OMCeO, Enti e Territori 14 novembre 2017

No a violenza su persone vulnerabili: la donna ed il bambino. Il convegno dell’ISS

In vista del 25 novembre, Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, si terrà oggi a Roma il convegno conclusivo del progetto CCM REVAMP (Repellere Vulnera Ad Mulierem et Puerum) sulla violenza verso le donne, condotto dall’ISS, con la collaborazione dei Pronto Soccorso italiani coordinati dall’Ospedale Galliera di Genova. L’evento si svolgerà al Ministero della Salute […]

In vista del 25 novembre, Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, si terrà oggi a Roma il convegno conclusivo del progetto CCM REVAMP (Repellere Vulnera Ad Mulierem et Puerum) sulla violenza verso le donne, condotto dall’ISS, con la collaborazione dei Pronto Soccorso italiani coordinati dall’Ospedale Galliera di Genova. L’evento si svolgerà al Ministero della Salute presso l’Auditorium “Cosimo Piccinno”.

Il convegno illustrerà i dati che emergono dal progetto REVAMP: Controllo e risposta alla violenza su persone vulnerabilila donna e il bambino, modelli d’intervento nelle reti ospedaliere e nei servizi socio-sanitari in una prospettiva europea”, coordinato dall’ISS e dall’Ospedale Galliera di Genova, che fa parte della rete ospedaliera che raccoglie i dati sulla violenza nell’ambito dell‘Injury Database europeo (IDB). L’apertura è affidata alla Ministra della Salute Beatrice Lorenzin e l’introduzione ai lavori al Dott. Nando Minnella, Capo Segreteria Tecnica del Ministro (Ministero della Salute) con la premessa: “Le azioni per la salute delle persone vittime di violenza”.

Al centro del dibattito la presentazione del Progetto REVAMP attraverso la spiegazione del Prof. Paolo Cremonesi – referente scientifico del progetto e Direttore S.C. Medicina e Chirurgia d’Accettazione e d’Urgenza (E.O. Ospedali Galliera, Genova) – a cui seguiranno analisi dei risultati e dibattito sugli sviluppi futuri.

Parteciperanno numerosi medici che affronteranno le tematiche correlate ad ogni forma di violenza con particolari focus su: sorveglianza ed epidemiologia, riconoscimento, diagnosi e presa in carico e violenza sessuale.

Alla Dott.ssa Serena Battilomo, Direttore Ufficio Tutela della salute della donna, dei soggetti vulnerabili e contrasto alle diseguaglianze sono affidati saluti e conclusioni.

QUI IL PROGRAMMA

 

Articoli correlati
Monza, tornano i Tè della Salute al CamLei
Tutelare la salute della donna e svelare i segreti del suo benessere. Con questi obiettivi, tornano i Tè Della Salute organizzati all’interno della sede CAMLei di Via Martiri delle Foibe a Monza, nel primo centro medico dedicato interamente alla salute femminile. LEGGI ANCHE: SCREENING ONCOLOGICI: QUANDO LE DONNE DEVONO COMINCIARE A SOTTOPORSI AD ESAMI PREVENTIVI? Gli incontri “in rosa” si svolgeranno […]
Napoli, in Campania si vive quattro anni in meno rispetto a Firenze
Il luogo di nascita, quello di residenza ed il livello d’istruzione influenzano la nostra aspettativa di vita. Secondo il rapporto dell’Osservatorio Nazionale della Salute nelle Regioni Italiane, con sede a Roma presso l’Università Cattolica, la speranza di vita è più bassa per le persone che nascono al Sud, in particolare in Campania, o che non riescono a […]
Medicina di genere, Osservatorio Onda: nascono le antenne Regionali
Onda, Osservatorio Nazionale sulla salute della donna e di genere, sarà ancora più vicina al territorio e alla popolazione femminile. Con la nascita delle Antenne Regionali riuscirà a captare meglio i vari problemi e le richieste di intervento per far fronte alla forte disomogeneità ad oggi presente fra i diversi sistemi sanitari regionali. L’obiettivo delle […]
Torino, torna la corsa in rosa “Just the woman I am”
La quinta edizione della corsa “Just the Woman I am” si terrà a Torino in concomitanza con le elezioni. Il 4 marzo alle ore 16, infatti, torna in piazza San Carlo la corsa non competitiva di 6,3 km, per sostenere la ricerca sul cancro. Il costo di partecipazione (15-20 euro) sarà devoluto in beneficenza. Organizzata dal Cus […]
Aggressioni al personale sanitario, Maio (FIMMG): «Presto un tutorial per imparare a difendersi»
«Mai nella mia lunga carriera di formatrice avrei pensato di dover insegnare ai medici a difendersi» la denuncia del Segretario Nazionale per la Continuità Assistenziale della Federazione Italiana Medici di Medicina Generale
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Lavoro

Medici specializzandi, storica sentenza della Corte UE: «Risarcimenti triplicati e non scatta la prescrizione»

Simona Gori, (Direttore Generale Consulcesi): «Dopo 20 anni la Corte Ue conferma quanto abbiamo sempre sostenuto. Ora si apre una nuova giurisprudenza che i Tribunali dovranno recepire in tutti i gra...
Salute

Contratto medici, partita la trattativa. Sciopero revocato, ma l’aumento deve superare gli 85 euro

Partita all'Aran la trattativa per il rinnovo del contratto dei medici. Il primo effetto concreto è stato la revoca dello sciopero fissato per il 23 febbraio. Ma per arrivare alla agognata firma atte...
Lavoro

Scadenze fiscali: slitta all’8 febbraio il termine per invio dati tessera sanitaria. Ecco le altre date…

Stefano Rigo, Presidente della Commissione Fisco FIMMG: «Gli MMG hanno un’organizzazione fiscale semplice ma pagano lo scotto della posizione tra liberi professionisti e ‘pseudo-dipendenti’». ...