Speciale del 21 dicembre 2018

L'Arte che cura

Le discipline arti terapiche – musicoterapia, teatroterapia, danzamovimentoterapia e arteterapia – sono terapie complementari, integrative e non farmacologiche, che utilizzano il potere simbolico dell’arte nelle sue differenti manifestazioni per attivare un canale espressivo-comunicativo e condivisivo dei propri vissuti esperienziali

Parkinson. La teatroterapia aumenta l’autostima e migliora il benessere emotivo

Il coordinatore dello studio: «Risultati positivi confermati anche da una precedente ricerca. Ora puntiamo ad un’osservazione internazionale su un campione di almeno 100 pazienti»

di Isabella Faggiano

Teatroterapia, dal palcoscenico alla vita. Recitazione, maschere, clown e burattini: “mezzi” per vivere meglio

«Dallo psicodramma per la cura delle dipendenze, al playback per la ricerca interiore, fino alla comico terapia per alleviare le sofferenze di un’intera famiglia». Con Cecilia Moreschi, docente del master in Artiterapie dell’università Sapienza di Roma, tutte le tecniche della Teatroterapia

di Isabella Faggiano

Il potere simbolico della musica spiegato dalla musicoterapeuta Damiani: «Educa, previene, cura e risocializza»

La coordinatrice del master in “Le Artiterapie: metodi e tecniche di intervento” dell’Università Sapienza di Roma: «La musicoterapia attivo-propositiva è incentrata sull’improvvisazione, quella passivo-ricettiva sull’utilizzazione di un brano musicale opportunamente selezionato per le sue caratteristiche timbriche, ritmiche e melodiche»

di Isabella Faggiano

Danzaterapia: il movimento che promuove l’integrazione emotiva, sociale, cognitiva e fisica dell’individuo

La danzaterapeuta: «Adatta a bambini, adolescenti, adulti, anziani, persone con disturbi psicologici e relazionali, con patologie e disabilità motorie o cognitive»

di Isabella Faggiano
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

Lo psicologo di famiglia è un diritto riconosciuto dalla legge. Alle Regioni il compito di trovare accordi con gli MMG

La norma inserita nel Dl Calabria. Lazzari (Cnop): «Gli psicologi saranno al servizio dei cittadini anche nell’ambito delle cure primarie, accanto ai medici di medicina generale ed ai pediatri di l...
di Isabella Faggiano
Lavoro

Contratto medici e unificazione fondi: ecco cosa sta succedendo all’Aran

Il nuovo pomo della discordia è l’unificazione dei fondi della dirigenza medica, sanitaria non medica e delle professioni sanitarie. Palermo (Anaao-Assomed): «A guadagnarci sono i medici». Quici ...
Formazione

«Numero chiuso non sarà abolito, ma dal 2021 il test sarà dopo il primo anno». Parla il relatore della riforma Manuel Tuzi (M5S)

Il deputato Cinque Stelle, medico specializzando, presenterà a breve il testo base della riforma che andrà in discussione a settembre a Montecitorio. Accesso al primo anno comune a diverse facoltà ...