30 gennaio 2019

Thomas Widmann

Assessore alla Salute della Provincia di Bolzano

Thomas Widmann è il nuovo assessore alla Salute della Provincia di Bolzano. Si occuperà di sanità, infrastruttura digitale e cooperative. «L’invecchiamento della popolazione è una sfida che riguarda la sanità nel suo complesso. A noi sta il compito di sviluppare e valorizzare soprattutto quelle professioni in campo medico che sono decisive per un’evoluzione positiva di questo settore – […]

Thomas Widmann è il nuovo assessore alla Salute della Provincia di Bolzano. Si occuperà di sanità, infrastruttura digitale e cooperative. «L’invecchiamento della popolazione è una sfida che riguarda la sanità nel suo complesso. A noi sta il compito di sviluppare e valorizzare soprattutto quelle professioni in campo medico che sono decisive per un’evoluzione positiva di questo settore – ha commentato l’assessore Widmann – . Le attese sono giustamente elevate e noi siamo determinati ad agire in profondità. Quanto all’infrastruttura digitale, la giusta decisione di connettere fra loro tutti i masi si riflette nella convinzione che la banda larga sia l’autostrada del futuro, necessaria a garantire all’economia del nostro territorio pari condizioni per sviluppare la propria competitività al meglio» ha spiegato.

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Taglio pensioni e quota 100, che succede ai medici iscritti all’Enpam? Parla il vicepresidente Malagnino

Ad agosto le prime uscite dei dipendenti pubblici con 62 anni di età e 38 di contributi. Secondo i sindacati, saranno circa mille i medici che ogni anno approfitteranno della riforma pensionistica, c...
Lavoro

Ex specializzandi: nel 2018 dallo Stato rimborsi per oltre 48 milioni e nuovi ricorsi sono pronti per il 2019

La "road map dei risarcimenti" regione per regione: Lazio in testa con 9 milioni, sul podio Lombardia e Sicilia. Più di 31 milioni al centro-sud con la Sardegna in forte crescita. Pronta la nuova azi...
Mondo

Da Messina alla Nuova Zelanda, la storia del fondatore di Doctors in Fuga: «Così aiuto giovani medici ad andare all’estero»

Stipendi più alti, maggiore attenzione al merito, assenza di contenziosi legali grazie ad una migliore comunicazione tra medici e pazienti. Davide Conti è in Nuova Zelanda da nove anni e non ha alcu...