Voci della Sanità 12 Giugno 2019

Healthytude, al via a Milano l’evento dedicato al benessere a 360°

È stata presentata oggi, a Palazzo Marino, Healthytude, la health week milanese che animerà, dal 16 al 23 giugno, il Design District di Porta Nuova, trasformato per l’occasione in polo del benessere. Alla presenza dell’Assessore allo Sport, Turismo e Qualità della vita del Comune di Milano, Roberta Guaineri, che ha aperto i lavori, è stato […]

È stata presentata oggi, a Palazzo Marino, Healthytude, la health week milanese che animerà, dal 16 al 23 giugno, il Design District di Porta Nuova, trasformato per l’occasione in polo del benessere. Alla presenza dell’Assessore allo Sport, Turismo e Qualità della vita del Comune di Milano, Roberta Guaineri, che ha aperto i lavori, è stato presentato il programma della manifestazione, nata da un’intuizione di Campus Fandango Club e EY e sostenuta dal Gruppo San Donato, main platinum sponsor dell’evento. L’iniziativa è patrocinata, sottolineandone l’importanza sociale, da Assolombarda, Comune di Milano, Regione Lombardia e Commissione europea. La conferenza stampa è stata moderata da Claudio Micalizio, caporedattore di Radio Montecarlo, radio partner dell’evento.

«Iniziative come Healthytude contribuiscono a diffondere in maniera coinvolgente e divertente una cultura del benessere, che non significa solo prevenzione ma anche sana alimentazione, rispetto dell’ambiente, regolare attività sportiva, corretti stili di vita”, ha dichiarato l’Assessore Roberta Guaineri, “Milano è una città con una spiccata vocazione al wellness e dove il concetto di prevenzione è entrato a far parte della cultura dei cittadini. Il grande plauso di Healthytude è quello di prendere in carico il benessere della persona a 360 gradi e offrire un’opportunità di confronto tra pubblico e privato».

«Healthytude nasce con il preciso intento di dare voce a uno dei settori più vivaci e in salute dell’economia, con prospettive di crescita interessanti nei prossimi due anni”, spiega Michele Budelli, Ceo di Campus Fandango Club, “Secondo gli ultimi dati disponibili, il benessere e la salute rappresentano la prima voce di spesa degli italiani ma, nonostante queste premesse, non esisteva un evento di riferimento per appassionati, istituzioni, aziende sanitarie che operano nell’ambito del wellness. Da qui l’idea di Healthytude, che celebra l’attitudine allo stare bene nella sua più ampia accezione».

Una settimana di eventi, incontri e workshop di ogni tipo, lezioni con esperti delle diverse discipline e in compagnia di ospiti d’eccezione, grandi esposizioni ed esibizioni sportive per adulti e bambini, con il supporto e coinvolgimento di importanti realtà come Axa Italia, Bayer, Juul Labs e Skinius. E poi massaggi e yoga, food & beverage, pet therapy, musica e cinema, viaggi, ricerca scientifica e “gamification” della salute e delle terapie. Il 21 giugno, in occasione dell’International Yoga Day – proclamato nel 2014 dalle Nazioni Unite – Healthytude ospiterà il format YogaFestival, il più autorevole network di eventi Yoga in Europa, con una grande lezione collettiva di Yoga e Meditazione Urbana, all’interno di Parco Sempione. Un’occasione unica, gratuita e aperta a praticanti di ogni età e livello, per avvicinarsi allo Yoga guidati da RamRattan Singh, insegnante di grande esperienza: una pratica pensata per chi vive nelle grandi città, per fermare la frenesia della vita metropolitana, rilassare il corpo e il sistema nervoso, sperimentando un benessere che nasce dal (ri)trovare la consapevolezza di sé.

Ma Healthytude sarà anche l’occasione – sempre il 21 giugno, presso lo spazio The Mall – per un confronto sui temi più rilevanti per la crescita del comparto: come città e aziende possono incidere sul benessere dei propri cittadini e lavoratori, quale impatto avranno i trend demografici e i mutamenti sociali sul sistema sanitario ed economico, come evolverà il mondo farmaceutico e quali opportunità saranno generate dalle nuove tecnologie.

«L’Italia è uno dei paesi più sani e longevi del mondo, con sette italiani su dieci che si dichiarano in buona salute” dichiara Alberto Girardi, Mediterranean Risk Advisory Leader di EY, “EY stima che la spesa sanitaria in Italia raggiungerà 180 miliardi di euro nel 2024 con un fabbisogno addizionale di salute pari a 26 miliardi di euro, di cui circa 16 miliardi verso il settore privato e assicurativo. All’interno di Healthytude, venerdì 21 giugno, organizzeremo una giornata in cui imprenditori, manager, ricercatori e accademici discuteranno dei temi più rilevanti per la crescita dell’ecosistema della salute, oggi incentrato sul benessere della persona più che sulla cura. Alla luce di questa evoluzione, EY lancia HealthEYness, il proprio modello innovativo a supporto di aziende e altri operatori del settore per sostenere la competitività e migliorare la qualità della salute».

