Sanità eccellente 23 Gennaio 2023 17:21

Sanità eccellente

A Padova primo trapianto di rene in Italia su paziente altamente immunizzato grazie ad un farmaco

A Padova presso l’Unità Operativa Complessa di Chirurgia dei Trapianti di Rene e Pancreas diretta dal professor Paolo Rigotti lo scorso 1° novembre è stato eseguito il  primo trapianto di rene in Italia in presenza di anticorpi contro antigeni estranei presenti nel paziente. L’intervento è stato possibile grazie ad un farmaco innovativo. Si tratta di una molecola (Imlifidase) non ancora in commercio in Italia, in grado di superare la condizione di rigetto del paziente e garantire la riuscita dell’intervento. La paziente, una donna di 43 anni, da 13 anni  attendeva il trapianto, ma a causa di un grado di immunizzazione estremamente alto, per la presenza di anticorpi HLA, riconosciuti come estranei dal nostro sistema immunitario e causa di rigetto iperacuto e immediato, non trovava un donatore. L’équipe del professor Paolo Rigotti è riuscita a portare a termine il trapianto senza complicazioni grazie al nuovo  farmaco.

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Advocacy e Associazioni

“Una Vita Senza Inverno”: conoscere l’Anemia emolitica autoimmune da anticorpi freddi attraverso il vissuto dei pazienti  

Nato da una iniziativa di Sanofi in collaborazione FB&Associati, e con il contributo di Cittadinanzattiva e UNIAMO, oltre alle storie dei pazienti racconta anche quelle dei loro caregiver, mettendo in...
Politica

Liste d’attesa: nel decreto per abbatterle c’è anche la Carta dei diritti dei cittadini

Il Cup dovrà attivare un sistema di “Recall”. Il paziente che non si presenterà alla visita senza disdirla dovrà pagare la prestazione. Cambiano le tariffe orarie per ...
Politica

Liste di attesa addio? La risposta del Consiglio dei Ministri in due provvedimenti

Ieri il Consiglio dei ministri, su proposta del Presidente, Giorgia Meloni, e del Ministro della salute, Orazio Schillaci, ha approvato due provvedimenti, un decreto-legge e un disegno di legge, che i...
Salute

Tumori: boom di casi nei paesi occidentali. Cinieri (Aiom): “Prevenzione attiva per ridurre carico della malattia”

Nel 2024 negli USA, per la prima volta nella storia, si supera la soglia di 2 milioni di casi di tumore. Una crescita importante, comune a tutti i Paesi occidentali. Per Saverio Cinieri, presidente di...