Politica 25 Gennaio 2019

Farmacia dei servizi, si va avanti. Toschi (Federfarma): «Stanziati 36 milioni: Lazio, Piemonte e Puglia i primi a partire»

Il presidente di Federfarma Emilia-Romagna e componente del Consiglio di Presidenza spiega a Federfarma Channel: «Nell’ultimo consiglio elaborate le linee guida da presentare al Ministero per renderla effettiva». E sugli imminenti Stati Generali: «Si farà il punto su convenzione, remunerazione e normativa sui capitali in farmacia»

Presentare al gruppo di lavoro del Ministero della Salute un blocco di linee guida per consentire che venga istituita una volta per tutte la Farmacia dei Servizi. Era questo lo scopo dell’ultimo Consiglio di presidenza di Federfarma, in cui sono stati stabiliti i pilastri su cui basare il documento: «Il primo argomento oggetto dell’incontro – ha spiegato a Federfarma Channel Achille Gallina Toschi, presidente di Federfarma Emilia-Romagna e componente del Consiglio di Presidenza – è la farmacia dei servizi. Ricordiamo che sono stati stanziati 36 milioni di euro di fondi ministeriali per il progetto e che sono state identificate le prime 3 Regioni alle quali sono stati destinati circa 2 milioni ciascuna per far partire queste attività: Piemonte, Lazio e Puglia».

Il documento esaminato è composto da quattro punti principali. «Al primo posto – ha spiegato ancora Toschi – si trovano i servizi cognitivi, con particolare riferimento al progetto Fofi I-mur sull’aderenza alla terapia e al progetto del professor Martini, che dimostra come la mancata aderenza alla terapia comporti costi indiretti (ospedalizzazione) molto elevati. Proprio a partire dai risultati di questi studi vogliamo impostare le prossime attività. Il secondo punto riguarda i servizi front office – prenotazioni Cup, ritiro referti, screening – attivi in maniera difforme sul territorio, che si vogliono sviluppare soprattutto nelle aree dove le popolazioni vivono in situazioni problematiche. Il terzo punto – continua Toschi a Federfarma Channel – concerne le prestazioni analitiche di prima istanza – autoanalisi, telememedicina – che potrebbero essere svolti in modo spontaneo, da parte del cittadino, oppure essere strutturati ed entrare a far parte delle attività di prevenzione che lo Stato potrà mettere in campo e sulle quali le farmacie si propongono come interlocutori primari. Infine, l’assistenza farmaceutica domiciliare e presa in carico del paziente cronico. Tutte le Regioni stanno lavorando sui piani della cronicità per tutelare la salute dei cittadini e contenere i costi: con questo documento le farmacie potranno essere di grande supporto alla sanità per gestire le cronicità».

Ma nel corso del Consiglio si è parlato anche della seconda edizione degli Stati Generali della Farmacia, previsti a Roma per il prossimo 28 di febbraio. Questa, secondo Toschi, sarà una giornata in cui «la categoria incontrerà le forze politiche sui temi di maggiore attualità: Convenzione, remunerazione, normativa sui capitali in farmacia. L’occasione, inoltre, per la dirigenza di Federfarma per fare il punto della situazione a metà del mandato».

 

Articoli correlati
Elezioni Federfarma e Sunifar: Cossolo confermato Presidente, Petrosillo al Sunifar
Si sono svolte oggi – con ottimi risultati sia in termini di partecipazione dei delegati sia di funzionamento delle piattaforme utilizzate per le votazioni in forma telematica – le elezioni per il rinnovo dei vertici di Federfarma, la Federazione nazionale che rappresenta le farmacie private convenzionate con il SSN, e di Federfarma-Sunifar, che, all’interno di […]
Emergenza Covid e farmacie rurali, Pagliacci: «Abbiamo fatto tanto, ma ora sono stanca»
La Presidente uscente del Sindacato Unitario dei Farmacisti Rurali non si è ricandidata. «Ho contratto il virus. Quando ho lasciato la mia casa e sono stata portata in ospedale con l’ambulanza, pensavo che non sarei tornata»
Cossolo: «Grazie al Commissario Arcuri per le forniture di mascherine prodotte da filiera italiana»
«Accolgo con vera soddisfazione le dichiarazioni odierne del Commissario Arcuri che ringrazio per aver esplicitamente riservato ai farmacisti e al personale medico le prime forniture di mascherine prodotte dalla filiera italiana. L’iniziativa attesta, ancora una volta, il riconoscimento delle Istituzioni per il fondamentale ruolo svolto dalla farmacia italiana nel contesto emergenziale. I ringraziamenti rivolti alla […]
Cossolo (Federfarma): «Farmacie hanno dimostrato loro potenziale, ora siano più coinvolte nell’organizzazione del Ssn»
L’emergenza Covid-19 ha cambiato profondamente il modo di vivere, di lavorare, di apprendere, di accedere ai servizi, compresi quelli sanitari, di rapportarsi con gli altri. Molti di questi cambiamenti necessariamente si stabilizzeranno nella Fase 2. Vivremo in una società meno mobile, almeno per alcuni mesi: lavoro, scuola, sanità, pubblica amministrazione e organizzazione sociale in genere, […]
di Marco Cossolo, Presidente Federfarma
Corretto smaltimento di guanti e mascherine, il progetto di sensibilizzazione di Federfarma Napoli e Legambiente
Il presidente di Federfarma Napoli Di Iorio: «Prendersi cura del paziente significa anche prendersi cura dell’ambiente in cui vive»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 3 luglio, sono 10.874.146 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 521.355 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 3 luglio: nell’ambito del ...
Diritto

Pensioni, la Cassazione: «Necessaria richiesta per lavorare fino a 67 anni». Altrimenti due anni di attesa per il primo assegno

Il rischio per il lavoratore è di essere sollevato dall’incarico al compimento dei 65 anni, senza ricevere la pensione. Possibile eccessiva riduzione degli organici in sanità
Salute

Rebus idrossiclorochina: arma anti-Covid o farmaco pericoloso? L’inchiesta di Sanità Informazione

Dopo lo studio ritirato da Lancet, l’OMS ha riavviato i test clinici. In Italia aumentano i medici che sperano nel farmaco e chi l’ha usata ‘sul campo’ la promuove. Cauda (Gemelli): «Può ave...