29 agosto 2017

Joseph Polimeni

Commissario del Policlinico Umberto Primo di Roma

Il Commissario del Policlinico Umberto Primo di Roma sarà Joseph Polimeni. E’ quanto deciso dal presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, d’intesa con il Rettore dell’università Sapienza di Roma, Eugenio Gaudio. Nato a New York, Polimeni vanta un curriculum eccellente con numerose e prestigiose esperienze professionali. In particolare, è stato Direttore sanitario dell’azienda ospedaliera universitaria di […]

Il Commissario del Policlinico Umberto Primo di Roma sarà Joseph Polimeni. E’ quanto deciso dal presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti, d’intesa con il Rettore dell’università Sapienza di Roma, Eugenio Gaudio. Nato a New York, Polimeni vanta un curriculum eccellente con numerose e prestigiose esperienze professionali. In particolare, è stato Direttore sanitario dell’azienda ospedaliera universitaria di Siena, Commissario governativo ad acta per la prosecuzione del piano di rientro dal disavanzo sanitario della Regione Campania, Direttore Generale della Asl 2 di Lucca.

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

E-fattura, Marino (OMCeO Roma): «Dal 2019 cambia tutto, professionisti sanitari si attivino o rischio sanzioni»

«Per attivare la procedura occorre il ‘sistema d’interscambio’: ecco come funziona» così Emanuela Marino dell’Ufficio relazioni con il pubblico dell’OMCeO Roma parla delle novità in mate...
Formazione

Caos numero chiuso: tra annunci di abolizione e ondate di ricorsi

Governo vara stop ai test medicina, poi la retromarcia. Spiazzati Grillo (Salute) e Bussetti (MIUR): «Aumento accessi e borse di studio». Anelli (FNOMCeO): «Risolvere imbuto formativo». Ma l’esa...
Salute

Liste d’attesa, Aceti (Cittadinanzattiva): «Prima voce di segnalazione per malcontento cittadini. Ecco cosa cambia con Piano Nazionale»

«50 milioni per abbattimento e interventi regionali. Ridiamo le gambe al SSN per tornare in piedi» Tonino Aceti, coordinatore nazionale del Tribunale per i diritti del malato di Cittadinanzattiva
di Giovanni Cedrone e Serena Santi