Salute, benessere e prevenzione i consigli quotidiani per vivere meglio.

Nutrizione 7 Settembre 2017

La pappa: come renderla un momento sicuro e divertente

Il momento del pasto per i bambini è una fase quotidiana importante. Infatti l’approccio con il cibo è determinante per un’educazione alimentare che accompagnerà il bambino in tutto il corso della vita. Dunque è fondamentale che il momento della pappa sia sicuro, sereno e divertente. A questo proposito i pediatri dell’Ospedale Bambino Gesù forniscono una […]

Immagine articolo

Il momento del pasto per i bambini è una fase quotidiana importante. Infatti l’approccio con il cibo è determinante per un’educazione alimentare che accompagnerà il bambino in tutto il corso della vita. Dunque è fondamentale che il momento della pappa sia sicuro, sereno e divertente. A questo proposito i pediatri dell’Ospedale Bambino Gesù forniscono una serie di consigli utili:

  • Controllate la temperatura del latte o degli altri cibi offerti al bambino, facendo cadere qualche goccia sul dorso della mano.
  • Sorvegliate il bambino durante il pasto, facendo attenzione che non riesca a tirare la tovaglia rovesciandosi addosso liquidi/alimenti caldi o corpi taglienti.
  • Fissatelo con le specifiche cinture sul seggiolone e controllate che esso poggi su una base ampia e stabile.
  • Non tenete accendi-sigari o fiammiferi alla portata dei bambini e conservate in posti non accessibili tutte le sostanze potenzialmente tossiche e nocive (es. detergenti, varechina, brillantante per la lavastoviglie), come specificamente riportato dai simboli inclusi nelle etichette dei prodotti.
  • Non lasciate incustodite le sostanze alcoliche.
  • Evitate di travasare sostanze tossiche/nocive in contenitori non originali, normalmente riempiti da sostanze di uso alimentare.
  • Travasare i prodotti in bottiglie anonime o, peggio, destinate originariamente ad altro uso, o addirittura a bevande può tramutarsi in un’esperienza terrificante.
  • Tra le vie di esposizione, l’ingestione continua a essere la via più frequente di contatto con i prodotti per uso domestico e purtroppo costituisce anche, dal punto di vista tossicologico, la via di maggior rischio.
  • Chiudete opportunamente gli armadietti contenenti pentole, padelle e stoviglie con appositi ganci. Riponete in posti custoditi coltelli, forbici ed altri utensili taglienti o pungenti. Tenere fuori dalla portata dei bambini alimenti di piccolo diametro che possono essere accidentalmente inalati (es. ceci, caramelle, pasta).
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 26 settembre 2022, sono 615.090.972 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.536.966 i decessi. Ad oggi, oltre 12.25 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata ...
Covid-19, che fare se...?

Se risulto negativo al test ma ho ancora i sintomi posso contagiare gli altri?

Sintomi come febbre e tosse possono durare più della positività al test antigenico rapido. Gli scienziati si stanno interrogando quindi sulla durata della contagiosità. L'ipotesi ...
Covid-19, che fare se...?

Quanto durano i sintomi del Long Covid?

La durata dei sintomi collegati al Long Covid può essere molto variabile: si va da qualche settimana fino anche a 24 mesi