Formazione 28 luglio 2014

Riforma P.A., levata di scudi di Anaao e SMI

La Sanità tema centrale nella discussione del Governo

Immagine articolo

Una grande riforma della Pubblica Amministrazione non può tradire il principio per cui una legge è giusta e condivisibile solo se uguale per tutti”.

È questo il contenuto di una lettera firmata da Francesco Medici, Vicesegretario del Sindacato dei Medici Italiani inviata al presidente del Consiglio Renzi, ai presidenti delle Regioni e ai ministri Giannini, Lorenzin e Madia. “Modificare la riforma della PA sul nodo dell’età pensionabile – spiega Emiliana Sanfilippo, dirigente nazionale SMI – è giusto e necessario”, ma la soluzione non è mantenere “incollati alle poltrone medici e universitari del Servizio sanitario nazionale. Bisogna far saltare questo tappo che impedisce a molti professionisti di progredire di carriera e ai più giovani di entrare stabilmente nel mondo del lavoro”.

Negativa anche la valutazione di ANAAO ASSOMED, che solo qualche giorno fa aveva fortemente criticato quella parte del Parlamento orientata a separare la sanità universitaria da quella pubblica. “A loro dire – spiega Costantino Troise, Segretario Nazionale dell’Associazione dei Medici Dirigenti, riferendosi ai parlamentari orientati verso una differenziazione delle professionalità – la staffetta generazionale nella Pubblica Amministrazione, annunciata come obiettivo dal Governo a fronte di una drammatica condizione occupazionale tra i giovani”, deve “riguardare esclusivamente i medici e i dirigenti sanitari dipendenti del Ssn”. In questo modo, secondo Troise, carriere e competenze professionali verrebbero messe “alla mercé della discrezionalità del Direttore Generale di turno, e quindi dell’invadenza pervasiva della politica”. Da tutto ciò verrebbero però esclusi i professori universitari, ai quali verrebbe invece consentito “di rimanere in servizio, senza essere valutati né all’inizio né durante né alla fine del loro incarico, fino a 70 anni di età e 50 di anzianità contributiva”.

Articoli correlati
Contratto medici, il vox populi dei sindacati dopo il primo incontro: «Inizio deludente, ci aspettavamo di più»
Parte in salita la trattativa con Aran per il rinnovo contrattuale. In molti preoccupati dell’avvicinarsi della scadenza elettorale. Ettore (Fesmed): «Non hanno capito il disagio che vive il mondo della sanità e della dirigenza medica. Grasselli (FVM): «Revochiamo sciopero ma se non avremo risposte soddisfacenti lo riproporremo»
Medici, studio Fimmg – Anaao lancia l’allarme: «Nei prossimi 5 anni via in 45mila». Scotti: «14 milioni di italiani resteranno senza medico di base»
Nei prossimi 10 anni la cifra raddoppia: a causa dei pensionamenti andranno via 80676 camici bianchi. Nuove assunzioni non compenseranno calo. A rischio carenza, oltre ai generici, soprattutto pediatri, chirurghi, ginecologi e cardiologi
SMI: ancora violenze sui medici in Sicilia, occorre intervento fermo e tempestivo da parte dello Stato
Il Sindacato dei medici italiani chiede un intervento immediato e deciso del presidente della Regione, Nello Musumeci, e del ministro dell'Interno, Marco Minniti, affinché «lo Stato si schieri in maniera netta dalla parte di chi garantisce il diritto alla salute dei cittadini»
Contratto a rischio, servono 1,3 miliardi. Garavaglia: «Senza risorse si rinvia all’anno prossimo». La rabbia dei sindacati
Anaao: «Senza soldi non si firmano contratti»; Cimo: «Ecco che inizia il ping pong tra le Istituzioni»; FVM: «È dialogo tra sordi, che non sentono malcontento dei lavoratori»
Medici ed operatori sotto attacco: per dire no alla violenza, lo SMI lancia 100 manifestazioni in 100 città
Porre fine alle violenze e tenere alta l’attenzione sulla rilevanza del problema che ormai interessa medici ed operatori sanitari. Questo l’obiettivo della  direzione nazionale del Sindacato dei Medici Italiani-Smi, che esprime solidarietà a tutti i medici vittime di violenza, verbale o fisica. Come si legge sul sito, il sindacato dei Medici italiani organizza cento manifestazioni e […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Medici specializzandi, storica sentenza della Corte UE: «Risarcimenti triplicati e non scatta la prescrizione»

Simona Gori, (Direttore Generale Consulcesi): «Dopo 20 anni la Corte Ue conferma quanto abbiamo sempre sostenuto. Ora si apre una nuova giurisprudenza che i Tribunali dovranno recepire in tutti i gra...
Salute

Contratto medici, partita la trattativa. Sciopero revocato, ma l’aumento deve superare gli 85 euro

Partita all'Aran la trattativa per il rinnovo del contratto dei medici. Il primo effetto concreto è stato la revoca dello sciopero fissato per il 23 febbraio. Ma per arrivare alla agognata firma atte...
Lavoro

Scadenze fiscali: slitta all’8 febbraio il termine per invio dati tessera sanitaria. Ecco le altre date…

Stefano Rigo, Presidente della Commissione Fisco FIMMG: «Gli MMG hanno un’organizzazione fiscale semplice ma pagano lo scotto della posizione tra liberi professionisti e ‘pseudo-dipendenti’». ...