Formazione 9 giugno 2017

Emergenza Sorrisi, il decennale dell’organizzazione. Abenavoli: «Ci auguriamo altri dieci anni di sorrisi»

Ripercorrere le tappe di Emergenza Sorrisi dalla sua fondazione nel 2007 fino ad oggi, questo lo scopo del Convegno dal titolo “10 anni di cooperazione con Emergenza Sorrisi”, che si è svolto alla Camera dei Deputati

Ripercorrere le tappe di Emergenza Sorrisi dalla sua fondazione nel 2007 fino ad oggi, questo lo scopo del Convegno dal titolo “10 anni di cooperazione con Emergenza Sorrisi”, che si è svolto alla Camera dei Deputati, organizzato da Emergenza Sorrisi – Doctors for Smiling Children con il supporto dell’On. Ileana Argentin – Membro della Commissione Affari sociali alla Camera e con il Patrocinio della Camera dei Deputati, del Ministero Degli Esteri, del Ministero Della Salute e dell’Istituto Italiano della Donazione.

«Abbiamo voluto condividere con i nostri amici e sostenitori quello che abbiamo fatto in questi dieci anni e quello che in questi prossimi dieci anni speriamo di ottenere» dichiara il Presidente di Emergenza Sorrisi, chirurgo plastico, Dottor Fabio Massimo Abenavoli, che ha raccontato anche la storia dell’organizzazione, fondata con l’obiettivo di ridare il sorriso e la dignità ai bambini e ai pazienti nel mondo che non hanno accesso alle cure mediche specialistiche.

Si è parlato non solo di amore come motore delle azioni dei volontari, ma anche di tutti coloro che sono vicini all’Associazione e che in questi 10 anni l’hanno sostenuta in modi diversi, come le numerose aziende e partner istituzionali da sempre al fianco dei progetti di Emergenza Sorrisi. Tra queste Consulcesi Onlus, che per voce del Responsabile delle Relazioni Istituzionali Marco Blefari, ha dichiarato: «Consulcesi si occupa di informazione scientifica, formazione medica e da alcuni anni è al fianco di Emergenza Sorrisi con un progetto importante di comunicazione che si concretizzerà nella prossima missione in Senegal in autunno con la realizzazione di un docu-film di cui è stata proiettata un’anteprima».

Ad intervenire anche l’Onorevole Ileana Argentin, membro affari sociali alla Camera: «Non guardate chi sta male con tenerezza, la nostra vita è bellissima. Sono vicina a Emergenza Sorrisi da sempre e continuerò a farlo perché ho visto il bene di cui sono capaci». «Apprezzo l’impegno di Emergenza Sorrisi e la esorto ad ampliare il proprio lavoro in altri paesi, perché i bambini sono i soggetti più vulnerabili e hanno bisogno del nostro aiuto» ha spiegato  S.E. Mohamed Chérif Diallo, Ambasciatore della Repubblica di Guinea in Italia S.E.

Presente anche Waheed Omer, Ambasciatore della Repubblica dell’ Afghanistan: «Nessun bambino può sorridere alla vita e ammirarsi felice allo specchio se affetto da una grave malformazione. Per questo ringraziamo Emergenza Sorrisi per il lavoro che svolge in Afghanistan a beneficio dei nostri bambini e soprattutto della formazione dei nostri medici. Sono degli eroi».

Il Professor Foad Aodi fondatore dell’Amsi (Associazione medici di origine straniera in Italia dell’UMEM (Unione Medica Euro Mediterranea) e del Movimento UNITI PER UNIRE nella chiusura del Convegno ha ribadito l’importanza del lavoro di Emergenza Sorrisi che è il braccio operativo e delegato dei movimenti nella cooperazione internazionale. «Noi professionisti della sanità – ha dichiarato – tutti insieme possiamo dare la cura migliore ed il farmaco più efficace contro il terrorismo e la radicalizzazione, curando chi è in difficoltà e salvare in tempo chi si avvicina alla zona grigia per problemi psicologici. Ormai nel mondo ci sono due partiti: da una parte il populismo ed i costruttori di muri e dall’altra parte chi crede nel dialogo e la solidarietà ed i costruttori di ponti».

Infine Francesco Pezzulli, attore e doppiatore, testimonial e voce di Emergenza Sorrisi, ha narrato la storia di un bambino nato con labio – palatoschisi, suscitando nei presenti emozioni e sentimenti che si sono legati alle migliaia di storie vissute dai bambini e dai medici in questi anni, cogliendo appieno il senso di amore, solidarietà e gratitudine che si prova nel donare un sorriso ma anche nel riceverlo.

Articoli correlati
Formazione ECM, parla Carpani: «Fondamentale aggiornamento costante e conoscenza linee guida»
Il nuovo braccio destro del Ministro, grande esperto di tematiche sanitarie, tratteggia in una recente intervista rilasciata a Sanità Informazione in occasione delle giornate formative organizzate dalla FNOMCeO a Bari, la sua idea di professionista sanitario 'modello'. Un medico sempre aggiornato e attento alla cura nel rapporto con il paziente
A liceo Giulio Cesare di Roma il primo corso di disostruzione delle vie aeree
Lezioni di disostruzione pediatrica delle vie aeree e corretto taglio degli alimenti per la sicurezza dei più piccoli. Ma a sedersi sui banchi di scuola questa volta non sono stati solo i ragazzi, bensì gli insegnanti, i genitori, gli educatori, che il 17 ottobre si sono ritrovati al liceo Giulio Cesare di Roma per il […]
ECM, Bovenga (CoGeAPS): «I medici non conoscono le regole del gioco, occorre ‘aggiornarsi sull’aggiornamento’»
«La prima regola è conoscere le regole del gioco». L’intervista a tutto campo al presidente nazionale del Consorzio Gestione Anagrafica delle Professioni Sanitarie
Pazienti a rischio suicidio, come prevenire e superare shock. Innamorati (psicoterapeuta): «Occorre formazione per tutti reparti»
«Non bisogna pensare che solo i pazienti ricoverati in psichiatria possono compiere gesti estremi, per questo tutti i medici e gli operatori – di qualsiasi settore - devono essere preparati» ai microfoni di Sanità Informazione Marco Innamorati, psicologo e psicoterapeuta
Contratto, parla Carlo Palermo (Anaao): «Per firmare va sbloccata Retribuzione Individuale di Anzianità. Ecco come fare…»
Dai nodi da scogliere per arrivare a sbloccare il contratto alle soluzioni per rispondere alla carenza di specialisti, passando per le “autodimissioni” dei medici ospedalieri fino al taglio delle pensioni d’oro: l’intervista a tutto tondo al segretario nazionale di Anaao Assomed
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

ECM e validazione delle competenze mediche: più spazio alla professione. Lavalle (Agenas): «Ecco come funzionerà»

«Dare un valore all’apprendimento non certificato è utile stimolo per professionista» così Franco Lavalle, vicepresidente OMCeO Bari e membro dell’Osservatorio Nazionale del’ Age.na.s
Professioni Sanitarie

Professioni sanitarie, Beux (TSRM e PSTRP): «Ordine favorirà qualità. Ora servono decreti attuativi»

Inizia a prendere vita il nuovo ordine istituito nella scorsa legislatura. 33mila i professionisti già censiti ma se ne stimano 230-240mila
Salute

Pensioni, i contributi vanno in prescrizione? Cavallero (Cosmed): «Controllate estratto conto Inps»

Tra i temi affrontati alla Giornata della previdenza anche la contribuzione ridotta della quota B («Si può comunicare anche dopo il 30 settembre»), le prospettive di riforma della Legge Fornero ed ...