Salute 23 Gennaio 2017 11:38

Mangiare green allunga la vita. Chef Salvini: «I medici vogliono la formazione alimentare»

Alla Luiss il corso ‘Well-being e sostenibilità’ per mangiare sano e nel rispetto dell’ambiente. Lo chef vegano Simone Salvini: «Cucina e medicina si legano indissolubilmente, per stare bene bisogna mangiare in modo sano e senza sprechi». Il Direttore della Luiss, Giovanni Lo Storto: «Il cibo impatta sulla collettività»

Mangiare senza sprechi e in maniera sostenibile. Questo l’obiettivo della cucina dello chef vegano, Simone Salvini, il cui amore per i prodotti vegetali è cosa nota. Salvini, formatosi al Joia di Milano, ristorante che ha ricevuto una Stella Michelin e Due Forchette Gambero Rosso, è famoso per la sua cucina green composta interamente da ingredienti biologici coltivati nell’orto a chilometro zero. Lo chef, in queste settimane, sta partecipando al corso organizzato dall’Università romana Luiss Guido Carli, dal titolo ‘Well-being e sostenibilità‘, diretto dalla nutrizionista Sara Farnetti con la supervisione del Direttore Generale della Luiss Giovanni Lo Storto. Durante il corso, dedicato a una cucina sostenibile, lo chef Salvini ha proposto piatti rispettosi dell’ambiente, usando prodotti rigorosamente biologici e vegani. Tanti i temi affrontati nel corso delle lezioni: dalla nutrizione funzionale all’alimentazione nello sport, dal diritto sanitario alla prevenzione come garanzia di sostenibilità. In occasione dell’incontro, Sanità Informazione ha intervistato lo chef.

Come si riesce a legare la cucina, con tutta la sua tradizione, alla medicina?

«La mia vita in realtà è composta da tante vite che si legano e si intrecciano continuamente. Infatti, ho viaggiato tanto, ho incontrato tante culture, tante cucine diverse, che ho assorbito nella mia formazione creando delle commistioni uniche. Ecco, così riesco a far coincidere tante aree diverse nella mia attività, riesco a far dialogare differenti realtà per fonderle nei miei piatti».

Il mondo della cucina come viene vissuto da parte della branca medica? Forse anche loro hanno da studiare ancora…

«Devo dire che ai miei corsi, partecipano sempre più medici. Negli ultimi anni c’è stata proprio una escalation, il numero di terapeuti, di medici, anche generici, è in forte aumento. Gli operatori sanitari sono molto incuriositi dal mondo della cucina perché, sono loro stessi a raccontarlo, non hanno mai studiato nel loro percorso accademico, i vari aspetti dell’alimentazione. Infatti nei corsi di medicina generale, non è prevista un’area dedicata all’alimentazione dei pazienti che ritengo sia importante per una formazione a tutto tondo del professionista».

A dire la sua anche il Direttore generale della Luiss Giovanni Lo Storto, che ha introdotto la prima giornata del corso ‘Well-being e sostenibilità’. «Abbiamo deciso di proporre ai nostri studenti un corso formativo di alimentazione sostenibile – spiega il Direttore – perché ci permette di insegnare loro che mangiare sano ha un impatto non solo su noi stessi ma anche sulla collettività. Riteniamo infatti che fornire più strumenti possibili agli studenti, sia un contributo culturale che si offre a la loro crescita e alla loro preparazione professionale perché sia un bagaglio utile e positivo anche quando diventeranno dei professionisti».

Articoli correlati
Medicina senza sangue: perché oggi molti la scelgono
Negli anni ’80 era la tecnica utilizzata per curare i Testimoni di Geova, oggi è in aumento in diverse parti del mondo perché costa meno e comporta meno rischi di infezione
Tempo di iscrizioni universitarie, per i figli dei medici Enpam 30mila euro di sussidio
Il bando prevede, per chi rientra nei requisiti, una borsa di studio di 5mila euro l’anno per le spese nei collegi di merito. Priorità agli iscritti in Medicina e Odontoiatria
Abolire il numero chiuso a Medicina, lo chiede il sottosegretario Costa
Secondo Costa il numero chiuso a Medicina non è meritocratico e chiede alla ministra Messa di trovare una soluzione con "verifica di obbiettivi di rendimento"
San Raffaele, primi test di Medicina e Prof. sanitarie a Milano e Roma. Le impressioni dei ragazzi
60 quiz di logica, comprensione del testo in inglese, biologia, chimica, fisica e matematica da risolvere in 60 minuti. Il nuovo corso dei test di medicina è partito in salita per gli studenti. Nessuna irregolarità denunciata e tanta determinazione. Presenti i consulenti legali di Consulcesi che ogni anno aiutano con i ricorsi 18 mila studenti ad immatricolarsi
di Federica Bosco e Gloria Frezza
Michele, studente di Medicina rientrato dall’Ucraina: «Sotto shock dopo le prime bombe, dicevano “tutto tranquillo”»
Michele Ritucci, infermiere italo-britannico, era a Dnipro per studiare medicina. È rientrato due settimane prima del conflitto solo grazie all’insistenza dei genitori. «Sono in contatto con gli studenti in Ucraina, hanno paura ma non hanno intenzione di piegarsi»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Dalla Redazione

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Ad oggi, 2 dicembre 2022, sono 644.116.374 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.637.943 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE. I casi in Italia L’ultimo bollettino di...
Covid-19, che fare se...?

Se ho avuto il Covid-19 devo fare lo stesso la quarta dose?

Il secondo booster è raccomandato anche per chi ha contratto una o più volte il virus responsabile di Covid-19. Purché la somministrazione avvenga dopo almeno 120 giorni dall'esit...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono gli effetti collaterali della quarta dose?

Gli effetti collaterali dell'ultimo richiamo di Covid-19 sono simili a quelli associati alle dosi precedenti: un leggero gonfiore o arrossamento nel punto di iniezione, stanchezza e mal di testa