Salute 7 marzo 2017

Basket in carrozzina: la sfida già vinta dai ‘Giovani e tenaci’ della SS Lazio

Un campionato da giocare e tanti progetti da realizzare. Questi gli obiettivi dei giovanissimi paratleti della Società Sportiva Lazio Basket in carrozzina. Il Presidente Moreno Paggi: «Una storia che inizia da lontano, una grande opportunità per questi ragazzi che non mollano mai»

«Quando sono in campo provo tanta gioia» Sara, 8 anni e mezzo, è playmaker della squadra dei ‘Giovani e tenaci’ della SS Lazio Basket in carrozzina che, insieme a Mattia, Daniele, Simone, Leonardo, Matteo, Alessandro,Valerio e Andrea con grande motivazione, porta avanti il sogno di giocare nonostante le difficoltà di una vita sulla sedia a rotelle. «Questa storia nasce da lontano» racconta Moreno Paggi Presidente della squadra, che, con il sostegno di Carlo Di Giusto, allenatore della nazionale italiana, e di Stefano Rossetti, allenatore della formazione giovanile, non si è dato per vinto e malgrado gli ostacoli incontrati, ce l’ha fatta. «Dopo un passato travagliato è nata questa opportunità ed è bello dare ai ragazzi una possibilità».

La SS Lazio Basket è rinata dalle sue ceneri e dopo aver quasi mollato per mancanza di fondi, è ripartita più forte di prima. Con l’aiuto del loro testimonial d’eccezione, il popolare conduttore televisivo Flavio Insinna, con la risolutezza dei genitori che hanno sostenuto in tutto e per tutto la causa, i giovani cestisti, dai 9 ai 18 anni, volano con le loro carrozzine inseguendo la speranza di un futuro migliore in un paese che molto spesso li dimentica.

«Fare parte di questo gruppo è un’emozione indescrivibile – racconta Alessandro pivot della squadra – in campo c’è tanta emozione. Non si può spiegare la sensazione che si prova quando si corre con la carrozzina inseguendo la palla. Giocare con i compagni è la cosa più bella». A fare eco ad Alessandro è Valerio, ala della squadra che con una saggezza incredibile sebbene la giovane età, spiega che «la squadra è giovane, abbiamo poca esperienza… ma dobbiamo crescere e cresceremo. Diventare grandi è un’avventura».

«Divertitevi e sempre con il sorriso» il Presidente Paggi incoraggia così i suoi ragazzi e spiega che l’importante è trasmettere «un messaggio di gioco e di divertimento al di là del risultato. Questa è una squadra giovane – prosegue – quindi è normale dover affrontare una serie di sconfitte che purtroppo ci sono state. Ma l’importante è esserci e provare, questo è tutto quello che conta».

La gallery della squadra:

  • La squadra al completo!
Articoli correlati
Exposanità Bologna, Giusy Versace: «L’accesso alle tecnologie non deve essere un lusso per pochi»
La neo eletta parlamentare Giusy Versace oggi ad Exposanità, manifestazione in corso a Bolognafiere fino a sabato 21 aprile. La campionessa paralimpica ha visitato il salone Horus dedicato a riabilitazione, ortopedia e disabilità e si è a lungo fermata a parlare con operatori, espositori e visitatori della manifestazione in corso. «A Exposanità ci sono tante cose interessanti […]
Italia sempre più anziana: aumentano Alzheimer, Parkinson e sclerosi multipla. I risultati del 18° Congresso Nazionale della SIRN
La popolazione italiana ha una elevata longevità: la speranza di vita alla nascita è di 80,3 anni per gli uomini e 84,9 per le donne, superiore alla media europea, che è di 77,9 e 83,3. In Italia si registra anche la percentuale più alta di popolazione anziana, ovvero gli over 65: il 21,7% della popolazione […]
Odontoiatria, al via il 25° Congresso Nazionale del Collegio dei Docenti Universitari discipline Odontostomatologiche
Microbiota orale, malattie sistemiche, rischio e correlazione. Sono quattro parole chiave che danno il titolo al 25° Congresso Nazionale del Collegio dei Docenti Universitari di discipline Odontostomatologiche (CDUO), l’appuntamento annuale che rappresenta un’occasione unica di scambio fra i vari protagonisti del mondo dell’odontoiatria: mondo accademico, libera professione, SSN con un’attenzione particolare all’attività scientifico-formativa rivolta ai più […]
Disabilità, Pilati (CTO Alesini): «Le barriere architettoniche negli ospedali creano una frattura nel rapporto medico-paziente»
«La difficoltà di accesso all’ospedale non è un problema solo del paziente ma anche del medico» spiega il Direttore dell’Unità Spinale dell’Ospedale romano Andrea Alesini. «Si tratta innanzitutto di un problema culturale, istituzioni e politica lavorino per risolverlo» così Giuseppe Trieste, Presidente Fiaba Onlus
Disabilità, 2/3 degli ospedali italiani non sono accessibili: puntare su formazione ECM
Giuseppe Trieste, Presidente di Fiaba Onlus, insieme a Consulcesi, lancia l’appello al Ministero della Salute:  «Adeguare gli ospedali per le prassi di presa in cura e per il modo di comunicare con i pazienti, implementando i corsi di aggiornamento per operatori sanitari»  
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

Nuovi LEA, assistenza psicologica diventa diritto. Lazzari (CNOP): «Svolta per professione e cittadini»

«Grazie ai nuovi Livelli Essenziali di Assistenza, il supporto psicologico sarà garantito». Con Davide Lazzari, coordinatore della Task Force sui LEA, istituita dall’Ordine degli Psicologi, riper...
di Isabella Faggiano
Salute

Carenza medici, Anaao: «35mila specialisti via nei prossimi cinque anni». Biasci (FIMP): «Pediatri a rischio, servono risorse e strutture»

Studio rivela: dai cardiologi ai ginecologi, dieci specializzazioni a rischio estinzione. Palermo: «Aumentare le borse di studio o far accedere i giovani medici al Ssn dopo la laurea». Il Presidente...
di Giovanni Cedrone e Serena Santi
Lavoro

Medici in pensione, liquidato il primo cumulo e gli aumenti per inflazione. Ecco quanto crescono gli assegni

L’Enpam comunica che appena le autorità vigilanti daranno il via libera arriveranno gli adeguamenti scattati dal primo gennaio con tutti gli arretrati. Intanto arriva la liquidazione della prima pe...