Bollettino del Ministero 11 aprile 2017

Febbre gialla, aggiornamenti sull’epidemia in Brasile. Il Ministro risponde…

A gennaio 2017 è stata notificata dal Brasile un’epidemia di febbre gialla, tuttora in corso, che si sta estendendo verso la costa atlantica, in aree precedentemente non considerate a rischio. In particolare, rispetto ai precedenti comunicati, l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha determinato che devono essere considerati a rischio anche le seguenti aree degli Stati di […]

A gennaio 2017 è stata notificata dal Brasile un’epidemia di febbre gialla, tuttora in corso, che si sta estendendo verso la costa atlantica, in aree precedentemente non considerate a rischio.
In particolare, rispetto ai precedenti comunicati, l’Organizzazione Mondiale della Sanità ha determinato che devono essere considerati a rischio anche le seguenti aree degli Stati di Bahia, Rio de Janeiro, e São Paulo:

  • Stato di Bahia: Municipalità di Agua Fria, Acajutiba, Aiquara, Alagoinhas, Amelia Rodrigues, Amargosa, Anguera, Antonio Cardoso, Apora, Apuarema, Aracas, Aracatu, Aramari, Aratuipe, Aurelino Leal, Barra da Estiva, Barra do Rocha, Barrocas, Biritinga, Boa Nova, Boa Vista do Tupim, Bom Jesus da Serra, Breoes, Cabaceiras do Paraguacu, Cachoeira, Caetanos, Cairu, Camacari, Camamu, Candeal, Candeias, Caraibas, Cardeal da Silva, Castro Alves, Catu, Conceicada Feira, Conceicado Almeida, Conceicado Jacuipe, Conde, Contendas do Sincora, Coracade Maria, Cravolandia, Cruz das Almas, Dario Meira, Dias d’Avila, Dom Macedo Costa, Elisio Medrado, Entre Rios, Esplanada, Feira de Santana, Gandu, Gongogi, Governador Mangabeira, Guajeru, Iacu, Ibirapitanga, Ibirataia, Igrapiuna, Iguai, Inhambupe, Ipecaeta, Ipiau, Ipira, Irajuba, Iramaia, Irara, Itaberaba, Itagi ,Itagiba, Itamari, Itanagra, Itaparica, Itaquara, Itatim, Itirucu, Itubera, Jacaraci, Jaguaquara, Jaguaripe, Jandaira, Jequie, Jiquirica, Jitauna, Lafaiete Coutinho, Laje, Lajedo do Tabocal, Lamarao, Lauro de Freitas, Licinio de Almeida, Madre de Deus, Maetinga, Manoel Vitorino, Marau, Maracas, Maragogipe, Marcionilio Souza, Mata de Sao Joao, Milagres, Mirante, Mortugaba, Muniz Ferreira, Muritiba, Mutuipe, Nazare, Nilo Pecanha, Nova Ibia, Nova Itarana, Ouricangas, Pedrao, Pindai, Pirai do Norte, Planaltino, Pojuca, Presidente Janio Quadros, Presidente Tancredo Neves, Rafael Jambeiro, Riachao do Jacuipe, Rio Real, Sao Felix, Sao Felipe, Sao Francisco do Conde, Sao Goncalo dos Campos, Sao Miguel das Matas, Sao Sebastiao do Passe, Salinas da Margarida, Salvador, Santa Barbara, Santa Ines, Santa Teresinha, Santanopolis, Santo Amaro, Santo Antonio de Jesus, Santo Estevao, Sapeacu, Saubara, Sebastiao Laranjeiras, Serra Preta, Serrinha, Simoes Filho, Tanhacu, Tanquinho, Taperoa, Teodoro Sampaio, Teofilandia, Teolandia, Terra Nova, Ubaira, Ubaitaba, Ubata, Urandi, Valenca, Varzedo, Vera Cruz, Wenceslau Guimaraes;
  • Stato di Rio de Janeiro: aree urbane della Città di Rio de Janeiro e Niterói. L’inclusione di queste aree urbane rende l’intero Stato di Rio de Janeiro a rischio di trasmissione di febbre gialla;
  • Stato di São Paulo: area urbana di Campinas.

