Meteo 9 ottobre 2017

Bari, 25° anniversario di Merck: un valore per la Puglia e un valore per l’Italia

Merck, azienda leader in ambito scientifico e tecnologico, ha annunciato un nuovo investimento di circa 35 milioni di euro destinato al suo sito di produzione di Modugno-Bari, per una nuova linea di produzione di medicinali. L’annuncio è stato dato alla presenza di rappresentanti delle Istituzioni nazionali e locali, in occasione dell’incontro “Merck in Puglia. Una […]

Merck, azienda leader in ambito scientifico e tecnologico, ha annunciato un nuovo investimento di circa 35 milioni di euro destinato al suo sito di produzione di Modugno-Bari, per una nuova linea di produzione di medicinali.

L’annuncio è stato dato alla presenza di rappresentanti delle Istituzioni nazionali e locali, in occasione dell’incontro “Merck in Puglia. Una storia di eccellenza”, per celebrare il 25° anniversario dello stabilimento pugliese (1992-2017). La nuova linea di produzione, che sostituirà quella esistente, consentirà il riempimento di farmaci iniettabili sotto isolatore e sarà dotata di sistemi innovativi capaci di automatizzare il processo, permettendo di incrementare sempre più gli standard di qualità. «Oggi per noi è un giorno molto importante – ha dichiarato Antonio Messina, a capo del business biofarmaceutico di Merck in Italia -. Con questo ulteriore investimento in tecnologia ed innovazione il sito di Modugno-Bari si conferma un fiore all’occhiello per l’industria del nostro Paese. La sua continua crescita – ha concluso il Dottor Messina – è resa possibile anche grazie alla collaborazione con la Regione Puglia con l’obiettivo di creare valore per il territorio».

«La scelta di Merck di investire in Puglia – ha dichiarato Michele Emiliano, Presidente della Regione Puglia – è la dimostrazione che la nostra Regione è in grado di formare personale altamente qualificato nelle università e di metterlo a disposizione di queste importanti multinazionali. Per la nostra comunità, significa occupazione di alta qualità e un futuro per i giovani professionisti pugliesi nella loro terra. Non posso che esprimere soddisfazione e felicità per i nuovi traguardi che abbiamo davanti», ha terminato.

Articoli correlati
Il 13 settembre a Bari la giornata nazionale contro le violenze agli operatori sanitari. FNOMCeO: «Forma di violenza due volte cieca»
Sarà dedicata a Paola Labriola, la psichiatra barese uccisa da un suo paziente nel 2013. Il Presidente della Federazione dell’Ordine dei Medici Anelli annuncia una campagna di sensibilizzazione
Vaccini, Sindaci pugliesi contro accesso a scuola di bimbi senza certificazione. La lettera di Anelli (FNOMCeO)
Obbligo vaccinale sì, no, forse: mentre la Politica oscilla e tende a rimandare il problema, mentre la petizione lanciata da un gruppo di mamme di bambini immunosoppressi, e sostenuta da IoVaccino, per chiedere l’applicazione immediata delle sanzioni previste della Legge Lorenzin veleggia verso le trecentomila firme, quasi a sorpresa scendono in campo i Sindaci, che emettono ordinanze […]
Aggressioni ai medici, i dati dell’OMCeO Roma: Puglia regione più colpita, 30 mln il costo per Ssn. Magi convoca Asl e Ospedali del Lazio
La maggior parte dei casi nei Pronto Soccorso e nei reparti di degenza. La metà delle volte è il paziente a compiere violenza. Il picco dopo mezzanotte. Parte la campagna dell’Ordine “Difendiamo la nostra salute”
Flex Robotic System, a Barletta il primo robot per chirurgia mini invasiva
Si chiama Flex Robotic System. È un endoscopio flessibile robotizzato, progettato per permettere accesso e visualizzazione di aree anatomiche nascoste e difficili da raggiungere e consente attività chirurgica mini invasiva con notevoli vantaggi per il paziente. Opererà nell’ospedale “Dimiccoli” di Barletta. Il Flex Robotic System è il primo sistema robotico flessibile del suo genere utilizzato […]
Aggressioni, weekend di paura a Roma, Bari, Napoli. Anelli (FNOMCeO): «Cittadini, tornate dalla nostra parte. Serve alleanza terapeutica»
Fiaso: «Tremila violenze all'anno, serve inasprimento pene». Il presidente della Federazione dell’Ordine dei Medici chiede una rivoluzione nell’opinione pubblica: «Siamo soli contro carenze organizzative e istituzionali»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Diritto

Ex specializzandi, 16 miliardi a rischio per le casse dell’erario. Arriva Ddl per accordo Governo e camici bianchi

C’è una bomba ad orologeria nelle casse pubbliche: la vertenza tra gli ex specializzandi ’78-2006 e lo Stato. Gli aventi diritto ammontano a oltre 110mila medici e il contenzioso costerà all’e...
Formazione

ECM e validazione delle competenze mediche: più spazio alla professione. Lavalle (Agenas): «Ecco come funzionerà»

«Dare un valore all’apprendimento non certificato è utile stimolo per professionista» così Franco Lavalle, vicepresidente OMCeO Bari e membro dell’Osservatorio Nazionale del’ Age.na.s
Professioni Sanitarie

Professioni sanitarie, Beux (TSRM e PSTRP): «Ordine favorirà qualità. Ora servono decreti attuativi»

Inizia a prendere vita il nuovo ordine istituito nella scorsa legislatura. 33mila i professionisti già censiti ma se ne stimano 230-240mila