Speciale del 21 May 2020

Idee per la sanità del dopo

Sanità Informazione ha raccolto riflessioni, proposte e idee inedite dei principali attori del mondo sanitario che hanno risposto a una domanda: come dovrà cambiare la sanità dopo l’emergenza Covid-19? I contributi di Ordini professionali, sindacati, federazioni, politici, società scientifiche, strutture ospedaliere pubbliche e private e associazioni di pazienti

Le proposte delle professioni per il futuro della sanità

I contributi di medici, infermieri, tecnici, psicologi, ostetriche e odontoiatri

I contributi di sindacati e federazioni

Le proposte di Anaao-Assomed, Cimo-Fesmed, Fimmg, Aaroi-Emac, Fp Cgil Medici, Federfarma, Fassid, FVM, Cisl Medici Lazio, Smi, Sumai, Cimop, FederSpecializzandi e SIGM

Le riflessioni della politica e delle istituzioni

Le opinioni di Ministero, Commissioni parlamentari, M5S, Pd, Lega, Forza Italia e Fratelli d’Italia

Le idee delle società scientifiche

Gli interventi necessari secondo epidemiologi, pneumologi, ingegneri clinici, cardiologi, geriatri, urgentisti, oncologi, pediatri, anestesisti rianimatori, neurologi, medicina generale e penitenziaria

Le opinioni dei pazienti

Le posizioni di Cittadinanzattiva, OMAR, AIMAC

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 15 gennaio, sono 93.129.104 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 1.994.440 i decessi. Ad oggi, oltre 35,57 milioni di persone sono state vaccinate nel mondo. Mappa elaborata dalla Johns Hopk...
Assicurativo

Posso portare in deduzione la mia Rc professionale?

Tutti coloro che devono stipulare una polizza per la responsabilità civile in ambito professionale hanno la necessità di far pesare il meno possibile tale onere obbligatorio sul loro reddito da lavo...
Lavoro

Medici di famiglia vaccinatori, Scotti (Fimmg): «Impensabile coinvolgerci a queste condizioni»

Il Segretario Nazionale si scaglia contro la mancanza di programmazione: «Per noi nessun fondo in Finanziaria, ma non esiste vaccinazione di massa senza medicina del territorio»