Formazione 19 ottobre 2016

Giovani medici, Presenti (Cic): «Puntare sull’innovazione per garantire formazione ai giovani»

Il presidente del Collegio Italiano Chirurghi, Luigi Presenti, ai microfoni di Sanità Informazione: «Ben venga l’obbligo dei crediti che sensibilizza sulla necessità dell’aggiornamento. Percorsi formativi innovativi per il medico del futuro, per i giovani fondamentale aggiornarsi per inserirsi nel mondo del lavoro»

Innovazione fa spesso rima con aggiornamento, in particolare con aggiornamento ECM. Qual è la situazione e soprattutto quali gli sviluppi?

«L’innovazione richiede aggiornamento e quest’ultimo garantisce formazione e preparazione. In questi ultimi 25 anni la chirurgia ha fatto cambiamenti epocali e la necessità di aggiornare i medici sulle nuove tecnologie è uno dei temi focali che le società scientifiche e il mondo sanitario hanno dovuto affrontare e portare avanti. Il sistema ECM ha rimesso in gioco l’importanza della formazione, acquisire crediti formativi  e stare al passo con i tempi, ha rimesso in discussione il medico accrescendo la sua sensibilità in relazione all’attualità. Il sistema ECM ha permesso ai medici di ricominciare».

Eppure non si riesce a capire con esattezza quanti sono i medici che rispettano l’obbligo formativo, le percentuali risultano oscillanti, qual è la sua impressione?

«Probabilmente il problema più rilevante è l’accesso alla formazione. Il medico spesso non ha molto tempo a disposizione e frequentare i corsi non è sempre fattibile. Quindi ben venga la formazione a distanza che rappresenta un’opportunità per tutti di aggiornamento. Inoltre segnalerei anche i problemi derivanti dalla registrazione dei crediti, il registro non è sempre aggiornato e spesso il medico non ha la possibilità di capire la sua situazione formativa complessiva. In ogni caso l’importante è una formazione di qualità, questa la cosa fondamentale, non si può aderire a politiche di credito tout court, la formazione soprattutto in questa fase storica, deve garantire un percorso di crescita professionale assoluto. In questa ottica l’aggiornamento ECM deve essere di qualità e garantire percorsi formativi che abbiano dati tecnici ma anche non tecnici. Con questi elementi il medico del presente può trasformarsi in medico del futuro. Dunque, metterei l’accento sull’importanza del dossier formativo ECM, questo deve essere personalizzato per ogni categoria e per ogni livello di responsabilità. Infatti ci sono giovani medici che necessitano di formazione tecnica perché non l’hanno ancora acquisita, mentre i medici più strutturati, più anziani, hanno bisogno di elementi formativi più approfonditi».

A proposito di giovani medici, lei ha fatto riferimenti a ECM differenziati per fasce di età, ci sono iniziative in campo per favorire il loro inserimento nel mondo del lavoro, mi riferisco a tutele gratuite, aggiornamento gratuito, può essere una soluzione per cominciare la professione?


«
La formazione dei giovani è il target principale delle società scientifiche. Non c’è discussione se non c’è formazione, se non c’è qualità professionale anche l’inserimento nel mondo del lavoro è problematico. Il fenomeno del precariato oggi è un grande problema per i giovani, soprattutto in ambito chirurgico rispetto ad altre specialità. Dobbiamo garantire ai nostri giovani medici un percorso formativo e lavorativo valido per loro ma che sia anche di garanzia per la popolazione, la gente paga il Servizio Sanitario e vuole che sia di qualità».

Articoli correlati
Giovani medici, Enpam stanzia 30 milioni per studi professionali
«Stiamo lavorando per passare da un welfare delle necessità a un welfare delle opportunità in modo da utilizzare il patrimonio non solo per offrire sicurezza agli iscritti, ma anche per facilitare la loro attività» spiega Alberto Oliveti, Presidente Enpam
SSN: è possibile ‘fare economia’ senza tagliare servizi? «La soluzione è l’HTA» l’intervista al Presidente Cicchetti (Sihta)
Risorse pubbliche e tecnologie sanitarie sul piatto della bilancia: se ne parla al 10° Congresso della Società italiana di Health Technology Assessment international. «Un confronto indispensabile in un momento in cui il Def ci apre gli occhi sulla situazione finanziaria del nostro Paese» ai nostri microfoni Americo Cicchetti, Presidente Sihta
Formazione ECM, Chiriatti (FIMMG Roma): «Scadenza si avvicina, FAD soluzione utile e semplice per ottemperare obbligo»
Il Vicesegretario Provinciale Vicario della Federazione Italiana dei Medici di Medicina Generale parla ai nostri microfoni dell’imminente fine della proroga: «Abbiamo visto tutti cosa è successo ai medici competenti. Spero non si ripeta un caso simile»
«Vogliamo solo specializzarci», il grido dei giovani medici davanti al Miur nella protesta di Anaao e Fimmg
Oltre 9mila neolaureati in medicina non riusciranno ad entrare nelle scuole di specializzazione e nei corsi di formazione di medicina generale. La manifestazione per chiedere l’aumento delle borse di studio e l’introduzione degli scorrimenti della graduatoria
Congresso Nazionale Goal: l’oculista territoriale tra presente e futuro
Primo appuntamento con l’innovazione per la società scientifica Goal (Gruppo Oculisti Ambulatoriali Liberi) che organizza a Milano il 29 ed il 30 settembre, presso lo Starhotels Rosa Grand, il congresso nazionale dal titolo “L’oculista territoriale, il presente e il futuro”. Il Gruppo Oculisti Ambulatoriali Liberi nasce per valorizzare il ruolo dell’oculista territoriale nel sistema sanitario nazionale e […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Ex specializzandi: 62 milioni di euro di rimborsi. Ma arriva la prescrizione…

Lavra (OMCeO Roma): «Felice per i colleghi rimborsati, Consulcesi patriottica». Andrea Tortorella (Ad Consulcesi): «Cifra emblematica, consigliamo a tutti i camici bianchi di muoversi prima della p...
Lavoro

Medici di famiglia, Lorenzin: «Sono le nostre braccia sul territorio. Più risorse da Def e fondi regionali»

«Investiamo sul capitale umano, i nostri medici di famiglia sono l’anello forte della catena» così il Ministro Lorenzin intervistata al 74° Congresso Nazionale Fimmg. Ecco le ultime novità su D...
Lavoro

Enpam: «Pronti da subito a pagare pensioni in cumulo. Ora il problema sono i tempi»

Prime reazioni alla pubblicazione della circolare Inps che dà operatività al cumulo contributivo gratuito. «Resta il problema di quando queste pensioni saranno pagate» precisa la Fondazione