Salute, benessere e prevenzione i consigli quotidiani per vivere meglio.

Nutrizione 9 Dicembre 2019

Dieta vegana, Sara Farnetti: «No ai regimi restrittivi, le proteine servono al nostro organismo. Ecco come guadagnare salute»

In forma e in salute  Beveroni detox e tisane snellenti, capsule miracolose, integratori per accelerare il metabolismo. Oppure, dieta ipocalorica, chetogenica – povera di carboidrati e ricca di proteine – vegetariana o vegana, che, al contrario, elimina carne e pesce. un solo obiettivo: perdere peso, restare in forma e, se possibile, in salute. Desideri che […]

In forma e in salute 

Beveroni detox e tisane snellenti, capsule miracolose, integratori per accelerare il metabolismo. Oppure, dieta ipocalorica, chetogenica – povera di carboidrati e ricca di proteinevegetariana o vegana, che, al contrario, elimina carne e pesce. un solo obiettivo: perdere peso, restare in forma e, se possibile, in salute. Desideri che accomunano moltissime persone, soprattutto in alcuni periodi del’anno, come dopo le grandi abbuffate natalizie o in vista della prova costume.

«Passare da un eccesso all’altro senza chiederci qual è invece la strategia per guadagnare salute è un errore». Parola di Sara Farnetti, Specialista in Medicina Interna e fisiopatologa del Metabolismo e della Nutrizione nonché autrice di numerose pubblicazioni sull’alimentazione e il benessere dell’organismo.

La dieta funzionale 

Il segreto è scoprire come funziona il proprio metabolismo e fornire al nostro corpo i cibi giusti e soprattutto associati nel modo più adeguato a ciascuno di noi. Parlando di dieta vegana, è importante chiedersi: «Perché stiamo scegliendo un regime restrittivo? È veramente importante escludere le proteine per guadagnare salute?». A queste domande ha risposto Sara Farnetti nell’intervista esclusiva a Sanità Informazione.

Dottoressa Farnetti, la dieta vegana è veramente giusta per la nostra salute o è poco equilibrata?

«Dovremo domandarci perché scegliere un regime cosi restrittivo, perché lo è. Nel momento in cui scegliamo una dieta vegana, stiamo escludendo alcuni alimenti. Abbiamo sempre raccomandato di variare l’alimentazione perché questo significa fornire al nostro organismo tutte le sostanze di cui ha bisogno. Con la dieta vegana o vegetariana, escludiamo uno o piu gruppi proteici laddove è unicamente riconosciuto che le proteine servono al nostro organismo. Assumere che le proteine vegetali siano come quelle animali si può negare con facilità. Perché stiamo scegliendo un regime restrittivo? È veramente importante escludere le proteine per guadagnare salute? Dobbiamo capire, invece, come poter realizzare ad ogni pasto un progetto ormonale nuovo per ristrutturare o guadagnare salute».

Cucinare la carne: quali sono le indicazioni da seguire?

«Partendo dalla qualità di base, dobbiamo fare attenzione a cucinare la carne in modo adatto, non bruciarla e con tecniche di cottura sane e adeguate al taglio che abbiamo scelto. Per questo, è bene scegliere tempi di cottura bassi e temperature più basse possibili e combinare i cibi in modo tale da migliorare la digeribilità e la gestione metabolica del pasto. Ad esempio, abbinare alla carne verdure crude, che riducono l’assorbimento di alcune sostanze che sono state denominate “tossiche”. Concludendo, perché alcune persone riducono la carne e altre sostengono regimi iperproteici? Questo è l’errore, passare da un eccesso all’altro senza chiederci qual è invece la strategia per guadagnare salute».

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Dalla Redazione

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Ad oggi, 7 dicembre 2022, sono 646.415.951 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.644.903 i decessi. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE. I casi in Italia L’ultimo bollettino di...
Covid-19, che fare se...?

Se ho avuto il Covid-19 devo fare lo stesso la quarta dose?

Il secondo booster è raccomandato anche per chi ha contratto una o più volte il virus responsabile di Covid-19. Purché la somministrazione avvenga dopo almeno 120 giorni dall'esit...
Covid-19, che fare se...?

Quali sono gli effetti collaterali della quarta dose?

Gli effetti collaterali dell'ultimo richiamo di Covid-19 sono simili a quelli associati alle dosi precedenti: un leggero gonfiore o arrossamento nel punto di iniezione, stanchezza e mal di testa