Professioni Sanitarie 16 Marzo 2021 11:21

Le parole degli assistenti sociali in un video per la Giornata Mondiale 2021

È “Ubuntu: I am because we are” il tema della Giornata Mondiale del Servizio Sociale 2021 che si celebra il 16 marzo. Il CNOAS ha realizzato un video in cui sono confluite le frasi e le riflessioni di tanti professionisti sulla loro professione

La pandemia anche quest’anno non permette di celebrare in presenza la Giornata Mondiale del Servizio Sociale che cade il 16 di marzo.

Il tema scelto per il 2021 è “Ubuntu: I am because we are” (Ubuntu in lingua bantu significa “benevolenza verso il prossimo”), il primo tema dell’Agenda globale per il lavoro sociale e lo sviluppo sociale dal 2020 al 2030.

Il Consiglio Nazionale dell’Ordine degli assistenti sociali ha deciso di dare voce ai professionisti in un video emozionale in cui ognuno ha descritto in una frase cosa rappresenta la sua professione e cosa significa la Giornata dedicata.

 

Ecco alcune delle frasi scelte dagli Assistenti Sociali per descrivere il senso ultimo della loro professione:

“Uno stimolo a fare, ad essere migliori”

“Siamo tutti fili di una trama”

“Essere al servizio della comunità significa essere stato”

“Ti ascolto, ti comprendo, ti aiuto non giudico”

“Nell’oscurità o si maledice il buio o si accende un fiammifero”

“Siamo la porta di accesso di un mondo più equo”

“Le fondamenta del servizio sociale sono le relazioni”

“Quando capiremo che tutti siamo interconnessi, avremo in mano l’unico vero efficace strumento di aiuto”

“Nell’accoglienza e nell’ascolto la grande forza della nostra professione”

“Darsi il tempo per ascoltare prima di agire”

“Allargare gli orizzonti per praticare l’impossibile: l’inclusione per tutti!”

“Anche se rari i sorrisi che vedo nelle mie giornate mi ricordano che vale la pena”

“La mia realizzazione coincide con la realizzazione di tutti”

“Assistenti sociali, artigiani del mosaico della fraternità universale”

“Portare il passo del più lento perché nessuno deve essere lasciato solo”

 

Tanti gli eventi organizzati dal CNOAS per celebrare la Giornata. Il presidente nazionale Gianmario Gazzi partecipa al webinar organizzato dal Sindacato unitario nazionale Assistenti sociali – SUNAS dal titolo “Rafforzare la solidarietà sociale e la connessione globale”.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Assistenti sociali, l’allarme del CNOAS: «Età media in sanità è più di 50 anni, serve ricambio generazionale. Sfruttare PNRR»
Il Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Assistenti Sociali festeggia l’ingresso nel ruolo sociosanitario della professione. La responsabile Sanità Mirella Silvani: «Ora declinare bene quali sono le funzioni, le attività, le competenze di chi entra a far parte di questo ruolo»
Carnevali (Pd): «Riconosciuto il diritto al corretto nome dell’inquadramento di assistenti sociali, sociologi ed OSS»
«La Camera dei deputati in sede di conversione del decreto “Sostegni bis” ha approvato l’emendamento, a mia prima firma, che riconosce finalmente il giusto inquadramento normativo agli assistenti sociali, sociologi ed operatori sociosanitari dipendenti del SSN istituendo, così, il ruolo sociosanitario ed affrancandoli dalla vetusta e inidonea collocazione nel ruolo tecnico, in cui erano confinati […]
Giovani, Gazzi (Cnoas): «Stop a depauperamento servizi. Non c’è salute senza sociale»
Il presidente degli Assistenti sociali alla Bicamerale infanzia e adolescenza: «Prevenire e intervenire insieme o ci perdiamo i ragazzi»
PNRR, CNOAS in audizione: «Basta con il Welfare a progetto. Mettere al centro i minorenni e le famiglie»
Audizione degli assistenti sociali alla Bicamerale Infanzia e adolescenza. Il presidente Gazzi: «Ci sono realtà che hanno avuto strumenti e persone e altre dove le colleghe e i colleghi hanno sopperito anche con mezzi propri alla mancanza di tutto»
Servizi pubblici, assistenti sociali figura più richiesta secondo relazione del CNEL
Gazzi (CNOAS): «Per l’85% di dirigenti, amministratori e cittadini intervistati siamo necessari alla ripartenza»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 16 settembre, sono 226.391.916 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 4.659.920 i decessi. Ad oggi, oltre 5,78 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Salute

Aumentano i contagi tra i sanitari: 600% in più in un mese, l’84% sono infermieri

La presidente FNOPI Mangiacavalli interpreta i dati dell'ISS. Anche nel Regno Unito gli studi confermano che la protezione dall'infezione si riduce dopo 5 mesi dalla seconda dose per Pfizer e AstraZen...
Covid-19, che fare se...?

Chi ha diritto alla certificazione di esenzione dal vaccino anti Covid-19?

Il vademecum della SIMG, in collaborazione con ministero della Salute e Istituto Superiore di Sanità, sui casi particolari in cui la vaccinazione contro il Covid-19 è controindicata o ri...