Salute 20 Aprile 2018

Dal robot-paziente alle protesi in 3D, le tecnologie del futuro a Exposanità

Al Salone internazionale della sanità il simulatore SimMan 3G: può diventare cianotico, simulare spasmi e convulsioni, lamentarsi e urlare di dolore. Alex Zanardi ha presentato l’handy bike progettata da lui

di Giovanni Cedrone e Serena Santi
Immagine articolo

Il futuro della sanità è a Bologna. A Exposanità, il Salone internazionale al servizio di sanità e assistenza giunto alla sua 21^ edizione, sono in mostra (fino al 21 aprile) alcune delle tecnologie che troveremo negli ospedali del futuro e che presto i medici dovranno imparare ad usare con una certa frequenza. Una delle più innovative è un manichino robot, o meglio un simulatore, curato nei minimi dettagli perché l’addestramento dei medici sia il più realistico possibile, anche ricreando situazioni estreme. Si chiama SimMan 3G, prodotto dalla multinazionale Laerdal in collaborazione con la svedese Mentice. Un simulatore di paziente con caratteristiche molte vicine a quelle dell’essere umano. Il simulatore interagisce come un vero paziente. Respira, a meno che non venga simulato un arresto cardio-respiratorio, piange, suda, vomita, sanguina, riconosce i farmaci. Addirittura può diventare cianotico, simulare spasmi e convulsioni, lamentarsi e urlare di dolore. Comandato tramite un computer, il robot può essere programmato per ricreare qualsiasi condizione critica, appunto per formare e addestrare le équipe mediche anche in situazioni estreme, non solo nei centri di simulazione, ma anche negli ospedali, utilizzando così gli stessi macchinari e strumenti di tutti i giorni. L’Ospedale Maggiore di Bologna, ad esempio, è già dotato di uno di questi simulatori.

GUARDA LA GALLERY:

Ma non è l’unica novità: anche il telefono satellitare è destinato ad entrare in sala operatoria, per ‘navigare’ nel corpo e guidare meglio la mano del chirurgo. Si tratta di una tecnologia mutuata dal gps. In sostanza, sugli schermi della sala operatoria compare una mappa satellitare dell’area su cui bisogna intervenire. Viene così ricostruita in 3D la zona da operare, permettendo un approccio più mirato e riducendo i margini di errore.

LEGGI ANCHE: MEDICI E TECNOLOGIA: CURIOSITA’ PER LE INNOVAZIONI O TIMORE PER IL PROPRIO RUOLO?

Alla fiera si è fatto vedere anche il pilota Alex Zanardi che ha visitato lo stand di Triride, azienda di Montegranaro (Fermo) che ha fabbricato la handy bike progettata dal campione. La bicicletta, realizzata sul modello di quella con cui Zanardi ha vinto le Olimpiadi di Londra e Rio de Janeiro, è destinata a tutti e non solo alle persone con disabilità, perché il suo utilizzo potenzia i muscoli delle braccia.

Grandi novità anche dal mondo delle protesi. È stata presentata Hannes, il prototipo di protesi poliarticolata di mano realizzato dal Centro protesi insieme ai ricercatori dell’Istituto italiano di tecnologia di Genova. Villiam Dallolio, neurochirurgo all’ospedale di Lecco e presidente della Promev, ha invece presentato un progetto che permetterà di far arrivare una protesi da un capo all’altro del mondo entro 24 ore. L’idea è semplice: non più studiare il progetto di una protesi, stamparla in 3D in laboratorio e poi inviare il pezzo alla struttura sanitaria che deve impiantarla, ma fornire direttamente all’utilizzatore finale in loco, ovvero a chi deve compiere l’operazione chirurgica, la stampante 3D con cui produrre la protesi necessaria, inviando il progetto via web.

 

SEGUICI ANCHE SU FACEBOOK <— CLICCA QUI

Articoli correlati
Premio Bellisario 2019, il Presidente Mattarella riceve Pasquale Frega (AD Novartis Italia)
«L’incontro di stamane con il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, oltre ad aver rappresentato per me un grandissimo onore, sottolinea ulteriormente il valore del riconoscimento attribuito a Novartis dalla Fondazione Bellisario». Così Pasquale Frega, Country President e Amministratore Delegato di Novartis Italia, ha commentato l’incontro con il Capo dello Stato, che questa mattina ha ricevuto […]
Sanità, Aifi festeggia 60 anni e guarda al futuro
L’AIFI, l’Associazione italiana fisioterapisti, compie 60 anni e ripercorre le tappe che l’hanno portata a rappresentare la categoria, a tutelare professionisti e cittadini e a proiettarsi verso i nuovi bisogni di salute della popolazione contribuendo alla sostenibilità del Servizio sanitario nazionale. Oltretutto cambiando ancora ‘pelle’ a seguito della legge 24 del 2017 (legge Gelli) per […]
Giornata mondiale del donatore di sangue, l’iniziativa al Galliera di Genova: “Dona sangue, salva la vita e…aiuta l’ambiente!”
Il 14 giugno di ogni anno viene festeggiata, su iniziativa dell’Organizzazione Mondiale della Sanità in tutto il mondo, la giornata del Donatore di sangue allo scopo di sottolineare la necessità di sangue ed emoderivati sicuri, disponibili in quantità adeguata e per ringraziare chi dona e quindi contribuisce a salvare la vita di molti pazienti. Il […]
Vita sana e più lunga? Con la dieta mima-digiuno del professor Valter Longo
Qual è il segreto per vivere sani e a lungo? Un'alimentazione controllata e una redistribuzione della flora batterica microbiotica intestinale. Ne è convinto il professor Valter Longo, ideatore della dieta mima-digiuno
di Federica Bosco
Parma, all’ospedale Maggiore arriva il visore che trova le vene dei piccoli pazienti
Un visore a raggi infrarossi che individua le piccole vene dei bambini e permette agli infermieri di andare a colpo sicuro al momento del prelievo e della puntura ai piccoli pazienti. Come riporta Repubblica, il regalo, che sarà utilizzato da tutti i reparti pediatrici dell’ ospedale Maggiore di Parma, è arrivato grazie all’iniziativa benefica organizzata […]
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

Anatomia Patologica, viaggio nel laboratorio dove si scoprono i tumori. Virgili (Campus Bio-Medico): «Sanità digitale e I.A. il futuro»

Sanità Informazione è entrata nel laboratorio del Policlinico Campus Bio-Medico di Roma dove vengono analizzati i tessuti: la tecnologia consente precisione e velocità. Il coordinatore Roberto Virg...
Politica

Elezioni europee, ecco gli impegni dei candidati per i medici

Dal presidente del Parlamento europeo Antonio Tajani ai suoi vice David Sassoli e Fabio Massimo Castaldo, fino al nuovo volto della Lega, l’economista Antonio Maria Rinaldi: le ricette in campo sui ...
Politica

Europee, ecco i risultati. Vanno bene i camici bianchi

Entra nel Parlamento europeo Pietro Bartolo, il medico di Lampedusa candidato con il Partito Democratico che conquista nella circoscrizione insulare oltre 135 mila voti, secondo nelle preferenze solo ...