Salute, benessere e prevenzione i consigli quotidiani per vivere meglio.

Ricerca 30 Aprile 2020

Covid-19 e vaccino: ecco il video animato che mostra come agisce

Il Direttore Scientifico del Regina Elena e presidente della Federazione Italiana Scienze della Vita Gennaro Ciliberto mostra in un breve video animato come funzionerà il vaccino contro covid-19

L’attesa dei vaccini contro il coronavirus che siano in grado di contrastare questa grave pandemia è spasmodica in tutto il mondo. Sono tante le sperimentazioni cliniche in corso pronte per il test sull’uomo.

Da Marzo è cominciata la sperimentazione negli USA di un vaccino ad RNA della Azienda Moderna. Subito dopo, sempre in America, è stata avviata la sperimentazione di un vaccino a DNA e la settimana scorsa è partita la sperimentazione in Gran Bretagna di un vaccino a base di un adenovirus ricombinante da parte dello Jenner Institute ad Oxford.

LEGGI ANCHE: VACCINO OXFORD-ADVENT, A FINE APRILE TEST SU 550 VOLONTARI. LA PROFESSORESSA GILBERT: «80% DI POSSIBILITÀ CHE FUNZIONI»

C’è molta aspettativa, tutti sperano che gli studi proseguano in modo valido e rapido. Occorre sempre tenere presente, però, che le fasi della sperimentazione hanno i loro tempi, talvolta incomprimibili, e che la disponibilità del vaccino su larga scala dipenderà da una serie di fattori tra cui, qualora tutto vada benissimo dal punto di vista del rigore sperimentale, la produzione del vaccino e la sua distribuzione.

LEGGI ANCHE: VACCINO CONTRO IL COVID-19, A CHE PUNTO SONO LE SPERIMENTAZIONI CONDOTTE IN TUTTO IL MONDO?

«Mi sembra utile in questo contesto – spiega Gennaro Ciliberto, direttore scientifico dell’Istituto Nazionale Tumori Regina Elena (IRE) e presidente della Federazione Italiana Scienze della Vita (FISV) – e sulla base delle mie competenze in immunologia e vaccinologia, illustrare al largo pubblico, con un breve video animato e in maniera semplice e comprensibile, cosa c’è nel liquido della siringa che andremmo a iniettare nel braccio e come dovrebbe funzionare il vaccino. Il filmato ovviamente non può e non vuole essere onnicomprensivo di tutto ma spero chiarisca importanti aspetti immunologici. Ho scelto di illustrare la tecnologia della vaccinazione a DNA – prosegue – perché abbastanza esemplificativo di quello che succede anche con le altre due tecnologie in studio. Vediamo insieme quali sono gli effetti benefici che ci aspettiamo in seguito all’iniezione. Spero che questo piccolo contributo sia un utile mezzo di divulgazione ed aiuti ad aumentare la fiducia del pubblico nei confronti dei vaccini e la stima nella ricerca scientifica».

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER DI SANITÀ INFORMAZIONE PER RIMANERE SEMPRE AGGIORNATO

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 5 marzo, sono 115.618.088 i casi di coronavirus in tutto il mondo e 2.569.422 i decessi. Ad oggi, oltre 275,84 milioni di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata da...
Cause

Dermatologa condannata a pagare 90mila euro, l’assicurazione le nega la copertura: «Colleghi, attenzione alla clausola claims made»

In Italia succede che un medico possa pagare per anni un’assicurazione che poi, nel momento in cui riceve una richiesta risarcitoria, non vale più. Una stortura che potrebbe essere risolt...
Voci della Sanità

Covid-19, Comitato Cure Domiciliari vince ancora al Tar: «Medici devono poter prescrivere farmaci che ritengono opportuni»

Sconfessata la nota Aifa del 9 dicembre 2020 contente i “principi di gestione dei casi Covid-19 nel setting domiciliare”, che prevede nei primi giorni di malattia la sola “vigile att...