Salute 30 dicembre 2016

Scaccabarozzi (Farmindustria): «Medicine innovative e App, binomio vincente per la rivoluzione farmaceutica»

I nuovi scenari del settore farmaceutico illustrati dal presidente di Farmindustria: «Il progresso garantisce longevità: ogni tre mesi ne guadagniamo uno in più di vita»

Per il comparto sanità il 2016 si è chiuso con molteplici novità. Infatti l’approvazione della Legge Bilancio 2017 ha determinato una svolta nel settore, con il timbro sui 113 miliardi di euro per il Fondo Sanitario tra cui un fondo di 500 milioni annui per i farmaci innovativi per l’Epatite C e altri 500 milioni per i nuovi oncologici. L’innovazione e la ricerca occupano un posto di prim’ordine per il settore farmaceutico e il futuro procede in questa direzione. A testimoniarlo Massimo Scaccabarozzi, Presidente Farmindustria.

L’innovazione in che modo si sta relazionando con la filiera del farmaco e quali saranno le prospettive future?

«L’innovazione procede di pari passo con la farmaceutica, stiamo assistendo ad una nuova rinascita e come spesso ha detto il Ministro Lorenzin, “stiamo passando dall’età del bronzo all’età dell’oro”. L’anno scorso AbbVie ha approvato 45 farmaci innovativi, in Europa ne sono stati approvati altri 39 caratterizzati da nuove molecole, inoltre 7mila sono ancora in via di sviluppo. L’innovazione, combinata con i farmaci, sta portando dei risultati straordinari, la scoperta del genoma ci ha fatto passare dalla semplice molecola chimica alle molecole biotecnologiche. Oggi abbiamo gli anticorpi monoclonali, abbiamo farmaci Careers, la possibilità di fare delle terapie ‘personalizzate’ tarate sulle esigenze fisiche di ogni paziente. Insomma, l’innovazione sta cambiano profondamente il modo di fare medicina e i risultati sono visibili a tutti. Infatti è evidente che malattie una volta non curabili adesso sono assolutamente gestibili. Basta pensare a un indicatore straordinario che è l’aspettativa di vita. Siamo uno dei paesi più longevi al mondo, ogni tre mesi guadagniamo un altro mese di vita, il che significa 6 ore al giorno di vita in più rispetto ai nostri antenati. Credo che questo sia un dato importante anche per affermare la validità del nostro Servizio sanitario nazionale ma il merito soprattutto va riconosciuto all’innovazione e alla ricerca, in modo particolare a quella farmaceutica».

Un altro aspetto rivoluzionario determinato dal progresso è rappresentato dalle App. Esistono infatti applicazioni direttamente connesse alla filiera del farmaco. Può parlarcene nel dettaglio?

«Si tratta di App molto importanti. Le applicazioni che ritengo siano una vera e propria rivoluzione sono proprio quelle che ricordano ai malati cronici di ricordarsi di assumere i farmaci. L’aderenza alla terapia è fondamentale perché porta esiti di cura importanti e garantisce anche un risparmio per il Servizio sanitario perché diminuisce le percentuali di ospedalizzazione. Ci sono studi che lo dimostrano: se i pazienti diabetici aderissero al 90% della terapia risparmieremmo il 30% di costi di ospedalizzazione».

Articoli correlati
La Regione Lazio lancia Proton4Life: un grande polo di protonterapia contro i tumori a Roma
Al via a Roma il progetto Proton4Life per la creazione del primo polo per la cura dei tumori grazie alla protonterapia, inserita nei nuovi LEA, di cui potranno beneficiare non solo i pazienti del Lazio, ma anche del Centro e Sud Italia e destinato a diventare punto di riferimento per la cura dei tumori in […]
Barbara Cittadini, Vicepresidente AIOP: «La sanità driver di uno sviluppo economico e sociale del Paese»
«La sanità, nelle sue componenti pubblica e privata, che nel nostro paese rappresenta l’11% del PIL e dà lavoro a 2 milioni e mezzo di persone, rappresenta un fattore di sviluppo, sia per il contributo dei settori economici coinvolti sia per il suo impatto sociale». Così il Vice presidente nazionale Aiop – Associazione italiana ospedalità […]
Alzheimer, MSD interrompe lo studio sul verubecestat
Ancora un fallimento nella ricerca dei farmaci per il trattamento dell’Alzheimer. Di pochi giorni fa, infatti, è la notizia della sconfitta del programma del candidato BI 409306 di Boehringer Ingelheim. Ed ora, la MSD, azienda farmaceutica leader nel settore della salute consociata italiana di Merck & Co., ha annunciato di voler interrompere lo studio APECS di Fase 3 su verubecestat, […]
Cibo, Regione Lazio: ok protocollo contro spreco alimentare
Lotta agli sprechi alimentari della Regione Lazio. La Giunta Zingaretti ha approvato lo schema di Protocollo d’intesa tra la Regione e Federalimentari, Federdistribuzione, Fondazione Banco Alimentare Onlus e Unione Nazionale Consumatori finalizzato alla realizzazione di attività che possano ottimizzare l’avvio alla donazione delle eccedenze alimentari con conseguente riduzione della quantità di rifiuti prodotti. La collaborazione tra i […]
Aipo, “Orizzonti in Pneumologia”: l’ottava edizione a Verona
Si terrà a Verona il 15 e 16 Febbraio, presso il Palazzo della Gran Guardia, l’ottava edizione di “Orizzonti in Pneumologia”, evento organizzato dall’Associazione Italiana Pneumologi Ospedalieri (AIPO) che si propone di fare il punto sulle più recenti scoperte e sulle prospettive future nell’ambito delle malattie respiratorie. A dare il via ai lavori, dopo i […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Medici specializzandi, storica sentenza della Corte UE: «Risarcimenti triplicati e non scatta la prescrizione»

Simona Gori, (Direttore Generale Consulcesi): «Dopo 20 anni la Corte Ue conferma quanto abbiamo sempre sostenuto. Ora si apre una nuova giurisprudenza che i Tribunali dovranno recepire in tutti i gra...
Lavoro

Pensioni, tutte le soluzioni per aumentare l’importo con aliquota e riscatto: le scadenze al 31 gennaio

Versando una quota contributiva aggiuntiva, una volta in pensione si percepirà un importo maggiore. Ma oltre all’aliquota modulare, riservata ad alcune categorie, l’Enpam offre altri utili strume...
Lavoro

Scadenze fiscali: slitta all’8 febbraio il termine per invio dati tessera sanitaria. Ecco le altre date…

Stefano Rigo, Presidente della Commissione Fisco FIMMG: «Gli MMG hanno un’organizzazione fiscale semplice ma pagano lo scotto della posizione tra liberi professionisti e ‘pseudo-dipendenti’». ...