Voci della Sanità 11 Luglio 2021 11:40

Allarme della Società Oftalmologica: «L’oculistica è fuori dal Pnrr»

L’allarme lanciato dal Presidente SOI Matteo Piovella durante il 18esimo Congresso internazionale

Allarme della Società Oftalmologica italiana (SOI) sulla mancanza di risorse economiche da parte dell’Unione Europea per il settore oculistico. A lanciarlo, in occasione del 18esimo Congresso Internazionale in corso a Roma, è il presidente Soi, Matteo Piovella, all’indomani di un Simposio organizzato alla presenza del sottosegretario alla Salute, Pierpaolo Sileri.

«Nell’incontro con il sottosegretario Pierpaolo Sileri e con il direttore della programmazione sanitaria Andrea Urbani, durante il nostro Simposio – spiega Matteo Piovella – è stato ribadito che l’oculistica non potrà sedere al tavolo delle risorse economiche della Comunità europea e della ripartenza. Questo perché queste cose indispensabili sono per lo meno finora dedicate agli interventi di assistenza sanitaria salva-vista e non alle prestazioni ambulatoriali. L’oculistica è l’unica chirurgia maggiore che si base per legge in Italia sulla modalità ambulatoriale e da questa situazione rimane esclusa», ha ammonito Piovella.

Ma l’allarme è anche di tipo tecnologico: «Nel sistema sanitario nazionale – prosegue il presidente Soi – abbiamo una situazione priva delle tecnologie avanzate. Solo l’1% dei 655mila interventi del 2019 utilizza queste tecnologie che invece trovano spazio nel settore privato perché non ha vincoli economici e organizzativi. È ovvio che questo sta creando una divaricazione di due tipologie di assistenza, senza adeguata conoscenza da parte dei pazienti delle migliori opportunità a disposizione. Ci stiamo dunque rimboccando le maniche – conclude Piovella – per evitare questo infortunio che in alcune regioni cercano di arginare la situazione privilegiando il modello del sistema sanitario nazionale anche se privo delle adeguate risorse per poterlo sostenere per cercare di penalizzare invece il modello privato per esempio legiferando che la chirurgia della cataratta contro le leggi italiane, si possa effettuare solo negli ospedali pubblici».

Articoli correlati
Premio Società oftalmologica italiana a Isabella Faggiano di Sanità Informazione
E' prevista per domani la consegna del premio Soi (Società oftalmologica italiana) ad Isabella Faggiano, giornalista medico-scientifica di Sanità Informazione. Si tratta di un prestigioso riconoscimento, rivolto ai professionisti della comunicazione che si sono distinti per il loro lavoro di divulgazione sul tema dell'oftalmologia
di Redazione
PNRR, in Sicilia tre gare per potenziare i servizi socio-sanitari e il patrimonio immobiliare sanitario
La procedura è gestita da Invitalia. L'iniziativa si inserisce nell'ambito del supporto tecnico operativo reso disponibile dal Ministero dell'economia e delle Finanze e dal Ministero della Salute alle Regioni e agli Enti del servizio sanitario regionale
PNRR: Uneba, più risorse per il non profit dedicato ad anziani e fragili
Uneba ha scritto una lettera aperta alle istituzioni per chiedere una maggiore attenzione al non profit del sociosanitario che ogni giorno si prendono cura di centinaia di migliaia di uomini e donne anziani, non autosufficienti, disabili, fragili
Pnrr: con PRP@CERIC nuova infrastruttura di ricerca per studiare agenti patogeni
Un'infrastruttura di ricerca altamente specializzata, unica in Europa, che integra strumentazioni e competenze in biologia, biochimica, fisica, bio-elettronica, bio-informatica e scienza dei dati per studiare agenti patogeni di origine umana, animale e vegetale e intervenire rapidamente per contrastare la diffusione di possibili nuovi focolai di malattie. Questo è l'obiettivo del progetto PRP@CERIC, finanziato con 41 milioni di euro dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza
Pnrr: Toscana, 5,6 milioni di euro contro i rischi da clima e ambiente
Grazie alle risorse messe a disposizione dal Piano nazionale di ripresa e resilienza (Pnrr), la Toscana avrà a disposizione circa 5 milioni e 623 mila euro per l’acquisto di strumentazioni e macchinari al servizio del sistema di prevenzione della salute dai rischi ambientali e climatici. L’obiettivo è quindi quello di prevenire, controllare e curare le […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Politica

Liste d’attesa: nel decreto per abbatterle c’è anche la Carta dei diritti dei cittadini

Il Cup dovrà attivare un sistema di “Recall”. Il paziente che non si presenterà alla visita senza disdirla dovrà pagare la prestazione. Cambiano le tariffe orarie per ...
Politica

Liste di attesa addio? La risposta del Consiglio dei Ministri in due provvedimenti

Ieri il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente, Giorgia Meloni, e del Ministro della salute, Orazio Schillaci, ha approvato due provvedimenti, un decreto-legge e un disegno di legge, che i...
Salute

Tumori: boom di casi nei paesi occidentali. Cinieri (Aiom): “Prevenzione attiva per ridurre carico della malattia”

Nel 2024 negli USA, per la prima volta nella storia, si supera la soglia di 2 milioni di casi di tumore. Una crescita importante, comune a tutti i Paesi occidentali. Per Saverio Cinieri, presidente di...