Salute 6 Dicembre 2019

Premio 100 eccellenze italiane al chirurgo che salvò Noemi dai proiettili della camorra

Tra i giurati il segretario FIMMG, Silvestro Scotti: «Napoli non è solo terra di aggressioni ai medici». Il premio ha individuato 100 protagonisti della migliore Italia, in virtù del prezioso contributo per la crescita del Paese

Immagine articolo

Tre medici, una ricercatrice, il divulgatore scientifico e un intero istituto di ricerca. Fanno parte delle 100 eccellenze italiane premiate in Campidoglio dall’associazione LIBER. Tra queste, spicca il nome di Giovanni Gaglione, il primario di chirurgia pediatrica del Santobono di Napoli che operò la piccola Noemi, ferita durante un agguato di camorra a Napoli.

«La situazione è stata particolarmente drammatica – racconta il primario del Santobono -. Il proiettile aveva perforato tutti e due i polmoni. Abbiamo avuto altri casi del genere, però un caso così non c’era mai capitato». A segnalare il lavoro svolto dal primario è stato Silvestro Scotti, segretario FIMMG, presidente dell’Ordine dei Medici di Napoli e componente della giuria. «Il mio ruolo è stato anche quello di segnalare medici e strutture in cui si esplicita l’eccellenza italiana – spiega Scotti – nel rapporto di assistenza, di presa in carico e di cura dei cittadini».

LEGGI ANCHE: AGGRESSIONI, SCOTTI (OMCEO NAPOLI): «I MEDICI CHE SALVANO LA VITA DI NOEMI SONO GLI STESSI MEDICI CHE VENGONO AGGREDITI»

Eccellenze che non sempre hanno vita facile, come spiega il segretario FIMMG: «In questi giorni stiamo parlando di nuovo delle aggressioni all’interno dei pronto soccorso. Mi fa piacere che oggi tra i soggetti premiati ci sia proprio un medico dell’ospedale Santobono, a dimostrazione che il nostro territorio non è solo noto per queste devianze, ma anche per delle eccellenze». Tuttavia, per il chirurgo di Napoli le aggressioni agli operatori sanitari non sono l’unico problema. «Avvengono un po’ ovunque. Forse a Napoli c’è più folklore, però la situazione è generale» commenta Gaglione, per il quale le difficoltà maggiori riguardano il turn over. «È molto limitato – spiega -. Manca il trait d’union tra le generazioni passate e le nuove».

La finalità di 100 Eccellenze Italiane è di premiare 100 protagonisti della migliore Italia, in virtù del prezioso contributo recato da ciascuno di essi alla crescita del nostro Paese. Raccontare attraverso la storia di 100 Eccellenze Italiane il volto della bella Italia, personaggi, aziende ed enti che con il loro lavoro contribuiscono e hanno contribuito a valorizzare l’emblema di un marchio distintivo riconosciuto in tutto il mondo.

Tra i premiati in ambito medico-scientifico, il presidente dell’Istituto Superiore di Sanità, Silvio Brusaferro; la nutrizionista Sara Farnetti; la ricercatrice e neuroscienziata Matilde Leonardi; il dentista Alfredo Modesti; l’Istituto Tumori Pascale; l’oncologo Francesco Cognetti, Responsabile Oncologia Medica “A” Istituto Nazionale Tumori Regina Elena IRCSS Roma; il divulgatore scientifico Michele Mirabella e il dottor Romolo Remoli, dirigente medico di Cardiologia presso l’Ospedale Pediatrico Bambino Gesù di Roma.

Articoli correlati
Napoli, la Federico II lancia il Master in Vaccinologia. Boom di richieste tra i giovani medici
La direttrice del corso: «Forniamo agli operatori impegnati nelle attività di prevenzione tutti gli strumenti epidemiologici e di valutazione sull’efficacia dei vaccini e delle strategie vaccinali»
AO dei Colli (Napoli): «Ora non abbassare la guardia»
L’Azienda Ospedaliera dei Colli (Monaldi – Cotugno – CTO) non abbassa la guardia anche con la ripresa delle attività ordinarie. L’Ospedale Cotugno, polo infettivologico del Sud Italia, ha affrontato e affronta l’emergenza Covid in prima linea. Nonostante il numero dei ricoveri sia fortunatamente calato sia nei posti ordinari che di terapia intensiva e sub intensiva, […]
di Azienda Ospedaliera dei Colli
Scotti (FIMMG): «Migliorare la medicina territoriale con piccole limature senza snaturarne il DNA»
Il contributo di Silvestro Scotti, segretario della Federazione italiana medici di medicina generale
di Silvestro Scotti, Segretario generale FIMMG
Il premio scientifico “Open Innovation Award” a due realtà italiane nelle categorie “Ricerca” e “Community”
Ricerca italiana promettente per i tumori gastrointestinali: «Supportare la ricerca fa parte della mission della nostra Azienda e vogliamo continuare su questa strada», sottolinea Rita Cataldo, Amministratore Delegato di Takeda Italia
“Donne e Covid-19”: Onda premia le professioniste impegnate in prima linea nell’emergenza
Il riconoscimento speciale è per le donne che si sono particolarmente distinte nello svolgimento del loro prezioso lavoro durante l’emergenza sanitaria. Gli ospedali, con i Bollini Rosa e non, potranno proporre la candidatura delle figure sanitarie prescelte entro il 31 luglio 2020 tramite il sito www.bollinirosa.it.
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 29 maggio, sono 5.814.885 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 360.412 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA   Bollettino delle ore 18:00 del 29 ma...
Lavoro

Covid-19 e Fase 2, come prevenire il contagio: ecco il vademecum per gli operatori sanitari

Le misure di protezione per gli operatori e i pazienti, l’organizzazione degli spazi di lavoro, la guida al corretto utilizzo dei Dpi, il triage telefonico, la sanificazione e la disinfezione degli ...
Salute

Covid-19 e terapia al plasma, facciamo chiarezza con il presidente del Policlinico San Matteo: «Tutti guariti i pazienti trattati a Pavia e Mantova»

Venturi: «Oggi l’unica possibilità di superare questo virus deriva dalla risposta del nostro sistema immunitario». E aggiunge: «Il 10% dei lombardi positivi ai test sierologici con anticorpi neu...
di Federica Bosco