7 Gennaio 2019 15:52

Marco Luigi Votta

PRESIDENTE ISTITUTO NAZIONALE TUMORI MILANO

Cambio ai vertici dell‘Istituto Nazionale dei Tumori di Milano (INT). Il dottor Enzo Lucchini, Presidente dell’Istituto dall’1 gennaio 2016, ha concluso il suo mandato triennale il 31 dicembre 2018 e ha passato il testimone al dottor Marco Luigi Votta. Il nuovo Presidente ha 65 anni e ha ricoperto diversi incarichi: Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera della […]

Cambio ai vertici dell‘Istituto Nazionale dei Tumori di Milano (INT). Il dottor Enzo Lucchini, Presidente dell’Istituto dall’1 gennaio 2016, ha concluso il suo mandato triennale il 31 dicembre 2018 e ha passato il testimone al dottor Marco Luigi Votta.

Il nuovo Presidente ha 65 anni e ha ricoperto diversi incarichi: Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera della Valtellina e Valchiavenna (Sondrio), Direttore Generale dell’Azienda Sanitaria Locale di Lecco e Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera di Desenzano del Garda (Brescia) e, ultimo in ordine di tempo, Responsabile di Struttura Complessa – U.O.C. Distretto di Lodi, Ats Agenzia di Tutela della Salute Citta’ Metropolitana di Milano.

Il mandato del dottor Marco Luigi Votta come Presidente dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano avrà una durata di cinque anni. «Sono onorato di essere stato nominato Presidente dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano che so essere nel cuore di moltissimi milanesi – ha dichiarato Votta – . Nei prossimi cinque anni dovremo sostenere diverse sfide che affronteremo uniti, insieme alla Direzione Generale e alla Direzione Scientifica, con sinergie di intenti e grande collaborazione. L’obiettivo di tutti noi rimane la centralità del Paziente» ha concluso il Presidente.

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 23 settembre, sono 230.090.110 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 4.719.197 i decessi. Ad oggi, oltre 5,99 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Salute

Aumentano i contagi tra i sanitari: 600% in più in un mese, l’84% sono infermieri

La presidente FNOPI Mangiacavalli interpreta i dati dell'ISS. Anche nel Regno Unito gli studi confermano che la protezione dall'infezione si riduce dopo 5 mesi dalla seconda dose per Pfizer e AstraZen...
Salute

Pericarditi e miocarditi dopo il vaccino, Perrone Filardi (SIC): «Casi rari e mai gravi»

Dopo i casi della pallavolista Marcon e del calciatore Obiang colpiti da pericardite e miocardite, la parola al professor Pasquale Perrone Filardi, presidente eletto della Società Italiana di C...
di Federica Bosco