Salute 19 Giugno 2023 11:23

Nella classifica mondiale sulle dimensioni del pene, gli italiani al 19esimo posto. La sessuologa: «Così si alimentano falsi miti»

Non è affatto una cattiva posizione quella raggiunta dall’uomo italiano medio nella classifica mondiale sulle dimensioni del pene. Il nostro paese appare al 19esimo posto ed è il terzo paese europeo per lunghezza dei genitali. Prima degli uomini italiani ci sono gli olandesi e i francesi. A mettere a confronto le dimensioni del pene di quasi 90 paesi di tutto il mondo è stato un gruppo di ricercatori tedeschi su World Data

Nella classifica mondiale sulle dimensioni del pene, gli italiani al 19esimo posto. La sessuologa: «Così si alimentano falsi miti»

Non è affatto una cattiva posizione quella raggiunta dall’uomo italiano medio nella classifica mondiale sulle dimensioni del pene. Il nostro paese appare al 19esimo posto ed è il terzo paese europeo per lunghezza dei genitali. Prima degli uomini italiani ci sono gli olandesi e i francesi. A mettere a confronto le dimensioni del pene di quasi 90 paesi di tutto il mondo è stato un gruppo di ricercatori tedeschi su World Data. Gli indiscussi «vincitori» di questa bizzarra competizione sono gli uomini che vivono in Ecuador e in Camerun con peni che misurano ben 17 centimetri in erezione. Gli Stati Uniti e il Regno Unito non rientrano neanche nella top 50: con 13,5 centimetri gli uomini americani hanno raggiunto il 60esimo posto, mentre gli inglesi il 68esimo con 13,1 centimetri. Le dimensioni medie del pene degli italiani sono poco più di 15 centimetri in erezione.

Nella top 20 solo 3 paesi europei: Paesi Bassi, Francia e Italia

Per realizzare questa classifica, i ricercatori hanno esaminato più di 40 recenti studi che hanno coinvolto migliaia di uomini. Gli studiosi hanno ricavato i dati sulle dimensioni medie del pene di quasi 90 paesi, utilizzando misurazioni verificate in modo indipendente. Dove è possibile, i ricercatori hanno evitato di utilizzare studi in cui gli uomini avevano auto-riferito le proprie misure. Ebbene, dei primi 20 paesi presenti nella classifica mondiale, la metà è situata in Africa, mentre tre in Sud America, Nord America ed Europa. Solo uno tra i paesi con la lunghezza media del pene più rilevante si trova in Asia. I paesi europei con le dimensioni del pene più importanti sono i Paesi Bassi, al nono posto con quasi 16 centimetri; la Francia, all’11esimo posto con 15,7 centimetri; e l’Italia al 19esimo posto con 15,2 centimetri.

Gli uomini cambogiani all’ultimo posto con «soli» 10 centimetri

Nei paesi nordamericani, gli uomini di Haiti si sono classificati al quinto posto con dimensioni del pene medie di 16 centimetri, Cuba all’ottavo con poco più di 15 centimetri, molto vicina agli italiani, e il Canada al 13esimo poco con qualche millimetro in meno. All’altra estremità della classifica c’è la Cambogia con una dimensione media del pene in erezione di circa 10 centimetri. Segue il Myanmar con 10,7 centimetri e lo Sri Lanka con 10,9 centimetri.

La media mondiale delle dimensioni di un pene è di poco più di 13 centimetri

Uno studio pubblicato dal British Urology Journal nel 2015, che ha coinvolto 15mila uomini provenienti da tre continenti, ha rilevato che la dimensione media del pene in tutto il mondo è di poco più di 13 centimetri. In base a questo dato l’Italia è ben sopra la media. Secondo gli esperti, la lunghezza del pene di un uomo è determinata principalmente da fattori genetici piuttosto che dallo stile di vita. Il pene si sviluppa nell’utero e durante la pubertà, dove ormoni come il testosterone ne guidano la crescita.

