Meteo 26 settembre 2017

Viewconference a Torino: la sfida delle nuove tecnologie applicate all’ambito medico

La 18esima edizione della VIEW Conference, il più importante appuntamento italiano sul digitale in scena dal 20 al 27 ottobre a Torino, è dedicata agli amanti del cinema e agli appassionati di nuove tecnologie. Otto giorni di incontri, workshop, proiezioni e conferenze pensati per addetti ai lavori e appassionati che arriveranno da tutto il mondo. […]

La 18esima edizione della VIEW Conference, il più importante appuntamento italiano sul digitale in scena dal 20 al 27 ottobre a Torino, è dedicata agli amanti del cinema e agli appassionati di nuove tecnologie. Otto giorni di incontri, workshop, proiezioni e conferenze pensati per addetti ai lavori e appassionati che arriveranno da tutto il mondo. Un evento unico nel suo genere, dedicato non solo al mondo della grafica digitale e dell’intrattenimento, ma anche all’ambito medico-sanitario. Parteciperanno all’evento, infatti, non solo i grandi nomi del cinema e della grafica digitale legata all’entertainment, ma anche professionisti sanitari: la medicina, infatti, è un settore nel quale le nuove tecnologie stanno compiendo miracoli ma sono ancora poco sfruttate. In particolare, Viewconference, sarà l’occasione per discutere di salute e nuove tecnologie applicate in medicina con David Putrino, Direttore del Centro di Riabilitazione al Mount Sinai di New York: specializzato in riabilitazione e terapia clinica e neuroscienze, il dottor Putrino lavora attraverso le nuove tecnologie sia per il miglioramento delle prestazioni sportive e la riabilitazione degli atleti dopo infortuni, che per trovare nuove possibilità di accesso e riabilitazione per pazienti con particolari difficoltà anche di accesso alle strutture sanitarie. Con I not impossible labs, un gruppo fondato sul principio della “Tecnologia per il Bene e la Cura dell’Umanità”, il Direttore appoggia la ricerca e realizza progetti di riabilitazione e recupero innovativi per le persone più svantaggiate. Il dottor Putrino mostrerà alla VIEW Conference in che modo utilizza alcune delle più recenti applicazioni tecnologiche al fine di creare soluzioni innovative per la salute. Le nuove tecnologie sono potenzialmente in grado di trasformare completamente il modo in cui interagiamo: la nostra realtà sta diventando ogni giorno più complessa e avanzata ma mentre l’industria dell’intrattenimento è stata rinforzata dalla crescente accessibilità alle nuove tecnologie, l’ambito medico-sanitario non è stato raggiunto in modo altrettanto significativo da questa rivoluzione.

Qui il programma completo dell’evento.

Articoli correlati
Alzheimer, la memoria virtuale alleata dei malati
Ricordi che cominciano a sbiadire, dai nomi dei familiari al posto in cui si vive e al come ci si arriva, confusione con tempi e luoghi, richiesta delle stesse informazioni più volte: questi tra i primi sintomi con cui si manifesta l’Alzheimer, il mostro silenzioso che affligge oltre 600mila italiani e i loro familiari. Per […]
«Il numero chiuso è un terno a lotto». Gli studenti tra speranza e paura d’irregolarità. E in tanti già pensano al ricorso
Tanti aspiranti medici contestano il metodo di selezione e chiedono che lo sbarramento venga fatto più avanti e per merito. Ed anche tante mamme già si informano sulla possibilità di intraprendere un’azione legale
di Cesare Buquicchio e Viviana Franzellitti
Test di ingresso a medicina, ecco com’è andata. Rettori al Governo: «Aumentare posti fino a 15mila»
Solo 100 minuti per rispondere a 60 quesiti: 67mila aspiranti medici alle prese con la temuta prova. A Roma le organizzazioni studentesche hanno esposto striscioni di contestazione. Il rettore del primo ateneo romano: «È uno sforzo possibile aumentare le borse di specializzazione. Un investimento per il Paese»
Test medicina 2018, dal ripasso last-minute ai ricorsi: i sei consigli per “sconfiggere” il Numero Chiuso
Oltre 67mila candidati per poco più di 9mila posti: meno di uno su 6 entrerà in Facoltà. Sui social parte la campagna #IOMERITO
Tra rabbia e speranza, gli aspiranti specializzandi dopo il concorso: «Domande più difficili e troppo nozionistiche»
«Vedevo i computer dei miei vicini, c’era confusione ma nessuno è stato ripreso». Alcuni candidati si sfogano, altri con le dita incrociate sperano di entrare nella scuola che sognano. Per tutti le borse sono poche, per molti la struttura del concorso andrebbe modificata. Interviene il Ministro Grillo: «Revisioneremo il sistema di formazione medica post-laurea»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

Autodimissioni medici, turni massacranti e poco personale. Leoni (FNOMCeO): «Ecco perchè si lascia ospedale»

Il vicepresidente della Federazione degli Ordini ha coniato il termine per spiegare la fuga dei camici bianchi dalle corsie: «Sono sempre più i medici ospedalieri che, per il basso livello della qua...
Diritto

Ex specializzandi, 16 miliardi a rischio per le casse dell’erario. Arriva Ddl per accordo Governo e camici bianchi

C’è una bomba ad orologeria nelle casse pubbliche: la vertenza tra gli ex specializzandi ’78-2006 e lo Stato. Gli aventi diritto ammontano a oltre 110mila medici e il contenzioso costerà all’e...
Lavoro

Tagli alle pensioni, a rischio i medici? Cavallero (Cosmed): «Penalizzato anche chi è a 3700 euro. Veri risultati si ottengono con lotta all’evasione»

Il segretario generale della Confederazione: «Dal taglio delle cosiddette “pensioni d’oro” si potranno distribuire meno di 4 euro al mese. Così si apriranno solo contenziosi per lo Stato. Chi ...