Salute 23 Aprile 2020

#RestoacasaconAME, da domani diretta Facebook per rispondere ai dubbi su tiroide, osteoporosi, diabete e obesità

Primo live il 24 aprile su menopausa. Guastamacchia, Presidente AME: «In un momento delicato come quello che stiamo vivendo ancora una volta AME vuole essere vicina ai propri pazienti

Immagine articolo

Gli endocrinologi arrivano su Facebook per rispondere alle domande più frequenti su diabete e obesità, disturbi della tiroide, osteoporosi e le altre malattie endocrinologiche che in Italia, ricordiamo colpiscono oltre 10 milioni di persone, ossia una persona su sei. È il progetto #RestoacasaconAME promosso dall’Associazione dei medici endocrinologi (AME), con il contributo non condizionato di IBSA, che ha l’obiettivo di stare accanto ai pazienti che si sentono particolarmente disorientati in questo momento drammatico a causa dell’emergenza coronavirus.

Quattordici dirette live, con inizio dal 24 aprile durante le quali i maggiori esperti italiani di endocrinologia affronteranno le tematiche più varie, con uno stile di comunicazione semplice e colloquiale, tra cui: Sono in menopausa, come prevengo l’osteoporosi? Cosa e come devo mangiare se non riesco a fare attività fisica? Obesità e coronavirus: quali problemi? La mia tiroide funziona male: come prendo le medicine?

Per seguire la diretta, basta cliccare il link alla pagina Facebook Io Resto a casa con AME https://www.facebook.com/restoacasaconAME/ 

Dichiara il Presidente AME Edoardo Guastamacchia: «In un momento delicato come quello che stiamo vivendo, caratterizzato da difficoltà di ogni genere fisiche, psicologiche, socioeconomiche ancora una volta AME vuole essere vicina ai propri pazienti. Attraverso una pagina facebook dedicata, le persone avranno la libertà di esprimere le proprie necessità ed esigenze correlate alla pandemia che stiamo sperimentando e riceveranno risposte semplici, ma rigorose e basata su evidenze scientifiche. Per questo – conclude Guastamacchia – ringrazio in particolar modo i professionisti dell’AME che prontamente e con molto entusiasmo hanno aderito a questa iniziativa».

C’è un grande bisogno di informazione in questo periodo di pandemia per i pazienti endocrinopatici, ricorda AME. Basti pensare che l’endocrinologia si occupa di patologie che colpiscono milioni di persone, dall’obesità, al diabete, alle malattie della tiroide, ai disturbi del ciclo mestruale nella donna, per non parlare dei disturbi della fertilità e della sessualità maschile e femminile, i disturbi del comportamento alimentare, le alterazioni della crescita, i tumori ormono-sensibili, senza trascurare ovviamente le malattie endocrinologiche rare.

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SANITÀ INFORMAZIONE PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO

Articoli correlati
Calvizie femminile, AME: «Gli androgeni non sono sempre una “spia”»
In Italia ne soffrono 4 milioni di donne. Gli esperti di AME: «È meglio intervenire tempestivamente, quando il danno è ancora limitato»
SIMG: «Occorre sostituire i Piani Terapeutici con note di raccomandazione»
«Abbiamo inviato ad AIFA la richiesta di convocazione urgente per concordare le modalità atte all’abolizione in tempi strettissimi dei Piani Terapeutici per i farmaci per il diabete (DPP4i, SGLT2 e GLP1»). Così il Presidente SIMG Claudio Cricelli. «Pronta una nostra proposta di Nota alternativa agli stessi»
Diabete, European Steering Committee: «Migliorare cura dei pazienti con complicanze renali e cardiovascolari»
Presentato il Report “A New Era in Diabetes Care” dello European Steering Committee con delle specifiche “Calls to Action” che i clinici potranno attuare nella loro pratica clinica per far fronte alle sfide che il COVID-19 ha provocato anche nella cura e nell’assistenza al paziente diabetico
Fase 2, Guastamacchia (AME): «Dal 20 al 50% dei pazienti contagiati dal Covid-19 sono diabetici»
Gli endocrinologi: «Per diabetici fondamentale controllo glicemia e rispetto norme sicurezza»
Fadoi: «Un paziente covid su quattro è diabetico ed ha una prognosi peggiore»
Gli esperti: «Al momento del ricovero fondamentale stratificare il rischio cardiovascolare». Da Easd e Fadoi le raccomandazioni per le cure in ospedale
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 6 luglio, sono 11.451.030 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 534.320 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE.   I CASI IN ITALIA Bollettino del 5 luglio: nell’ambito del ...
Diritto

Pensioni, la Cassazione: «Necessaria richiesta per lavorare fino a 67 anni». Altrimenti due anni di attesa per il primo assegno

Il rischio per il lavoratore è di essere sollevato dall’incarico al compimento dei 65 anni, senza ricevere la pensione. Possibile eccessiva riduzione degli organici in sanità
Salute

Rebus idrossiclorochina: arma anti-Covid o farmaco pericoloso? L’inchiesta di Sanità Informazione

Dopo lo studio ritirato da Lancet, l’OMS ha riavviato i test clinici. In Italia aumentano i medici che sperano nel farmaco e chi l’ha usata ‘sul campo’ la promuove. Cauda (Gemelli): «Può ave...