Formazione 8 Ottobre 2020

Stop ai convegni tradizionali: da oggi gli endocrinologi dell’AME si formano online

Il Convegno G·AME del 10 ottobre diventa virtuale. Ipofisi, tiroide e metabolismo osseo al centro di ‘This year in’, il primo incontro interattivo, digitale e peer to peer

Stop ai convegni in presenza: interattiva e a distanza è la formazione scelta dagli endocrinologi dell’Associazione Medici Endocrinologi (AME). Il convegno G·AME del 10 ottobre degli under 40, per la prima volta interamente digitale, farà da apripista al futuro congresso nazionale AME di novembre e agli eventi a seguire.

«In questo periodo di incertezze e continue rivoluzioni della socialità, conseguenti alla pandemia da SARS-CoV-2 – dichiara il dott. Vincenzo Di Donna, coordinatore AME giovani -, l’aggiornamento scientifico sta sempre più trasformandosi, passando dai congressi in presenza all’interazione online. Il limite imposto dal coronavirus può trasformarsi in opportunità che dà benefici logistici e finanziari nella formazione. Il gruppo giovani dell’Associazione Medici Endocrinologi (G·AME) vuole fornire il suo contributo abbracciando le nuove tecnologie e inaugurando per l’AME la nuova modalità di aggiornamento scientifico a distanza. Questo nuovo tipo di interazione sarà, verosimilmente, lo standard negli anni a venire ed AME vuole essere in prima linea».

Il gruppo G·AME riunisce la futura classe medica specialistica dei prossimi 30 anni ed è composto da tutti i giovani endocrinologi formati o in formazione, under 40, fortemente interessati a far sentire la propria voce e a fornire il proprio contributo come generazione multimediale in questa nuova sfida.

Per questo il G·AME ha organizzato la già apprezzata formula “This year in” in diretta streaming il 10 ottobre 2020 elettronica e completamente online: sei relatori, affiancati dal Consiglio Direttivo G·AME, presenteranno gli aggiornamenti dell’ultimo anno su tre campi fondamentali, cardini dell’attività endocrinologica, ipofisi, tiroide e metabolismo osseo. La modalità è peer to peer: i giovani formano i giovani e non solo, essendo protagonisti anche nella della formazione degli endocrinologi più ‘anziani’.

Un appuntamento fondamentale per ogni endocrinologo, sia per i contenuti scientifici, sia per la novità e le potenzialità che lo streaming online offre.

Per partecipare a G·AME (sabato 10 ottobre, dalle ore 10 alle 12) ci si può iscrivere gratuitamente a questo link

Iscriviti alla newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato 

Articoli correlati
Bonus tiroide, Toscano (Ame): «Consultare endocrinologi, patologie troppo diverse»
Per ottenere il bonus tiroide bisognerà passare una visita della commissione sanitaria Inps. Per il professore ci sono troppe differenze tra le patologie e dare a tutti l'indennizzo non avrebbe senso
Menopausa: sì a terapia ormonale sostitutiva, ma non per tutte
Da AME una guida in 7 punti per una gestione "personalizzata" della menopausa con particolare riferimento alla terapia ormonale sostitutiva
Coronavirus, rivelata la “doppia faccia” del testosterone che aumenta i rischi negli uomini
Edoardo Guastamacchia, presidente di AME: «A livelli normali l'ormone aumenta rischio infezione, a livelli bassi incrementa il rischio complicanze e morte»
In estate boom di integratori “dopanti”, giovani a rischio
L'Associazione medici endocrinologi (AME): «No a facili scorciatoie, con il 'fai da te’ possibili conseguenze sulla salute»
Calvizie femminile, AME: «Gli androgeni non sono sempre una “spia”»
In Italia ne soffrono 4 milioni di donne. Gli esperti di AME: «È meglio intervenire tempestivamente, quando il danno è ancora limitato»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 30 ottobre, sono 45.041.948 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 1.181.321 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 30 ottobre: Ad oggi in I...
Salute

Covid-19, chi sono e cosa devono fare i contatti stretti di un positivo? Il vademecum del Ministero della Salute

In quali casi si può parlare di "contatto stretto"? Il Ministero della Salute spiega tutte le possibili situazioni in cui ci si può trovare
Salute

Covid-19, il virologo Palù: «Vi spiego perché non sempre gli asintomatici sono da considerare malati»

Il virologo veneto, già Presidente della Società Europea di Virologia, spiega dove si può intervenire per contenere i contagi: «Stop alla movida, contingentare gli ingressi nei supermercati e ridu...