Caro complottista 30 Giugno 2021 17:25

Caro Complottista

Una nuova fake news circola tra le chat e i social più noti, ricalcando le modalità che ormai abbiamo imparato a conoscere. “Un amico mi ha detto”, “una persona che conosco che lavora nel campo”, questi soggetti vaghi che più vaghi non si può, che per qualche motivo diventano credibili con il passaparola. Questa volta alcuni siti negazionisti del virus hanno rimbalzato la notizia secondo cui le compagnie aeree di tutto il mondo starebbero pensando di vietare i voli a persone vaccinate con prodotti ad mRna dato l’alto rischio di trombosi e alcuni incidenti già accaduti ma insabbiati. Per dare una qualche credibilità a questa affermazione si cita il cdc (Centre of Disease Control and Prevention) e un articolo in cui si fa sì un’analisi dei rischi di coaguli del sangue in aereo, rispetto al bus o all’auto, ma senza nessun accenno al vaccino. Esiste infatti un rischio sugli aerei ma di portata infinitesimale e solo se si presentano alcune condizioni pregresse, tra le quali non rientra il vaccino. Anzi, in una recente intervista il microbiologo Andrea Crisanti aveva usato proprio l’aereo per fare un paragone con i rischi da vaccino, affermando che i viaggi in aria sono molto più pericolosi rispetto all’iniezione. In ogni caso ABCNews, testata australiana si è premurata di verificare con varie compagnie se ci fosse o meno questa intenzione di vietare i voli ai vaccinati in futuro e si è vista rispondere un pur ovvio “chiaramente no”. Sui siti Ryanair e Alitalia c’è la stessa conferma, anzi è probabile che siano proprio i vaccini a permettere i viaggi più lunghi, grazie al green pass.

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 27 settembre 2022, sono 615.555.422 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.538.312 i decessi. Ad oggi, oltre 12.25 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata ...
Covid-19, che fare se...?

Se risulto negativo al test ma ho ancora i sintomi posso contagiare gli altri?

Sintomi come febbre e tosse possono durare più della positività al test antigenico rapido. Gli scienziati si stanno interrogando quindi sulla durata della contagiosità. L'ipotesi ...
Covid-19, che fare se...?

Quanto durano i sintomi del Long Covid?

La durata dei sintomi collegati al Long Covid può essere molto variabile: si va da qualche settimana fino anche a 24 mesi