Salute 21 Gennaio 2019 11:12

Podologia, XXXII Congresso Aip. Il presidente Ponti: «In Italia c’è ancora chi confonde il podologo con l’estetista»

«Per la formazione – sottolinea il numero uno dell’Associazione italiana podologi – raggiunti importanti traguardi. Approvati  tre master professionalizzanti in podologia dello sport, del piede diabetico e in onicopatia»

di Isabella Faggiano
Podologia, XXXII Congresso Aip. Il presidente Ponti: «In Italia c’è ancora chi confonde il podologo con l’estetista»

«Il nuovo assetto ordinistico delle professioni sanitarie deve essere solo un punto di partenza per garantire un’assistenza sempre più qualificata». È cosi che Valerio Ponti, presidente dell’Associazione Italiana Podologi, Aip, commenta le novità introdotte dalla legge Lorenzin, uno dei temi al centro del XXXII Congresso Aip “Dal traguardo degli Ordini la partenza per una nuova crescita culturale”, conclusosi in questi giorni a Roma.

«L’abusivismo in podologia – ha continuato Ponti – è una vera e propria piaga: ha sempre un pò contraddistinto la nostra professione. In Italia c’e chi ancora confonde il  podologo con l’estetista o il vecchio pedicure. Chiaramente, grazie all’istituzione dell’Ordine si avrà una maggior tutela del professionista, ma soprattutto del cittadino».

Con la comparsa degli ordini professionali si andrà verso la scomparsa delle associazioni: «La nostra, l’Aip – ha spiegato il presidente – è una delle due associazioni maggiormente rappresentativa dei podologi, ma è stata l’unica ad ottenere il riconoscimento di società tecnico-scientifica in podologia. Di conseguenza, i suoi membri andranno a riempire le commissioni d’albo, che poi avranno l’effettivo compito di guidare l’attività professionale».

LEGGI ANCHE: MAXI ORDINE PROFESSIONI SANITARIE, LAILA PERCIBALLI (MOVIMENTO CONSUMATORI): «STRUMENTO FONDAMENTALE PER COMBATTERE ABUSIVISMO»

Il 2018 è stato un anno di importanti cambiamenti non solo per chi è già entrato nel mondo del lavoro, ma anche per coloro che stanno ancora affrontando il percorso formativo. «Dopo 15 anni di attesa, è stato raggiunto un grosso traguardo – ha commentato Ponti -. Abbiamo ottenuto l’approvazione di tre master professionalizzanti in podologia dello sport, del piede diabetico e in onicopatia (patologie delle unghie, ndr). Si tratta di percorsi post- laurea tutti esclusivi per la professione di podologo, che si affiancano a quelli già esistenti, di tipo multidisciplinare. Una risposta importante  – ha aggiunto il presidente Aip – alla richiesta sempre maggiore di un’assistenza podologica qualificata, capace di fronte all’aumento di malattie cronico-degenerative ed alla necessità di prevenzione, a partire dal paziente pediatrico».

Per raggiungere questo duplice obiettivo – di cura e diagnosi precoce – il presidente Aip ritiene doveroso «imparare a dialogare sia con i medici che con tutto il personale delle varie professioni sanitarie, creando cosi una rete di lavoro multidisciplinare. Dal momento che oggi siamo anche associazione tecnico scientifica – ha concluso – ci rimboccheremo le maniche per garantire una crescita culturale e professionale, offrendo al paziente un operatore sanitario sempre più pronto a rispondere alle sue esigenze».

 

Articoli correlati
Ordine TSRM PSTRP Roma, gli obiettivi della Lista “Sinergia”
Al centro del progetto «una rappresentanza politica delle professioni sul territorio, tale da costituire una presenza attiva e costante in tutti i contesti comunali». Le elezioni si svolgeranno il 16, 17, 18 e 19 dicembre
Simulazione in formazione, ecco come la realtà virtuale prepara i farmacisti ad affrontare le sfide reali
Dalla “clean room” alla ricerca clinica, fino a capitolati di gara e interazione con il paziente, Zanon (SIFO): «La figura del farmacista è poliedrica e, per questo, anche la sua formazione, compresa quella post laurea, deve essere altrettanto variegata. L’utilizzo della simulazione ha segnato un punto di svolta importante nei processi formativi»
UNID, Luperini nuovo presidente. Dai Quaderni dell’Igienista dentale al Progetto Grazia, le iniziative in corso
Maurizio Luperini sostituisce Domenico Tomassi, alla guida per tre anni. «Vogliamo dedicarci alla formazione, avremo una sessione ad hoc dedicata a ricerca e sviluppo»
«TSRM è tecnologia, assistenza e umanizzazione delle cure». Parla la presidente FASTeR Patrizia Cornacchione
La FASTeR, Federazione delle Associazioni Scientifiche dei Tecnici di Radiologia, riunisce sette associazioni scientifiche di Tecnici di Radiologia ed è impegnata nel promuovere qualsiasi tipo di formazione che possa finalizzare la crescita della professione. Il Presidente: «La nostra professione attualmente non ha ancora dei colleghi con ruoli accademici incardinati nelle università, stiamo lavorando su questo».
Il ruolo della professione ostetrica per la prevenzione: dall’autopalpazione del seno al pap test
Finale (FNOPO): «Nella pratica osserviamo il Piano Nazionale di prevenzione 2020-25, mettendo in atto tutte le direttive che le Regioni declinano localmente ed offriamo alle donne gli strumenti necessari affinché possano tutelare la propria salute attraverso azioni di prevenzione»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Dalla Redazione

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Ad oggi, 27 gennaio 2023, sono 669.913.624 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.821.347 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE. I casi in Italia L’ultimo bollettino di...
Covid-19, che fare se...?

Come distinguere la tosse da Covid da quella da influenza?

La tosse da Covid è secca e irritante, quella da influenza tende invece a essere grassa. In ogni caso non esistono rimedi se non palliativi, come gli sciroppi lenitivi. No agli antibiotici: non...
Salute

Kraken, la nuova variante di Omicron dietro il boom di contagi negli Usa

Secondo il Cdc, Kraken ha più che raddoppiato il numero di contagi ogni settimana, passando dal 4% al 41% delle nuove infezioni