Speciale del 19 maggio 2017

Speciale ospedalità privata

Un focus che approfondisce le nuove frontiere, le prospettive e i progetti lanciati dall’ospedalità privata italiana che punta a migliorare le prestazioni e le offerte rivolte al cittadino. L’Associazione Italiana Ospedalità Privata, che in questo panorama ricopre un ruolo primario, si mette in gioco per rispondere alle richieste dell’utente e incentivare un colloquio continuo e produttivo con la sanità pubblica

Geriatri e infermieri: ecco le figure più ricercate dagli ospedali privati

Trovare lavoro in sanità: parte l’iniziativa Aiop Job. Pelissero (Presidente Aiop): «Strumento semplice ed efficace». Filippo Leonardi (Direttore Generale Aiop) «Preziosa la collaborazione con Consulcesi per lanciare il nostro portale che offre lavoro»

Aiop a Palermo: uno sguardo internazionale per le sfide della sanità privata che lavora per il SSN

Studiare i sistemi sanitari internazionali per migliorare il nostro. Questo uno dei focus dell’Associazione Italiana Ospedalità Privata in occasione dell’Assemblea generale organizzata a Palermo dal 25 al 27 maggio. Leonardi (Aiop): «Confrontarsi con altri Paesi ci aiuta a capire in che direzione andare»

Eccellenze italiane: “IN-Intelligenza nutrizionale”, scienza e cucina in ospedale

Apripista del progetto l’ospedale Cristo Re di Roma che da pochi mesi ha trasformato i piatti destinati ai pazienti in “alta cucina” grazie allo chef stellato Niko Romito. Un progetto destinato ad estendersi in molte strutture

Gestione del rischio sanitario: una guida e una banca dati normativa

Durante le giornate assembleari Aiop sarà presentata AiopLex, una banca dati normativa di provvedimenti nazionali e regionali, sentenze e molto altro. Spazio anche all’ultima pubblicazione della Collana Aiop, «Risk Management. Guida teorico-pratica per la gestione del rischio sanitario», di Fidelia Cascini

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

ECM e validazione delle competenze mediche: più spazio alla professione. Lavalle (Agenas): «Ecco come funzionerà»

«Dare un valore all’apprendimento non certificato è utile stimolo per professionista» così Franco Lavalle, vicepresidente OMCeO Bari e membro dell’Osservatorio Nazionale del’ Age.na.s
Professioni Sanitarie

Professioni sanitarie, Beux (TSRM e PSTRP): «Ordine favorirà qualità. Ora servono decreti attuativi»

Inizia a prendere vita il nuovo ordine istituito nella scorsa legislatura. 33mila i professionisti già censiti ma se ne stimano 230-240mila
Lavoro

Allarme chirurghi, Marini (Acoi): «Specialità scelta solo da 90 giovani. Siamo tra i migliori al mondo, appello alle istituzioni»

Il messaggio lanciato da Sic e Acoi riunite in congresso: «Sostenete la chirurgia italiana che, nonostante tutto, c’è ed è forte. Contenzioso medico-legale e stipendi tra i peggiori in Europa dis...