Politica 25 Giugno 2018

Blockchain, il libro “Cripto-svelate” spiega la rivoluzione che coinvolgerà anche la sanità

ICO, hash, mining, token, Smart Contracts: termini ancora poco conosciuti che preannunciano un cambiamento epocale. Andrea e Massimo Tortorella, imprenditori forti dei loro successi in Italia e all’estero nel settore sanitario e non solo, presentano la guida per comprendere il futuro che è già davanti a noi

Immagine articolo

Criptovalute e Blockchain stanno giocando un ruolo fondamentale in quella che è una vera e propria rivoluzione digitale di massa. ICO, hash, mining, token e Smart Contracts sono tuttavia termini che ancora non fanno parte del linguaggio comune, eppure sono fondamentali per orientarsi in questo nuovo orizzonte tecnologico. Per questo, Andrea e Massimo Tortorella, due imprenditori italiani con una lunga storia di successi in patria e all’estero, hanno scritto il saggio “Cripto-svelate. Perché da Blockchain e monete digitali non si torna indietro” (edito da Paesi Edizioni). Un vero e proprio manuale che ripercorre la storia di questa rivoluzione dagli albori, la contestualizza ai giorni nostri superando preconcetti e diffidenze, cogliendone invece le straordinarie opportunità e tutti i vantaggi.

LEGGI ANCHE: BLOCKCHAIN IN ITALIA,  MAURO CERVINI (ECONOMIC STRATEGIST): «PER IL CAMPO SANITARIO UN GRANDE ABBATTIMENTO DEI COSTI»

Interpellando i maggiori esperti del settore – informatici, economisti, capitani d’industria, consulenti aziendali, hacker, esperti di cyber-sicurezza, giornalisti, avvocati – e avvalendosi degli autorevoli contributi dell’economista Edward Luttwak, che ha firmato la prefazione, e del presidente della Casaleggio Associati, Davide Casaleggio, Andrea e Massimo Tortorella delineano un quadro chiaro anche ai non addetti ai lavori. Proprio perseguendo l’obiettivo di diffondere sempre maggiore conoscenza sul tema, insieme alla Link Campus University, viene annunciato il primo Master in “Economia delle Criptovalute e della Blockchain”.

LEGGI ANCHE: SANITÀ DIGITALE, CARABETTA (M5S): «POLITICA IN RITARDO SU BLOCKCHAIN, PUÒ ESSERE DECISIVA IN TUTELA DATI SANITARI»

«Il nostro obiettivo – afferma Massimo Tortorella, Presidente Consulcesi Group – è quello di spiegare in maniera semplice e chiara a tutti questa rivoluzione. È importante acquisire le conoscenze e saper governare i processi innovativi della Blockchain per essere protagonisti attivi di un progresso tecnologico destinato a cambiare la nostra vita quotidiana: dai fondi regolamentati al copyright, dal voto elettronico alla trasparenza amministrativa. Il nostro è un Gruppo che ha sempre accettato le sfide del futuro senza farsi mai spaventare: sfruttando per primi le straordinarie potenzialità di internet ed ora cogliendo le prospettive della tecnologia della “catena dei blocchi”. Ed ora lo facciamo attraverso Consulcesi Tech, hi-tech company specializzata in soluzioni all’avanguardia legate alla Blockchain».

E c’è anche la sanità tra i settori che nel prossimo futuro saranno rivoluzionati dalla Blockchain. Come si legge in “Criptosvelate”, la casistica delle possibili applicazioni di questa nuova tecnologia in ambito sanitario è «impressionante» e va dalla tracciabilità dei farmaci, «così da verificare importanti informazioni sul prodotto, individuare farmaci contraffatti e assicurarsi che i pazienti ricevano realmente le medicine a loro prescritte», ai trial clinici, garantendo «l’impossibilità di alterazione e modifica fraudolenta dei dati». E poi «la collaborazione tra pazienti, ricercatori e medici potrebbe giovarsi della maggiore possibilità di scambi e confronti, portando a percorsi di cura specifici e personalizzati». Le Blockchain aiuterebbero anche a gestire efficacemente le pratiche assicurative e la fatturazione «evitando eventuali situazioni fraudolente». Importanti, infine, anche i risvolti nella gestione della cartelle cliniche, che «avverrebbe in seguito ad un’autenticazione, che offrirebbe così la possibilità di condividere in totale sicurezza le informazioni e le note su paziente e terapie».

LEGGI ANCHE: MIRKO DE MALDÈ (COO LYNKEUS): «COME PROTEGGERE I NOSTRI DATI SANITARI? CON LA BLOCKCHAIN»

«Come tutte le grandi rivoluzioni tecnologiche, – sottolinea Andrea Tortorella, CEO di Consulcesi Tech – Blockchain e criptovalute sono oggetto di dubbi, critiche, talvolta di veri e propri anatemi. Ma la vera sfida di chi fa impresa oggi nel mondo è quella di saper gestire l’innovazione, senza timori e tentennamenti, cogliendo le opportunità che ne possono derivare a beneficio di tutti».

 

Articoli correlati
Formazione continua, David Sassoli (Pd): «Europa in campo per incentivare e premiare medici in regola con obbligo Ecm»
Il Vice Presidente del Parlamento Ue, in visita alla sede romana del gruppo Consulcesi, si è schierato al fianco dei medici ex specializzandi che ancora aspettano giustizia dallo Stato italiano: «È un diritto che dev’essere riconosciuto, il tema della mediazione giuridica credo che sia l’unico che possa consentire giustizia». Poi sottolinea l’esigenza di avere «un’Europa più forte» ma che sia arricchita dalle «buone pratiche italiane»
Maratona di Roma 2019. Consulcesi Onlus: gara di solidarietà per sostenere l’Unità Mobile “Salute e Inclusione”
Gara di solidarietà anche tra i dipendenti e i manager di Consulcesi, che hanno partecipato alla Maratona di Roma per vincere la sfida contro l’indifferenza di chi vive ai margini
Blockchain, la sanità è uno dei settori in cui avrà più impatto. A Dubai presentati i risultati del “Survey chain” condotto da Consulcesi Tech
L’hi-tech company specializzata in Blockchain e cybersecurity ha presentato a Dubai “Survey Chain”. Il primo sondaggio basato sulla Blockchain dimostra che questa tecnologia avrà un impatto non soltanto in campo finanziario ma anche in quello sanitario
Casa di Cura La Madonnina, prima struttura privata lombarda a dotarsi di una colonna con la fluorescenza
Per la prima volta in una struttura privata lombarda approda un’apparecchiatura innovativa che permette ai chirurghi di “vedere l’invisibile”. La Casa di Cura La Madonnina, afferente al Gruppo San Donato, ha infatti acquistato una colonna con la fluorescenza, destinata principalmente alla chirurgia laparoscopica e basata sul principio della fluorescenza, che utilizza le proprietà di alcune […]
Farmaci contraffatti, Lusi (NAS): «Lotta dura ma siamo sempre più attrezzati con nuove tecnologie contro traffici illeciti»
Dalla blockchain alla bollinatura, sono tanti gli strumenti messi in campo dalle forze dell’ordine per contrastare il fenomeno: «Ormai bisogna essere veramente esperti per riuscire a contraffare una confezione. Purtroppo però di casi ce ne sono ancora…»
di Cesare Buquicchio e Arnaldo Iodice