Salute 20 Ottobre 2022 17:06

Congresso AME. Dall’obesità all’osteoporosi: ecco tutti i trattamenti innovativi

È stato inaugurato a Roma il 21esimo Congresso AME “Update in Endocrinologia Clinica”. Grimaldi (AME): «Oltre mille esperti si confronteranno, finalmente in presenza dopo oltre due anni di pandemia, sulle nuove evidenze scientifiche e le terapie di ultima generazione». Non solo salute, ma anche Sanità: dalla riorganizzazione dell’assistenza sanitaria ospedaliera e territoriale, passando per il ruolo dell’endocrinologo, fino ai pregi e difetti dei servizi ospedalieri e territoriali

Nodulo tiroideo, contraccettivi orali, ipotiroidismo subclinico in età pediatrica, diabete insipido, nuovi farmaci ipolipemizzanti: sono solo alcuni dei temi affrontati dagli oltre mille endocrinologi che si sono riuniti a Roma, durante la prima giornata di “Update in Endocrinologia Clinica”, il 21° Congresso Nazionale AME, l’Associazione Medici Endocrinologi. «Siamo molto felici di ritrovarci finalmente in presenza dopo oltre due anni di incontri online, a causa delle restrizioni imposte per il contenimento dei contagi da Covid-19», racconta il presidente dell’AME Franco Grimaldi.

Il Congresso in sintesi

Nella giornata inaugurale di giovedì 20 ottobre, ampio spazio non solo alle patologie ed ai loro trattamenti, ma anche uno sguardo alla riorganizzazione dell’assistenza sanitaria ospedaliera e territoriale, per fare il punto sul ruolo dell’endocrinologo e sui pregi e difetti dell’assistenza endocrinologica tra ospedale e territorio. Venerdì la parola passerà agli esperti che si confronteranno sul tema dei tumori differenziati della tiroide, ma anche sui prolattinomi, sui pazienti “resistenti” ai trattamenti e sulle donne in dolce attesa. «Nel pomeriggio del 21 ottobre verrà offerta un’ampia proposta di “mini corsi metabolici” che continueranno anche nella giornata di sabato e domenica. Prima della chiusura dei lavori, prevista per il 23 alle 12.30 – dice Grimaldi – si terrà una sessione plenaria, durante la quale verranno presentate le Linee guida AME-SIO sull’Obesità».

Un nuovo farmaco “contro” l’obesità

Il 21esimo Congresso AME, infatti, è anche un’importante occasione per fare il punto sul semaglutide, un farmaco che, usato per la terapia del diabete, a specifici dosaggi favorisce la perdita di peso nei pazienti obesi. Uno studio, recentemente pubblicato sulla rivista Nature Medicine, conferma che semaglutide determina una riduzione del peso corporeo in media del 15%. «Anche se il farmaco è stato approvato da circa un anno dall’AIFA, in Italia non è stato ancora commercializzato. Eppure con questo trattamento, così come confermato dalle evidenze scientifiche, è possibile ottenere una riduzione del peso corporeo quasi tripla rispetto ai “vecchi” farmaci per l’obesità, con un’efficacia che dura nel tempo», spiega il presidente AME.  Con questo farmaco per la prima volta è possibile migliorare anche delle complicanze dell’obesità, come l’apnea notturna del sonno e la steatosi epatica non alcolica. «Una svolta importante per un’ampia fetta della popolazione – sottolinea Grimaldi -, considerando che l’obesità riguarda 6 milioni di italiani».

L’osteoporosi, un nemico silenzioso

Come l’obesità, anche l’osteoporosi, altro focus del Congresso AME, affligge un numero elevato di individui. È stimato che in Italia siano circa 4,5 milioni le persone affette da questa patologia. Sono le donne ad essere più colpite degli uomini: 3,5 milioni contro un milione. L’osteoporosi aumenta il rischio di fratture: ogni 3 secondi, nel mondo, un uomo o una donna si fratturano il femore, il polso o una vertebra a causa proprio di questa  patologia. Si tratta, purtroppo, di una malattia essenzialmente silenziosa: «Le persone, spesso, non sanno di avere le ossa indebolite fino a quando non si verificano fratture inaspettate e improvvise, specialmente a carico del femore, del polso e delle vertebre – aggiunge Grimaldi -. Le fratture dell’anca raddoppieranno quasi in tutto il mondo entro il 2050 e una delle cause principali è la fragilità delle ossa. Ed è proprio per prepararci ad affrontare al meglio questa emergenza – conclude il presidente AME – che abbiamo deciso di dedicare diverse sessioni a questo tema».

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Danni da vaccinazione anti-Covid, novità in materia di indennizzo
La vaccinazione è un trattamento sanitario (art. 32 Cost.) che, secondo la Corte Costituzionale, ha una duplice finalità: “individuale” in quanto mira a proteggere la persona che si sottopone alla vaccinazione e “collettiva” poiché mira a proteggere gli altri dal rischio di diffusione del contagio
L’Intelligenza artificiale conquista l’Healthcare: cresce l’impiego in ricerca, diagnosi e cura
In occasione della Milano digital Week confronto tra protagonisti di design, Ai e digitale sull’impiego in sanità. Dalle app che dialogano con i pazienti, ai software che fanno interagire le strutture sanitarie, ma resta aperto il quesito sul consenso dei dati
Diabete: influenza triplica il rischio di ricoveri. L’appello degli esperti AME: «Il vaccino salva la vita»
In occasione della Giornata Mondiale del Diabete, che si celebra lunedì 14 novembre 2022 gli specialisti dell'Associazione Medici Endocrinologi (AME-ETS) invitano le persone con diabete a sottoporsi tempestivamente alla vaccinazione antinfluenzale
Scandalo ginnastica ritmica. L’esperto: «La dieta degli atleti sia elaborata insieme al nutrizionista»
A parlare è il dott. Emilio Buono, nutrizionista sportivo di campioni d’élite e formatore professionale. Dal 1° novembre online il nuovo corso Consulcesi sul tema della nutrizione nello sport
Scandalo ginnastica ritmica, il monito dei medici: «Non sottovalutare i rischi della triade dell’atleta»
Gli specialisti di Medicina dello sport dell'Auxologico Irccs invitano genitori e tecnici a non sottovalutare magrezza, amenorrea e osteoporosi che possono creare danni immediati e a lungo termine oltre ai traumi psicologici che possono provocare anoressia e bulimia
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Dalla Redazione

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Ad oggi, 2 dicembre 2022, sono 644.116.374 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.637.943 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE. I casi in Italia L’ultimo bollettino di...
Covid-19, che fare se...?

Se ho avuto il Covid-19 devo fare lo stesso la quarta dose?

Il secondo booster è raccomandato anche per chi ha contratto una o più volte il virus responsabile di Covid-19. Purché la somministrazione avvenga dopo almeno 120 giorni dall'esit...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono gli effetti collaterali della quarta dose?

Gli effetti collaterali dell'ultimo richiamo di Covid-19 sono simili a quelli associati alle dosi precedenti: un leggero gonfiore o arrossamento nel punto di iniezione, stanchezza e mal di testa