Raccomandazioni OMS

Le raccomandazioni attuali del Segretariato dell’OMS rivolte ai viaggiatori internazionali diretti in aree del Brasile considerate a rischio, sono le seguenti:

  • vaccinazione contro la febbre gialla almeno 10 giorni prima della partenza. In base all’allegato 7 del Regolamento Sanitario Internazionale (2005), una singola dose di vaccino contro la febbre gialla approvato dall’OMS è sufficiente a conferire un’immunità costante e una protezione che dura per tutta la vita contro la febbre gialla. Si raccomanda di consultare un medico se esistono controindicazioni alla somministrazione del vaccino contro la febbre gialla (bambini di età inferiore a 9 mesi, donne in gravidanza o che allattano, persone con grave ipersensibilità agli antigeni delle uova, e grave immunodeficienza) o ai viaggiatori di età superiore a 60 anni
  • adozione di misure per evitare le punture di zanzara
  • conoscenza dei sintomi causati dalla febbre gialla
  • rivolgersi a un medico in caso di insorgenza di sintomi compatibili con la febbre gialla durante il viaggio o al ritorno a casa essendosi recati in aree a rischio di trasmissione della febbre gialla.

Per maggiori informazioni consulta:

sito del Ministero della Salute:

sito dell’OMS:

sito dell’ECDC:

 

Articoli correlati
Vaccini, in 10 giorni NAS scoprono 55 autocertificazioni false. Quasi 1500 gli istituti controllati
Controlli dal 4 al 14 settembre. La fattispecie di reato contestata è il falso ideologico commesso da privato in atto pubblico. In Campania il maggior numero di segnalazioni, quindici
Caldo, allerta del Ministero della Salute: da domani ondata di calore estesa in tutta Italia
I bollettini del sistema di previsione e allarme delle ondate di calore (HHWWS), coordinato dal ministero della Salute, evidenziano condizioni di rischio per la salute nella maggior parte delle città del Nord e del Centro con temperature in ulteriore aumento per domani e dopodomani con livelli 2-3 nella maggior parte delle città italiane e si prolungheranno […]
Virus West Nile e Usutu, Ministero della Salute attiva Piano di sorveglianza e risposta 2018
Sono circa una decina i casi accertati di infezione da West Nile Virus in Veneto. Il Ministero della Salute ha emesso di recente una circolare con il ‘Piano di sorveglianza e risposta ai virus West Nile e Usutu – 2018‘. «Complessivamente in Italia, dal 2008 al 2017 sono stati notificati oltre 247 casi umani autoctoni […]
Fondazione Ime, la protesta dei lavoratori: «Chiusura ingiustificabile. A rischio anche il diritto alle cure di molti pazienti da tutto il mondo»
“Ricollocazione”: è questa la richiesta unanime dei professionisti dell’Istituto Mediterraneo di Ematologia che, dopo 15 anni di prestigiosa attività di cooperazione sanitaria internazionale, rischia la chiusura. Lavoratori chiedono un incontro con le Istituzioni
di Isabella Faggiano
Morbillo, nessun allarme di casi dall’Italia al Regno Unito
Il ministero della Salute – come da impegni presi dal ministro Giulia Grillo nel corso della recente conferenza stampa sul tema dei vaccini – attraverso la Direzione generale della prevenzione sanitaria, rende note le informazioni scambiate sui casi di morbillo nell’ultimo semestre tra il nostro Paese ed il Regno Unito (UK), per mezzo del sistema […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

Autodimissioni medici, turni massacranti e poco personale. Leoni (FNOMCeO): «Ecco perchè si lascia ospedale»

Il vicepresidente della Federazione degli Ordini ha coniato il termine per spiegare la fuga dei camici bianchi dalle corsie: «Sono sempre più i medici ospedalieri che, per il basso livello della qua...
Diritto

Ex specializzandi, 16 miliardi a rischio per le casse dell’erario. Arriva Ddl per accordo Governo e camici bianchi

C’è una bomba ad orologeria nelle casse pubbliche: la vertenza tra gli ex specializzandi ’78-2006 e lo Stato. Gli aventi diritto ammontano a oltre 110mila medici e il contenzioso costerà all’e...
Lavoro

Tagli alle pensioni, a rischio i medici? Cavallero (Cosmed): «Penalizzato anche chi è a 3700 euro. Veri risultati si ottengono con lotta all’evasione»

Il segretario generale della Confederazione: «Dal taglio delle cosiddette “pensioni d’oro” si potranno distribuire meno di 4 euro al mese. Così si apriranno solo contenziosi per lo Stato. Chi ...