Salute 1 agosto 2017

Decreto obbligo, epidemie e la corsa ai centri vaccinali: la situazione città per città

Obbligo vaccini, come si stanno organizzando le Regioni? Le istituzioni scolastiche insieme alle aziende sanitarie locali collaborano per l’assolvimento delle indicazioni dettate dalla Legge. Ecco il quadro della situazione…

Via libera alla Legge sull’obbligo vaccinale approvata alla Camera in via definitiva la scorsa settimana. L’obbligo prevede dieci vaccini obbligatori e altri quattro fortemente consigliati. Ma le Regioni sono tutte pronte ad assolvere gli obblighi previsti? Ecco il quadro della situazione:

Puglia in ritardo sul morbillo

Impennata dei casi di morbillo nel mese di maggio in Puglia: sono stati registrati otto episodi di cui la maggior parte riferibili ad adulti maggiorenni. Dal primo gennaio 2017 allo scorso 30 giugno, le persone che hanno contratto il virus sono 23, praticamente il triplo rispetto ai contagi segnalati in tutto l’anno scorso. E con la riapertura delle scuole a settembre e l’inizio della stagione autunnale, potrebbe esserci un ulteriore aumento. I medici lanciano l’allarme: «Occorre vaccinarsi, la Regione è già in ritardo»

Liguria, Genova: tre ambulatori dedicati ai bimbi

A Genova la Asl 3 apre tre ambulatori dedicati ai bambini che andranno a scuola per la prima volta a settembre. «In attesa del testo definitivo – è la premessa che il direttore generale Asl 3 Luigi Bottaro ha fatto al Secolo XIX – abbiamo approntato un piano straordinario per la copertura vaccinale dei 4.000 bambini che andranno in prima elementare a settembre: stiamo contattando tutte le famiglie per fissare appuntamenti e ci saranno tre ambulatori dedicati dal 20 luglio».

Piemonte: organico potenziato ma è allarme scorte

La Regione Piemonte scalda i motori per assolvere i doveri previsti dal Decreto Legge approvato definitivamente la scorsa settimana. Le Asl piemontesi, oltre a potenziare l’organico, hanno già avviato le procedure d’invito alle vaccinazioni per chi risulta (dall’anagrafe vaccinale) non in regola con gli obblighi. Ci saranno campagne informative coordinate con le scuole: un numero verde (800.333444) fornirà le indicazioni, il modello di autocertificazione e le schede sui vaccini saranno riportati sul sito web delle Asl e della Regione. Un ostacolo da superare è l’acquisto dei vaccini: le scorte previste non saranno sufficienti visto l’afflusso in aumento e la Regione corre ai ripari.

Toscana, Firenze: tempi troppo stretti per le scuole

L’attuazione della Legge vaccini preoccupa non poco Palazzo Vecchio, visti i tempi stretti di consegna delle certificazione da parte delle famiglie alle scuole, la loro verifica e il trasferimento alle Asl di competenza. «Impensabile applicarla così», dichiara la vicesindaca Cristina Giachi al Corriere Fiorentino (nonostante grande sostenitrice dell’obbligo vaccinale): «L’approvazione della Legge è un grande valore – ha aggiunto – ed abbiamo sempre sostenuto l’opportunità di questo provvedimento. Avremmo voluto che la sua attuazione non generasse difficoltà burocratiche e amministrative per le famiglie, le scuole ed i Comuni».

Articoli correlati
Vaccini in Italia dal 1900 ad oggi, lo studio dell’ISS: «Evitati 4 milioni di casi e decine di migliaia di morti»
I dati analizzati dal Dipartimento Malattie Infettive dell’Istituto Superiore di Sanità e pubblicati sulla rivista Vaccine parlano chiaro. L’autore Pezzotti: «I programmi di vaccinazione universale rappresentano lo strumento di prevenzione più efficace contro le malattie infettive ed i risultati di questo studio devono rafforzare la fiducia dei cittadini»
Sanità, Di Biase (Pd): «Azzerato debito regione Lazio, ora è momento di investire»
Il capogruppo dei democratici in Aula Giulio Cesare, candidata alla Pisana, attacca il sindaco Raggi sui vaccini: «Non usi tema vaccini per fare campagna elettorale»
UniVax Day, la “vaccinazione” contro l’epidemia di fake news sui vaccini
Il tema dei vaccini è ancora molto caldo, anche in campagna elettorale. sono molte le iniziative nate per fornire notizie corrette e contrastare le fake news e la circolazione, sopratutto online, di notizie false. Per questo, la Società Italiana di Immunologia, Immunologia Clinica e Allergologia (SIICA) promuove la Giornata nazionale UniVax che ha pensato a una sorta di “vaccinazione” contro l’epidemia di bufale sul tema […]
Vaccini, i medici Cinque Stelle sono a favore. Ma c’è il caso Lombardi-Fattori
Molti candidati pentastellati del mondo sanitario esprimono valutazioni positive sull’obbligo vaccinale, pur con dei distinguo. Intanto la candidata alla presidenza della Regione Lazio chiede che la senatrice pro-vax non partecipi ai suoi eventi elettorali
Papilloma virus, Flavia Pennetta: «Il vaccino ti salva la vita». La campagna dell’AIOM
L'Associazione Italiana di Oncologia Medica presenta la campagna di sensibilizzazione alla vaccinazione per prevenire malattie tumorali tra cui l'HPV. Giordano Beretta, Presidente Eletto Aiom: «Creare una cultura sui vaccini è il primo obiettivo, perché è da questi che si parte per la lotta contro il cancro»
di Serena Santi e Giovanni Cedrone
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Medici specializzandi, storica sentenza della Corte UE: «Risarcimenti triplicati e non scatta la prescrizione»

Simona Gori, (Direttore Generale Consulcesi): «Dopo 20 anni la Corte Ue conferma quanto abbiamo sempre sostenuto. Ora si apre una nuova giurisprudenza che i Tribunali dovranno recepire in tutti i gra...
Lavoro

Pensioni, tutte le soluzioni per aumentare l’importo con aliquota e riscatto: le scadenze al 31 gennaio

Versando una quota contributiva aggiuntiva, una volta in pensione si percepirà un importo maggiore. Ma oltre all’aliquota modulare, riservata ad alcune categorie, l’Enpam offre altri utili strume...
Lavoro

Scadenze fiscali: slitta all’8 febbraio il termine per invio dati tessera sanitaria. Ecco le altre date…

Stefano Rigo, Presidente della Commissione Fisco FIMMG: «Gli MMG hanno un’organizzazione fiscale semplice ma pagano lo scotto della posizione tra liberi professionisti e ‘pseudo-dipendenti’». ...