Healthytude si propone come un format unico nel suo genere, perché incarna il concetto di benessere in tutte le sue molteplici espressioni: dalla salute alla serenità mentale, dall’alimentazione allo sport o il tempo libero, dalla prevenzione alla nutrizione, dal lifestyle all’hi-tech, sino alla salvaguardia dell’ambiente.

«Con Healthytude vogliamo mostrare a tutti la medicina del futuro che è smart, altamente tecnologica, con il paziente e la sua personal experience al centro del percorso di cura” spiega Paolo Rotelli, Presidente del Gruppo San Donato, “Oggi, chi come noi fa sanità deve accompagnare il paziente nel corso della sua intera vita: con la prevenzione innanzitutto, con le cure più personalizzate e innovative e con l’impostazione di uno stile di vita che contribuisca a mantenere la salute nel tempo».

A garanzia dell’elevato valore scientifico dei contenuti del palinsesto Healthytude è un comitato scientifico di altissimo livello, presieduto dal professor Enrico Gherlone, Rettore dell’Università Vita-Salute San Raffaele di Milano.

«L’ambizioso obiettivo di Healthytude è diventare un appuntamento fisso e un punto di riferimento per tutte le persone sensibili al tema del benessere e un momento di confronto per gli addetti ai lavori. Il suo ruolo, quindi, sarà accrescere la consapevolezza di tutti sull’importanza di questi temi nella nostra quotidianità”, conclude Michele Budelli, “Il benessere è una scelta di vita, uno stato mentale e noi vogliamo essere i primi promotori di questo stile di vita virtuoso. L’appuntamento è per tutti a partire da domenica 16 giugno e in particolare dal 21 al 23 presso lo spazio polifunzionale del The Mall».

Articoli correlati
Anziani e Coronavirus. Conversano (HappyAgeing): «Meno fragili con vaccino contro pneumococco, influenza e herpes zoster»
“L’Esperto risponde”, un servizio online gratuito curato da HappyAgeing, promuove l’invecchiamento attivo ai tempi del lockdown: «Mangiare in modo sano per non aggravare le patologie esistenti, praticare attività fisica in casa e chiacchierare tutti i giorni con i propri cari, anche se a distanza»
di Isabella Faggiano
Covid-19, Guastamacchia (Ame): «Ecco le regole da seguire per i pazienti diabetici»
Il presidente dell’Associazione medici endocrinologi (Ame) fornisce specifiche raccomandazioni e indicazioni alle persone con diabete per prevenire e gestire al meglio questo momento di emergenza sanitaria
Covid-19, Aie: «La pandemia si affronta sul territorio. Urge potenziare azione dei servizi di epidemiologia e prevenzione»
Il monito dell’AIE: «Si passi subito all’isolamento selettivo dei casi individuati per spezzare le catene di trasmissione virale e impedire l’insorgenza di nuovi focolai, soprattutto nelle Regioni dove in atto l’incidenza dei contagi è più bassa»
Coronavirus, come fare attività fisica a casa? Risponde il direttore del Centro di Medicina Sportiva dell’Università di Pavia
Il professor Giuseppe D’Antona: «Mille kilocalorie la settimana per migliorare il sistema immunitario. Bene tutorial ed esercizi di Yoga e Tai chi, ma attenzione se si hanno sintomi di infezione virale»
di Federica Bosco
Coronavirus, Bernardo (Sacco): «In Cina tra i bambini colpiti nessun decesso»
Il direttore della Casa Pediatrica Fatebenefratelli Sacco di Milano, Luca Bernardo: «Attenzione e prevenzione ma non allarmismo. Sotto i 12 anni mortalità allo 0,2%. Importante poi spiegare il virus ai minori e seguire alcune semplici norme igieniche»
di Federica Bosco
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

La diffusione del Coronavirus in tempo reale nel mondo e in Italia

Al 9 aprile, sono 1.485.981 i casi di Coronavirus in tutto il mondo, 88.538 i decessi e 330.782 le persone che sono guarite. Mappa elaborata dalla Johns Hopkins CSSE. I CASI IN ITALIA Bollettino dell...
Salute

Visite domiciliari, cure precoci e controllo da remoto: con il ‘modello Piacenza’ il coronavirus si sconfigge casa per casa

L’oncologo Luigi Cavanna, dell’ospedale di Piacenza, racconta: «Se i sintomi sono quelli del Covid, facciamo un’ecografia e diamo gli antivirali e strumenti di controllo. Poi monitoriamo a dist...
Lavoro

Coronavirus, lo psicologo: «Personale sanitario svilupperà disturbi post traumatici. Attivare subito supporto psicologico»

«Non sentono ancora ciò che stanno provando, lo capiranno più avanti. Parte del personale sanitario ne uscirà ancora più fortificato, ma quelli che non sono in grado di sopportare un carico emoti...