Sanità internazionale 2 Febbraio 2016 16:27

Sanità internazionale

La sfida europea per una vecchiaia sostenibile

L’invecchiamento della popolazione è una sfida globale. Parte la gara per la riduzione al minimo dei costi di invecchiamento che renderà maggiormente competitivi i paesi che l’applicheranno. In Europa, la popolazione sta invecchiando più rapidamente rispetto ad altri continenti, dunque ci si aspetta che essa possa guidare le ricerche di nuove soluzioni per far fronte a questo fenomeno. Tra i vari Paesi UE, però, ci sono delle disparità. Ad esempio, in Italia si spende meno per il proprio welfare rispetto a paesi come Francia e Germania: nel dettaglio, il Belpaese destina al proprio welfare circa 7.000 euro pro capite, la Francia circa 10.000 e la Germania 9.000. Anche il PIL pro capite italiano è inferiore a quello degli altri paesi e questo spiega in parte perché la spesa in protezione sociale è minore, ovvero il 53,3% della spesa pubblica complessiva, contro il 58,5% in Francia e il 63,3% in Germania.
Uno step fondamentale per i Sistemi sanitari nazionali è quello di prevedere maggiore collaborazione con gli enti profit e no profit che si occupano di politiche sociali, per poter verificare le precise esigenze dei cittadini e prevedere congrue risposte. Per citare alcuni esempi di sinergia e sviluppo, Horizon 2020 è il Programma Quadro europeo per la Ricerca e l’Innovazione nel campo della salute e del benessere che si occupa di fronteggiare problemi sanitari e pericoli emergenti; Over to Over è il programma europeo, con capofila la regione Liguria, che mira ad aiutare gli anziani che vogliono continuare a vivere a casa propria, a sostenere le spese per un’adeguata assistenza. Questo primo progetto europeo in materia vedrà protagoniste le regioni che prendono parte al programma transfrontaliero marittimo Italia-Francia, Liguria, Toscana e Corsica, che stanno definendo insieme gli obiettivi strategici e il programma, realizzabili grazie ad un budget di 1 milione di euro.

Articoli correlati
Healthy lifespan, Della Morte Canosci: «Essere longevi non basta. Puntiamo a vivere senza malattie croniche»
Il professore dell’università di Miami: «Per una vita in salute è necessario ripristinare i meccanismi di difesa compromessi dall’età. Fondamentale il ruolo delle sirtuine: restrizione calorica, attività fisica e integratori naturali sono in grado di riattivarle»
di Isabella Faggiano
Tecnologia in sanità, Leonardi (Ministero Salute): «Un sistema che non si innova non può fornire servizi adeguati ai cittadini»
«Investire su invecchiamento, sanità elettronica, medicina di precisione, sviluppo farmaceutico e nutraceutica» ha spiegato Giovanni Leonardi, della Direzione Generale della ricerca e innovazione in sanità per il Ministero della Salute
di Cesare Buquicchio e Viviana Franzellitti
Paziente anziano, Mantovani (Bicocca): «Nuovo paradigma sarà la gestione integrata»
Il Professore di Igiene e Salute Pubblica alla Biccoca di Milano crede nella possibilità di ridurre le ospedalizzazioni: «Abbiamo tecnologie informatiche, dispositivi e farmaci che sono più sicuri rispetto al passato, che sono più maneggevoli e permettono di gestire il paziente al di fuori dell’ospedale»
Elezioni europee, ecco gli impegni dei candidati per i medici
Dal presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani ai suoi vice David Sassoli e Fabio Massimo Castaldo, fino al nuovo volto della Lega, l’economista Antonio Maria Rinaldi: le ricette in campo sui principali temi del mondo medico emerse nel confronto promosso da Consulcesi. Diverse le proposte ma i candidati sembrano uniti nella battaglia sui diritti negati ai medici ex specializzandi
Vaccini per adulti, Cicchetti (ALTEMS): «Riducono la spesa del Servizio sanitario nazionale»
«L’INPS non paga indennità, aumenta il reddito, aumenta il gettito fiscale», spiega Americo Cicchetti, direttore di ALTEMS, che ha presentato un modello econometrico per determinare il vantaggio delle vaccinazioni negli adulti per la sostenibilità economica del Servizio Sanitario Nazionale
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 6 maggio, sono 155.216.499 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 3.242.360 i decessi. Ad oggi, oltre 1,20 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&n...
Voci della Sanità

Terapia domiciliare Covid, Ministero ricorre al Consiglio di Stato. Il Comitato: «Ricorso in appello va contro voto del Senato»

«Chiediamo al Ministro della Salute Speranza delucidazioni in merito alla decisione di ricorrere in Appello, alla luce dell’opposto indirizzo votato dal Senato» scrive in una nota Er...
Salute

Vaccini e rischi, Peyvandi (EMA): «No ad eparina o aspirina prima dell’inoculazione»

Le raccomandazioni di Flora Peyvandi del comitato scientifico dell’Agenzia: «Non bisogna neppure sospendere la pillola anticoncezionale»
di Federica Bosco