Salute 15 Marzo 2024 18:21

Giornata Fiocchetto lilla, Mattarella: “I disturbi alimentari sono malattie insidiose che nascono da fratture profonde”

Mattarella: “Assumere piena consapevolezza della necessità di diagnosi precoci, di tempestiva presa in carico e continuità delle cure, per garantire questi diritti a tanti malati, partendo dall’intervento sugli stereotipi culturali e sociali ancora associati ai disturbi alimentari”

Giornata Fiocchetto lilla, Mattarella: “I disturbi alimentari sono malattie insidiose che nascono da fratture profonde”

“In Italia sono più di tre milioni le persone che soffrono di disturbi dell’alimentazione. Un fenomeno silente, che riguarda donne e uomini e che registra un progressivo abbassamento dell’età di insorgenza, con sempre più frequenti diagnosi in età preadolescenziale e nell’infanzia. La paura del giudizio altrui, l’indicazione di modelli e traguardi sempre più condizionanti, i modelli di riferimento estetici che, troppo spesso, vengono proposti e amplificati dai social network, rischiano di far scivolare sempre più giovani nelle sabbie mobili dei disturbi alimentari. Siamo di fronte a malattie insidiose che nascondono fratture profonde di cui, spesso, non si comprende appieno la gravità”. Lo afferma il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, in occasione della Giornata nazionale del Fiocchetto lilla, dedicata ai disturbi del comportamento alimentare.

Necessità di diagnosi precoci, tempestiva presa in carico e continuità delle cure

“Si tratta – sottolinea il capo di Stato – di assumere piena consapevolezza della necessità di diagnosi precoci, di tempestiva presa in carico e continuità delle cure, di garantire questi diritti a tanti malati, partendo dall’intervento sugli stereotipi culturali e sociali ancora associati ai disturbi alimentari. La Giornata nazionale del Fiocchetto lilla, istituita nel 2018 e fortemente voluta dalle Associazioni di familiari e pazienti che soffrono di disturbi dell’alimentazione, rappresenta una occasione preziosa – conclude Mattarella – per segnalare il valore di una piena accettazione delle diversità per vivere una vita libera da qualsiasi forma di condizionamento e pretesa omologazione”.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Advocacy e Associazioni

Mieloma multiplo. Aspettativa di vita in aumento e cure sul territorio, il paradigma di un modello da applicare per la prossimità delle cure

Il mieloma multiplo rappresenta, tra le patologie onco-ematologiche, un caso studio per l’arrivo delle future terapie innovative, dato anche che i centri ospedalieri di riferimento iniziano a no...
Salute

Parkinson, la neurologa Brotini: “Grazie alla ricerca, siamo di fronte a una nuova alba”

“Molte molecole sono in fase di studio e vorrei che tutti i pazienti e i loro caregiver guardassero la malattia di Parkinson come fossero di fronte all’alba e non di fronte ad un tramonto&...
di V.A.
Advocacy e Associazioni

Oncologia, Iannelli (FAVO): “Anche i malati di cancro finiscono in lista di attesa”

Il Segretario Generale Favo: “Da qualche anno le attese per i malati oncologici sono sempre più lunghe. E la colpa non è della pandemia: quelli con cui i pazienti oncologici si sco...