Salute 7 aprile 2017

Roberto Burioni: «I casi di morbillo tra i medici sono vergognosi»

«Medici anti-vaccini da radiare» è categorico il Professore di Microbiologia e Virologia del San Raffaele di Milano, Roberto Burioni, che condanna le bufale del web e la disinformazione

Immagine articolo

«Il sonno della ragione genera mostri» lo disse Goya e lo ribadisce Roberto Burioni in occasione del primo Congresso Nazionale Medicina e Pseudoscienza organizzato all’Ergife Palace di Roma. Il noto Professore di Microbiologia e Virologia dell’Università San Raffaele di Milano, che sarà ospite su Raitre nella trasmissione Linea notte, concentra il suo intervento sul tema della disinformazione mediatica. Le ‘bufale del web’ provocano gravissimi danni, afferma Burioni, fra i quali, la psicosi vaccini che, soprattutto negli ultimi tempi, ha generato conseguenze seriamente preoccupanti. Basta pensare ai dati pubblicati di recente dall’Istituto Superiore di Sanità: mille casi di morbillo in Italia nel 2017 a fronte di poco meno di 900 in tutto il 2016.

«Questo è il risultato provocato dalla gente che sceglie di non vaccinarsi. Nei Paesi dove i tassi di vaccinazione sono alti, ne cito uno, il Portogallo, i casi di morbillo sono zero» il Professore è perentorio nell’affermare che «ognuno di questi casi è evitabile, ed è a mio giudizio una vergogna che, in un Paese avanzato, ancora ci siano tutti questi casi di morbillo, con gente che finisce in ospedale, in rianimazione. È importante non solo che i genitori vaccinino i propri figli, ma oramai anche che gli adulti si controllino, perché molti adulti non sono stati vaccinati e quindi non sono protetti, ed è assolutamente indispensabile che cambi radicalmente l’atteggiamento nei confronti della vaccinazione».

Ma non sono solo i bambini ad ammalarsi, come sottolinea Burioni, anche una buona media di adulti rientra nella casistica e, dato ancora più allarmante, a contrarre la malattia anche un numero discreto di operatori sanitari. «Il fatto che ci siano dei casi di morbillo tra i sanitari è una cosa che grida vendetta, è una vergogna proprio. Chi lavora in un ospedale ha una doppia responsabilità, la prima è quella di dare il buon esempio, perché un medico deve dare il buon esempio, ma la seconda è ancora più importante, è che chi lavora a contatto con i malati, non solo è più probabile che contragga il morbillo ma può diffonderlo a persone più deboli, per cui è importantissimo che chi lavora in un ospedale sotto qualunque veste, infermiere, medico e qualunque altro ruolo, si controlli se è immune». Il Professore ribadisce che, per verificare l’immunità, basta un esame del sangue, e se non si è immuni «bisogna vaccinarsi. Mi permetto di dire che forse la stessa cosa dovrebbero farla anche gli insegnanti e tutti quelli che sono a contatto con i bambini – prosegue il Professore -. Valutare se si è immuni nei confronti soprattutto del morbillo ma anche le altre malattie dell’infanzia e vaccinarsi. E questo anche per se stessi, perché prendere il morbillo da adulti, o prendere la parotite da adulti, o prendere la varicella da adulti, non è un’esperienza piacevole».

