illegittimo? «Nel bando c’è un errore clamoroso»
La denuncia dei legali: «Già negli scorsi anni i giudici amministrativi del Consiglio di Stato hanno accolto i ricorsi, ritenendo l’errato calcolo del fabbisogno elemento ostativo al diritto allo studio e causa della conseguente carenza di medici»
Responsabilità medica: lui ha l’amante, alla vedova non spetta il risarcimento
La sentenza 9010/2022 della Cassazione esclude il danno parentale dopo aver accertato che tra i due coniugi fosse venuta meno l’intensità del legame. La Corte d’Appello ora dovrà riesaminare il caso che aveva portato ad un risarcimento di oltre 260mila euro
Via ai lavori della «Corte d’Appello» dei sanitari, precedenza ai ricorsi contro le radiazioni
Nel corso della prima riunione della nuova Commissione centrale per gli esercenti le professioni sanitarie, che si è tenuta ieri, sono state stabilite le linee di indirizzo per smaltire le pratiche arretrate: riunioni più frequenti e priorità alle radiazioni
Sanzioni medici, presto ricorsi e sospensive «scongelati»
È previsto per domani l'insediamento della nuova Commissione centrale per gli esercenti le professioni sanitarie, la Corte d'Appello a cui medici possono presentare ricorso a seguito di un provvedimento disciplinare. Le sanzioni sono rimaste in sospeso da oltre un anno
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 27 settembre 2022, sono 615.555.422 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.538.312 i decessi. Ad oggi, oltre 12.25 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata ...
Covid-19, che fare se...?

Se risulto negativo al test ma ho ancora i sintomi posso contagiare gli altri?

Sintomi come febbre e tosse possono durare più della positività al test antigenico rapido. Gli scienziati si stanno interrogando quindi sulla durata della contagiosità. L'ipotesi ...
Covid-19, che fare se...?

Quanto durano i sintomi del Long Covid?

La durata dei sintomi collegati al Long Covid può essere molto variabile: si va da qualche settimana fino anche a 24 mesi