Salute 31 luglio 2017

“Ho amici in Paradiso”: la disabilità raccontata dai disabili. ‘Er Cipolla’ Enzo Salvi: «Un grande messaggio sociale»

Disabili? No, attori che mettono in scena la loro realtà. Questa sera su Rai 1 il film di Fabrizio Maria Cortese con i pazienti del Centro di riabilitazione psichica Don Guanella a fare da interpreti con Valentina Cervi e il comico Enzo Salvi che racconta ai microfoni di Sanità Informazione: «Una pellicola che diventerà portabandiera per la disabilità»

Immagine articolo

«La disabilità è negli occhi chi la vede e la disprezza» lo dichiara il comico e cabarettista italiano Enzo Salvi, che ha fatto parte del cast di ‘Ho amici in Paradiso’ la commedia che mette al centro il tema della disabilità per sensibilizzare l’opinione pubblica. «Devo fare i complimenti al regista – prosegue l’attore -. Fabrizio Maria Cortese è riuscito a confezionare questo progetto cinematografico facendo partecipare sia attori professionisti che ragazzi con disabilità». Infatti il film è ambientato al Centro di Riabilitazione Don Guanella di Roma e sono proprio gli ospiti del Centro ad essere i protagonisti. «Si tratta di uno spaccato della vita del Centro dove abitano queste persone meravigliose che sono i veri interpreti del film, noi attori professionisti siamo solo il loro supporto, il film l’hanno fatto loro».

‘Ho amici in Paradiso’ è nelle sale cinematografiche dal 2 febbraio e qualche giorno fa è stato presentato alla Camera dei Deputati alla presenza del Ministro della Salute Beatrice Lorenzin. La pellicola nasce da un’idea del regista Fabrizio Maria Cortese che, dopo aver tenuto un corso di recitazione presso il Centro Don Guanella, specializzato nel trattamento di problematiche psichiche, ha deciso di far raccontare la disabilità dai disabili stessi, il tutto condito dai toni frizzanti e leggeri di una commedia che nasconde un importante messaggio sociale.

«Il vero Paradiso è il Don Guanella dove c’è una città con un cuore gigante che pulsa – spiega Enzo Salvi che nel film interpreta il ruolo di un infermiere del Don Guanella -. Il film deve lanciare un messaggio per aprire gli occhi su una realtà che la gente non conosce. Sono certo che il film diventerà sicuramente un porta bandiera della disabilità, una verità che la gente deve guardare in faccia e non girare la testa dall’altra parte».

Nel film gli operatori sanitari del Centro sono coinvolti nelle dinamiche divertenti che creano i pazienti stessi «la formazione del personale è fondamentale – entra nel merito l’attore – soprattutto per affrontare queste situazioni di disagio psichico. Ma la cosa più importante è il sentimento, i medici devono metterci il cuore oltre che la competenze».

Articoli correlati
Assisi si tinge de “i colori della vita” con la Festa in amicizia 2018
Torna l’appuntamento annuale con la Festa in Amicizia, la rassegna di eventi culturali e sociali che animerà, da venerdì 25 a domenica 27 maggio, la città di San Francesco d’Assisi. L’Istituto Serafico ha scelto per quest’anno il tema: “I colori della vita” per una tre giorni ricca di vivaci iniziative ed eventi culturali e sociali. […]
Governo, Giuseppe Conte verso Palazzo Chigi? Il programma sanità: lotta agli sprechi, assunzioni e potenziamento dei medici di famiglia
Dopo giorni di confronto è stato varato il testo definitivo. Prioritaria la difesa del Sistema sanitario nazionale: i dirigenti medici saranno formati «per garantire la sostenibilità e la qualità del sistema e scelti secondo la competenza e il merito, non sulla base di logiche politiche o partitiche». Previsto anche un Ministero della Disabilità. Sui vaccini chiedono «giusto equilibrio tra il diritto all’istruzione e il diritto alla salute»
Giornata nazionale mal di testa, OMS: «Tra le dieci cause al mondo di disabilità»
“Dai una spallata al tuo dolore”. È questo il tema della Giornata nazionale del mal di testa 2018, dedicata a tutti i pazienti che soffrono di una delle tante forme di cefalea, che si terrà il prossimo sabato 19 maggio in tutta Italia. Inserita dall’OMS fra le prime 10 cause al mondo di disabilità, il mal […]
Fiaba Onlus consegna il Premio Giornalistico “Angelo Maria Palmieri”
Giovedì 24 Maggio, alle ore 16,30, nella sala convegni dell’ex Arssa ad Avezzano, si terrà la cerimonia di premiazione della 7^ edizione del Premio nazionale di giornalismo “Angelo Maria Palmieri”. Interverranno il presidente FIABA Giuseppe Trieste, il presidente dell’associazione culturale “Angelo Maria Palmieri” Giuliana Marrocco, il presidente dell’Ordine dei Giornalisti d’Abruzzo Stefano Pallotta, il giornalista […]
Protocollo d’intesa tutela disabilità oncologica INPS-REGIONE-IFO
Oggi, presso Palazzo Wedekind a Roma (piazza Colonna, 366) alle ore 12:30, si terrà la conferenza stampa di presentazione e firma del protocollo sperimentale di intesa finalizzato alla tutela della disabilità da patologie oncologiche. Il protocollo permetterà di semplificare l’iter sanitario per il riconoscimento delle prestazioni assistenziali di invalidità e di handicap alle quali hanno diritto i malati […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Ex specializzandi 1993-2006: «Riconosciuto diritto ad incremento triennale»

L’avvocato Marco Tortorella, uno dei massimi esperti della materia, spiega cosa cambia con le ultime sentenze del Tribunale di Roma: «La rivalutazione era prevista dalla normativa ma non era mai st...
Lavoro

Comparto sanità, sottoscritto in via definitiva il contratto. Sindacati soddisfatti, ma Nursing Up non firma

Se Sergio Venturi (Presidente del Comitato di Settore Regioni-Sanità) si dice contento del risultato e Serena Sorrentino (Segreteria generale Fp Cgil) è già al lavoro per il CCNL 2019/2021, Antonio...
Lavoro

Ex specializzandi, si riapre tutto: «La prescrizione non è mai scattata»

Il parere: «Senza normative e sentenze chiare e univoche, la prescrizione ad oggi non è decorsa». Consulcesi: «Pronta nuova azione collettiva»