Sul tema vaccini e psicosi, qualche giorno fa, è stata sollevata un’importante polemica sul controverso film ‘Vaxxed’ un documentario che fa riferimento ai presunti legami tra vaccino e autismo. Il film doveva essere proiettato a Padova nel cinema Porto Astra, ma in seguito alle varie contestazioni, non è stato mostrato. «Menomale – commenta Burioni – il film in questione è un documentario che dipinge come ‘eroe’ un medico sorpreso a falsificare dei lavori, a sottoporre dei piccoli pazienti a degli esami dolorosi, invasivi e non necessari». Infatti, protagonista del documenario in questione è Andrew Jeremy Wakefield, un ex medico e chirurgo britannico della metà degli anni ‘50, conosciuto principalmente per una pubblicazione scientifica fraudolenta in cui sosteneva il legame, oggi screditato, tra il vaccino trivalente MPR (morbillo, parotite, rosolia) e l’autismo. «Il medico è stato radiato dall’Ordine. Credo che sia assurdo proiettare una cosa del genere, soprattutto nella città di Padova, dove c’è l’università che custodisce la cattedra di Galileo, io lo ritengo uno sfregio intollerabile. I media hanno la responsabilità di selezionare le fonti: non si può chiamare a parlare della discriminazione razziale uno che è convinto che le persone di colore siano meno intelligenti, è una persona che non ha diritto a spazio perché sta dicendo una pericolosa bugie. E se si tratta di un medico – conclude – bene, è il caso di radiarlo dall’Ordine».

Per approfondire:

Allarme morbillo, casi in aumento anche tra i medici. Scattano controlli su pediatri che non vaccinano

Articoli correlati
Emergenza morbillo, Ricciardi (Iss): «Con obbligo vaccinale abbiamo messo in sicurezza i bambini, ora tocca ad adulti»
L’Italia è il quinto Paese per casi di morbillo al mondo, lo rende noto un report dell’OMS. Walter Ricciardi: «Questa è una conseguenza di errori del passato, il futuro deve andare in altra direzione»
Morbillo: In Europa l’Italia è seconda per numerosità di casi. Il report dell’ECDC
Mentre prosegue la polemica sull’obbligo vaccinale ‘tirato in ballo’ nel corso della campagna elettorale, un report dell’European Centre for Diseases Control (Ecdc) snocciola gli ultimi dati relativi al morbillo: l’Italia risulta la seconda nazione in Europa per numerosità di casi della malattia nel vecchio continente, 4.985, dopo la Romania (5.966) e seguita dalla Germania (937) […]
Influenza, come si costruisce il vaccino? Come si verifica l’efficacia? Lo spiega Roberto Burioni
«L’approccio sperimentale è fondamentale per generare ogni anno la profilassi influenzale: saper anticipare le trasformazioni dei ceppi virali prima che si manifestino i sintomi, anche questo è compito della scienza» l’intervista al medico divenuto simbolo della battaglia pro vax
Milano, carenza sangue. Burioni: «Donate il sangue, con 10 minuti salverete 3 vite»
«In questo momento nel mio ospedale – il San Raffaele di Milano – le operazioni chirurgiche non urgenti nelle quali è presente un minimo rischio di sanguinamento sono sospese a causa della carenza di sangue per eventuali trasfusioni. La stessa grave situazione si verifica in molti altri ospedali in tutta Italia. Questo, detto in parole […]
Roberto Burioni, il paladino dei vaccini tra allarme tubercolosi e ‘somari’ all’italiana…
«La medicina non è democratica e chi si rivolge al dottor Google e alla dottoressa Wikipedia è ‘un somaro’». La  parola al virologo del San Raffaele ‘paladino’ dei vaccini e autore di un nuovo libro
di Lucia Oggianu
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

INTERVISTA ESCLUSIVA: «Ecco come prevederemo il cancro con una semplice analisi del sangue»

L'intervista alla Professoressa Paterlini – Bréchot: «Il metodo ISET permette di riscontrare la presenza di cellule tumorali in chi ha avuto un tumore e chi è a rischio molto prima rispetto ai me...
Salute

Centrifugati, verdure e succhi di frutta “veri”. I consigli della pediatra per salvare i bambini dall’influenza con la natura

La dottoressa Ricottini, ai microfoni di Sanità Informazione, spiega quali sono i migliori rimedi naturali per combattere e prevenire i sintomi dell’influenza. E sui “dolori della crescita”…
Politica

Firmato contratto per gli statali. Dal 2018 aumenti e tutele sanitarie aggiuntive

Incassata la prima sigla per il rinnovo dei contratti della PA: per 250mila dipendenti sono in arrivo moltissime novità tra cui tutele sanitarie aggiuntive. Si tratta di un risultato storico perché...