Rossi: «Si rischia di enfatizzare il mito che la mascolinità si basi sulle dimensioni del pene»

«Le dimensioni del pene sono una preoccupazione che affligge molti uomini», commenta a Sanità Informazione la sessuologa Roberta Rossi, presidente della Federazione Italiana di Sessuologia Scientifica. «Alcuni si rivolgono al chirurgo per chiedere l’allungamento del pene anche senza criteri giusti. Gli articoli scientifici ci aiutano ad aver delle medie sulla base delle quali poi i chirurghi decidono di procedere o meno. Ma questi discorsi sulle dimensioni – continua – rischiano di enfatizzare il mito che la mascolinità si basi su un pene più lungo. Ma non è così. Alcuni studi dimostrano che nelle relazioni stabili le donne non danno alcuna importanza alle dimensioni». Secondo la sessuologa le classifiche possono addirittura danneggiare l’autostima degli uomini. «Queste ricerche non fanno altro che alimentare una gara a chi ha l’organo genitale più lungo – sottolinea Rossi – cosa che dal punto di vista psicologico e sessuologico non fa che rinforzare il falso mito della virilità. I giovani ragazzi che sono prese alla prime esperienze e conoscenze del proprio corpo rischiano di sentirsi ingiustificatamente inferiori».

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Tumori: IFO, “La medicina è personalizzata se prevede un approccio di sesso e genere”
I tumori oltre a essere differenti tra di loro, possono avere caratteristiche diverse a seconda del sesso, maschio o femmina, e anche del genere, uomo o donna che rappresenta il contesto sociale, culturale ed economico all’interno del quale vivono gli individui. Alla luce delle evidenze scientifiche è quindi fondamentale capire e individuare queste differenze per poter pianificare dei percorsi di diagnosi e terapia mirati
di V.A.
Sesso: giovani confusi, 1 su 2 si informa online, a scuola nascono i “tutor della fertilità”
I giovani italiani sono affamati di informazioni circa la loro sessualità, ma uno su due si affida al web. Lo mostra una ricerca presentata al congresso della SIRU Lazio, nell'ambito del quale è stato lanciato il progetto di Formazione nelle scuole
Sesso e cancro: a Londra la campagna shock per rompere i tabù
“Il cancro non sarà l’ultima cosa che mi fott*rà” (Cancer won’t be the last thing that f*cks me) è il titolo della provocatoria campagna pubblicitaria che sta tappezzando le strade di Londra in questi giorni. L’obiettivo è aiutare le sopravvissute al cancro a sentirsi degne di piacere sessuale
Dieta: uomini perdono il doppio del grasso rispetto alle donne, ma disparità si annulla dopo i 45 anni
Quando si tratta di perdere peso con la dieta i vincitori nella «battaglia fra sessi» sono gli uomini. Secondo uno studio dell'Università di Edimburgo, infatti, gli uomini perdono il doppio del grasso seguendo una dieta ipocalorica, rispetto invece alle donne. Si tratta di una disparità, tuttavia, che si annulla quando il gentil sesso supera la soglia dei 45 anni d'età, in menopausa
Chirurgia intima: ringiovanimento vaginale e labioplastica tra gli interventi più desiderati
Torna, per il nono anno consecutivo, dal 26 settembre al 1° ottobre 2022, l’appuntamento con la Settimana del Benessere Sessuale (SBS): incontri e consulenze, offerte dagli specialisti in tutta Italia, in tema di sessualità, educazione sessuale e affettività. L’indagine della FISS sulla chirurgia estetica dei genitali: «Chi ha ceduto alla tentazione del bisturi l’ha fatto per colmare un senso di insoddisfazione e per migliorare la relazione sessuale con il partner»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Politica

In arrivo il nuovo Piano Nazionale Cronicità. Previsto maggior coinvolgimento dei pazienti e dei caregiver

Il documento redatto dal Ministero della Salute sbarca in Stato-Regioni. Nelle fasi e negli obiettivi che lo compongono, l'erogazione di interventi personalizzati attraverso il coinvolgimento di pazie...
di G.R.
Salute

Gioco patologico, in uno studio la strategia di “autoesclusione fisica”

Il Dipartimento di Scienze cliniche e Medicina traslazionale dell'Università Tor Vergata ha presentato una misura preventiva mirata a proteggere i giocatori a rischio di sviluppare problemi leg...
Salute

Cervello, le emozioni lo ‘accendono’ come il tatto o il movimento. Lo studio

Dagli scienziati dell'università Bicocca di Milano la prima dimostrazione della 'natura corporea' dei sentimenti, i ricercatori: "Le emozioni attivano regioni corticali che tipicamente rispondo...
Advocacy e Associazioni

Porpora trombotica trombocitopenica. ANPTT Onlus celebra la III Giornata nazionale

Evento “WeHealth” promosso in partnership con Sanofi e in collaborazione con Sics Editore per alzare l’attenzione sulla porpora trombotica trombocitopenica (TTP) e i bisogni ancora i...