Università 1 Luglio 2019

Numero chiuso, 1800 posti in più per Medicina. Ecco tutte le novità e la suddivisione per ateneo

Il Miur ha comunicato i posti disponibili per le immatricolazioni ai corsi di laurea a numero chiuso e la suddivisione per ateneo. Per medicina un incremento del 18%: si passa dai 9.779 dello scorso anno agli 11.568 di quest’anno. Bussetti: «Con l’aumento dei posti promesse mantenute. A questo corrisponda anche un incremento delle borse di specializzazione mediche»

Immagine articolo

Marco Bussetti, ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, ha firmato i decreti che determinano i posti disponibili per l’immatricolazione ai corsi di laurea e ai corsi di laurea magistrale a ciclo unico ad accesso programmato nazionale per l’anno accademico 2019/2020.

Come promesso, i posti disponibili per il Corso di Laurea Magistrale a Ciclo Unico di Medicina e Chirurgia per l’anno accademico 2019-2020 sono aumentati: si è passati dai 9.779 dell’anno scorso ai 11.568 di quest’anno. Ad odontoiatria spettano 1.133 posti.

ECCO LA SUDDIVISIONE DEI POSTI PER ATENEO

LEGGI ANCHE: CARENZA MEDICI, COLETTO (SOTT. SALUTE): «SIAMO I PIÙ LENTI A INSERIRE SPECIALIZZANDI, ADEGUARSI ALL’EUROPA. INTERVENIRE ANCHE SUL NUMERO CHIUSO»

«Su Medicina e Odontoiatria – ha precisato Bussetti – questo Governo sta mantenendo le promesse fatte. Abbiamo aumentato i posti a disposizione degli studenti universitari e continueremo a lavorare in questa direzione. L’Italia – ha ricordato – ha bisogno di medici, dobbiamo colmare questo vuoto. È importante – ha concluso il Ministro – che a questo corrisponda anche un incremento delle borse di specializzazione mediche. Abbiamo aumentato le borse già a partire dallo scorso anno e anche quest’anno abbiamo incrementato le risorse di cento milioni in Legge di Bilancio per finanziare nuovi contratti di formazione».

Le iscrizioni

Le iscrizioni ai test d’ingresso si potranno effettuare dal 3 al 25 luglio 2019 sul portale www.universitaly.it. Contestualmente, il candidato dovrà indicare le sedi per cui intende concorrere, in ordine di preferenza. Le scelte, dopo il 25 luglio, saranno irrevocabili e non integrabili.

LEGGI ANCHE: NUMERO CHIUSO, ANNUNCIO M5S: «STOP A TEST E PRIMO ANNO APERTO A TUTTI». TUZI: «PIÙ 20% POSTI A MEDICINA»

Il test d’ingresso a Medicina

Il test d’ingresso per Medicina si svolgerà martedì 3 settembre 2019 alle ore 11 in tutta Italia; le università private seguono una programmazione autonoma. Novità anche nei quiz: 60 domande con meno logica (da 20 a 10) e più cultura generale (da 2 a 12).

Articoli correlati
Al Museo con SLA, anche adesso: tour virtuale di AISLA Firenze sulle tracce dei Medici
Il progetto è iniziato nel 2015 e prevede una visita ogni mese. L’arte ha una funzione terapeutica riconosciuta dalla medicina
«Che le future generazioni siano coraggiose quanto voi». La lettera degli studenti agli operatori sanitari
Il presidente dell’Ordine dei Medici di Benevento Ianniello condivide il pensiero dei ragazzi del liceo Rummo: «Un grido d'amore alla nostra professione». Gli studenti ringraziano medici e infermieri per il sacrificio e la tenacia: «Siete i genitori di questa piccola e dolorante Italia»
di Gloria Frezza
La frequenza di un evento all’estero, non accreditato in Italia, dà crediti validi nel sistema nazionale?
Per gli eventi non accreditati in Italia è possibile fare richiesta di riconoscimento dei crediti secondo quanto stabilito al paragrafo 3.4 (Formazione individuale all’estero) del Manuale sulla formazione continua del professionista sanitario.
Covid-19, a Roma il tampone si fa in macchina. Di Rosa (Sisp): «Tre infermieri per 50 test al giorno»
Attivo 7 giorni su 7, il test modello drive-in della Asl Roma1 per la ricerca del nuovo Coronavirus è partito presso il comprensorio di Santa Maria della Pietà. Si fa senza scendere dall’auto, è sicuro, rapido, efficace e pronto in sole 24 ore. Ne abbiamo parlato con il Direttore Enrico di Rosa
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 22 maggio, sono 5.410.439 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 345.105 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA     Bollettino delle ore 18:00 de...
Lavoro

Covid-19 e Fase 2, come prevenire il contagio: ecco il vademecum per gli operatori sanitari

Le misure di protezione per gli operatori e i pazienti, l’organizzazione degli spazi di lavoro, la guida al corretto utilizzo dei Dpi, il triage telefonico, la sanificazione e la disinfezione degli ...
Salute

«A Piacenza onda d’urto impressionante, per questo abbiamo il più alto numero di morti». Parla il pioniere della lotta al virus Luigi Cavanna

L’oncologo noto per i suoi interventi ‘casa per casa’ per sconfiggere l’epidemia: «Azione precoce arma vincente, nessun paziente curato a domicilio è morto». E ricorda i primi giorni dell'e...