Salute 3 novembre 2017

Ecco perché chi mangia marmellata di mirtillo vede meglio

Dai mirtilli al thè verde, dal ginkgo biloba all’hamamelis, i nutraceutici con effetti benefici per la vista spiegati dal Professor Gianluca Scuderi

Ginkgo biloba, mirtillo, carotenoidi e thè verde. Cosa hanno tutte queste sostanze in comune? Fanno bene agli occhi e alla vista. «Durante la seconda guerra mondiale ci si è accorti che i piloti inglesi della RAF (Royal Air Force) che mangiavano molta marmellata di mirtillo colpivano più bersagli rispetto agli altri, soprattutto di notte. Le prime ricerche hanno quindi rivelato che il mirtillo ha un’azione benefica sulla vista perché migliora il contrasto e la visibilità nelle ore serali. È stato uno dei primi alimenti ad essere studiato e a dar vita a quella che noi oggi chiamiamo nutraceutica». Parola del Professor Gianluca Scuderi, Professore associato del Dipartimento di Neuroscienze, Salute Mentale e Organi Di Senso (Nesmos) dell’Università di Roma Sapienza.

«La parola nutraceutica deriva dall’unione dei termini nutrizione e farmaceutica e indica tutte quelle sostanze di derivazione naturale che hanno un effetto benefico sulla salute e che hanno dei riscontri positivi in termini di prevenzione o terapia di alcune malattie – spiega il Professore a Sanità Informazione -. Un esempio per tutti: il riso rosso, che svolge un’azione terapeutica su chi ha problemi di colesterolo». Nutraceutici per eccellenza sono gli integratori alimentari, quindi vitamine, minerali o antiossidanti di derivazione naturale, presenti nei cibi o assunti tramite prodotti sintetici.

Il Professor Scuderi, organizzatore del quarto convegno dedicato a “Nutraceutica e occhio” tenutosi a Roma nei giorni scorsi, specifica che «di sostanze che fanno bene alla vista, oltre al mirtillo, ce n’è un’infinità: il ginkgo biloba ad esempio ha un’azione vasoattiva e sono stati studiati i suoi effetti benefici sul glaucoma. Abbiamo il thè verde, ottima fonte di catechine, che grazie alla sua azione neuro protettiva è in grado di agevolare la difesa del nervo ottico. Per non parlare dei carotenoidi, come la luteina o la zeaxantina, sostanze importantissime per la retina e per la prevenzione della degenerazione maculare senile», prosegue il Professore.

LEGGI ANCHE: NUTRACEUTICA: CHE COS’È?

La scienza conferma quindi che mangiare le carote fa bene alla vista, come tutti i genitori consigliano e ricordano ai bambini che di assumere verdure proprio non ne vogliono sapere. Stesso esito anche per gli impacchi di camomilla contro infezioni comuni quali congiuntiviti o orzaioli? «Le congiuntiviti – chiarisce Scuderi – purtroppo sono infezioni di tipo batterico su cui un nutraceutico può fare poco. In queste condizioni l’utilizzo di colliri con sostanze come l’hamamelis o la camomilla hanno senz’altro un effetto calmante e decongestionante, ma non sono antibatterici e quindi non possono essere efficaci contro le infezioni», conclude il Professore.

Articoli correlati
Nutraceutica: che cos’è?
Carne e limone se sei anemico, tre noci al giorno o un bicchiere di vino rosso fanno bene al cuore, pesce azzurro se devi studiare o lavorare tanto. Rimedi della nonna? Non solo. Negli ultimi anni si sta facendo sempre più largo la “nutraceutica”, parola nata dall’unione di nutrizione e farmaceutica, che vuole proprio indicare […]
Gli oculisti territoriali hanno fatto GOAL a Milano
Concluso il congresso nazionale GOAL (Gruppo Oculisti Ambulatoriali Liberi), svoltosi a Milano, dal titolo “L’oculista territoriale, il presente e il futuro", che è stato occasione di approfondire i main topic della professione con un “occhio” al digitale
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

INTERVISTA ESCLUSIVA: «Ecco come prevederemo il cancro con una semplice analisi del sangue»

L'intervista alla Professoressa Paterlini – Bréchot: «Il metodo ISET permette di riscontrare la presenza di cellule tumorali in chi ha avuto un tumore e chi è a rischio molto prima rispetto ai me...
Salute

Centrifugati, verdure e succhi di frutta “veri”. I consigli della pediatra per salvare i bambini dall’influenza con la natura

La dottoressa Ricottini, ai microfoni di Sanità Informazione, spiega quali sono i migliori rimedi naturali per combattere e prevenire i sintomi dell’influenza. E sui “dolori della crescita”…
Politica

Firmato contratto per gli statali. Dal 2018 aumenti e tutele sanitarie aggiuntive

Incassata la prima sigla per il rinnovo dei contratti della PA: per 250mila dipendenti sono in arrivo moltissime novità tra cui tutele sanitarie aggiuntive. Si tratta di un risultato storico perché...