Formazione 28 aprile 2015

Sanità: formazione e informazione nel nuovo corso del Ministero

E il ministro Lorenzin rilancia: “Priorità assoluta alla cultura scientifica”. Patto con i media per veicolare dati esatti

Immagine articolo

Falsi miti da sfatare ed eccellenze da valorizzare nella sanità pubblica italiana. Una sfida difficile, affrontata dal Ministero della Salute in un imponente convegno che ha riunito medici e istituzioni.

Con noi, ai microfoni di Sanità Informazione, il ministro Beatrice Lorenzin definisce le due chiavi per vincere questa sfida: formazione dei medici e informazione dei cittadini. Una riflessione fondamentale, soprattutto alla luce del recente e determinato intervento del Ministero, che ha depennato migliaia di medici competenti non in regola con i crediti ECM.
“L’informazione è… tutto. Insieme alla formazione necessaria degli operatori sanitari, va curato l’aspetto dell’informazione rivolta all’utente: se ad esempio passa il messaggio falso di una presunta dannosità dei vaccini, si mette a rischio la vita di milioni di persone”, osserva il ministro. “Viceversa  – continua – fornire un’informazione corretta, smontando credenze senza alcun fondamento scientifico e che peraltro vengono costantemente demolite, credo sia fondamentale”.

E il riferimento è quanto mai attuale: “Penso al recente studio americano su 95mila bambini che ribadisce l’assenza di correlazioni tra vaccini e autismo. Oggi – aggiunge Lorenzin – cerchiamo di siglare un patto con l’Ordine dei Giornalisti, una sinergia tra il mondo della sanità e il mondo dell’informazione per cercare di veicolare input non solo esatti, ma anche diretti e immediati, e quindi comprensibili da tutti”.

Per gli addetti ai lavori, oltre all’informazione è fondamentale la formazione, per meglio tutelare la salute del cittadino ed indirizzarlo ad un approccio corretto con le istituzioni sanitarie. “Sul tema delle vaccinazioni dobbiamo riuscire a coinvolgere maggiormente i pediatri – spiega Lorenzin – ma dobbiamo anche sensibilizzare gli operatori sulla questione della preservazione della fertilità: la possibilità di congelare gli ovociti o i gameti maschili in caso di tumore è, purtroppo, ancora poco divulgata, nonostante le tecniche disponibili per preservare la propria fertilità dopo la chemioterapia”.

E proprio pochi giorni fa, dal Ministero, un alert importante: la sforbiciata per migliaia di medici competenti non in regola con i crediti ECM. Un monito affinché il medico possa davvero curare questo aspetto. “I nostri corsi di formazione sono focalizzati sulle reali emergenze da affrontare. Stiamo potenziando l’Educazione Continua in Medicina per renderla più operativa, anche rispetto a questo nuovo corso del Ministero della Salute”.

Articoli correlati
Pazienti a rischio suicidio, come prevenire e superare shock. Innamorati (psicoterapeuta): «Occorre formazione per tutti reparti»
«Non bisogna pensare che solo i pazienti ricoverati in psichiatria possono compiere gesti estremi, per questo tutti i medici e gli operatori – di qualsiasi settore - devono essere preparati» ai microfoni di Sanità Informazione Marco Innamorati, psicologo e psicoterapeuta
Contratto, parla Carlo Palermo (Anaao): «Per firmare va sbloccata Retribuzione Individuale di Anzianità. Ecco come fare…»
Dai nodi da scogliere per arrivare a sbloccare il contratto alle soluzioni per rispondere alla carenza di specialisti, passando per le “autodimissioni” dei medici ospedalieri fino al taglio delle pensioni d’oro: l’intervista a tutto tondo al segretario nazionale di Anaao Assomed
Droghe, Cgil e Fp Cgil aderiscono a giornata contro overdose
“Mai più overdose, mai più stigma”. Con questo appello la Cgil e la Fp Cgil aderiscono alla giornata mondiale contro l’overdose, una iniziativa lanciata nel 2001 e che ha visto negli anni crescere l’adesione di molte associazioni e organizzazioni nel mondo, comprese amministrazioni e governi di vari paesi. La Cgil e la Funzione Pubblica Cgil […]
Siglato l’accordo tra il Gruppo ospedaliero San Donato e Nmc Healthcare
Garantire ai pazienti un livello di assistenza sicuro e di elevata qualità, facilitando la formazione e lo sviluppo del personale medico per ottenere i migliori risultati diagnostici e terapeutici. È questo l’obiettivo dell’accordo siglato il 26 agosto tra il Gruppo ospedaliero San Donato e BRS Ventures Investment Ltd, capofila di Nmc Healthcare, il più grande […]
Carenza Specialisti, AAROI-EMAC: «Affrontare emergenza ma con regole e corretta programmazione»
In Italia – ormai è un dato di fatto – la carenza di Medici Specialisti Ospedalieri, tra i quali gli Anestesisti Rianimatori, sta mettendo a rischio i LEA. Alle Organizzazioni Sindacali di categoria oggi viene chiesto di collaborare per una soluzione che nell’immediato possa assicurare ai cittadini che questo rischio sia allontanato ricorrendo all’utilizzo dei […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

Autodimissioni medici, turni massacranti e poco personale. Leoni (FNOMCeO): «Ecco perchè si lascia ospedale»

Il vicepresidente della Federazione degli Ordini ha coniato il termine per spiegare la fuga dei camici bianchi dalle corsie: «Sono sempre più i medici ospedalieri che, per il basso livello della qua...
Lavoro

Tagli alle pensioni, a rischio i medici? Cavallero (Cosmed): «Penalizzato anche chi è a 3700 euro. Veri risultati si ottengono con lotta all’evasione»

Il segretario generale della Confederazione: «Dal taglio delle cosiddette “pensioni d’oro” si potranno distribuire meno di 4 euro al mese. Così si apriranno solo contenziosi per lo Stato. Chi ...
Formazione

Contratto, parla Carlo Palermo (Anaao): «Per firmare va sbloccata Retribuzione Individuale di Anzianità. Ecco come fare…»

Dai nodi da scogliere per arrivare a sbloccare il contratto alle soluzioni per rispondere alla carenza di specialisti, passando per le “autodimissioni” dei medici ospedalieri fino al taglio delle ...