9 novembre 2018

Gianni Gruppioni

Presidente ANAP

Gianni Gruppioni è stato rieletto alla presidenza dell’ANAP, l’Associazione nazionale audioprotesisti professionali. La nomina è stata formalizzata domenica 28 ottobre a Rimini, nella giornata conclusiva del XIX Congresso FIA, tre giorni di dibattiti e confronti sul futuro del comparto audioprotesico internazionale, iniziati il 26 ottobre e ospitati nell’elegante cornice del Palacongressi. L’ANAP, fondata nel 1965 […]

Gianni Gruppioni è stato rieletto alla presidenza dell’ANAP, l’Associazione nazionale audioprotesisti professionali. La nomina è stata formalizzata domenica 28 ottobre a Rimini, nella giornata conclusiva del XIX Congresso FIA, tre giorni di dibattiti e confronti sul futuro del comparto audioprotesico internazionale, iniziati il 26 ottobre e ospitati nell’elegante cornice del Palacongressi. L’ANAP, fondata nel 1965 oggi riunisce e rappresenta oltre 2.500 iscritti, praticamente la totalità dei tecnici audioprotesisti abilitati e in attività e è l’unica rappresentante ufficiale della categoria degli audioprotesisti nei rapporti con gli Enti e le Istituzioni, così come stabilito con Decreto del 19 giugno 2006 del Ministero della Salute.

Per Gruppioni, personalità storica nel settore, si tratta di una riconferma in quanto è alla guida dell’ANAP dal 1996. «Come sempre porterò avanti il mio lavoro con serietà e dedizione – assicura il Presidente -. La nostra professione negli anni ha compiuto passi da gigante e oggi più che mai dobbiamo prepararci, tutti insieme, a progettare il nuovo presente e i nuovi scenari. La nostra Associazione ha saputo creare attorno a sé credibilità e affidabilità e continueremo ad essere un punto di riferimento per tutti gli audioprotesisti».

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Formazione

Formazione ECM, tutte le novità 2019: dall’aggiornamento all’estero alla certificazione

Un dovere sentito sempre più come opportunità professionale. Ecco, in una rapida carrellata, i principali cambiamenti che hanno investito negli ultimi anni il sistema dell’Educazione Continua in M...
Politica

Deroga iscrizione Ordini, Beux (TSRM e PSTRP): «Condividiamo obiettivi ma così si rischia sanatoria. In decreti attuativi si ponga rimedio o faremo da soli»

Il provvedimento inserito in legge di Bilancio prevede che chi ha lavorato 36 mesi negli ultimi 10 anni possa continuare ad esercitare anche senza i titoli per iscriversi al maxi Ordine delle professi...
Politica

Deroga iscrizione Ordini, la bocciatura dei fisioterapisti. Tavarnelli (Aifi): «Si riaprano i percorsi di equivalenza già previsti dalla legge 42 del ’99»

Il presidente Aifi: «Senza un passo indietro si rischia una sanatoria globale, una grande confusione per il cittadino ed una scarsissima tutela della sua salute»
di Isabella Faggiano