Voci della Sanità 13 Agosto 2021 11:02

Cancro al seno metastatico HER2+, Trastuzumab deruxtecan ha migliorato la sopravvivenza

«I risultati top-line positivi dello studio head-to-head di fase 3 DESTINY-Breast03 hanno dimostrato la superiorità dell’anticorpo monoclonale farmaco-coniugato (ADC) anti-HER2 di Daiichi Sankyo e AstraZeneca, trastuzumab deruxtecan, rispetto a trastuzumab emtansine (T-DM1)». È quanto si legge in una nota. «In un’analisi ad interim pianificata, infatti – prosegue il comunicato -, l’Independent Data Monitoring Committee (IDMC) […]

«I risultati top-line positivi dello studio head-to-head di fase 3 DESTINY-Breast03 hanno dimostrato la superiorità dell’anticorpo monoclonale farmaco-coniugato (ADC) anti-HER2 di Daiichi Sankyo e AstraZeneca, trastuzumab deruxtecan, rispetto a trastuzumab emtansine (T-DM1)». È quanto si legge in una nota.

«In un’analisi ad interim pianificata, infatti – prosegue il comunicato -, l’Independent Data Monitoring Committee (IDMC) ha concluso che DESTINY-Breast03 ha raggiunto l’endpoint primario della sopravvivenza libera da progressione (PFS), mostrando un miglioramento altamente significativo della PFS sia da un punto di vista statistico che clinico per le pazienti con carcinoma mammario HER2-positivo non resecabile e/o metastatico precedentemente trattato con trastuzumab e taxano».

Il carcinoma mammario resta il tumore più diffuso al mondo, con più di due milioni di casi diagnosticati nel 2020, e quasi 685.000 morti a livello globale. Circa un caso su cinque è considerato HER2-positivo. Nonostante il trattamento iniziale con trastuzumab e taxano, nelle pazienti con carcinoma mammario HER2-positivo metastatico, la malattia spesso progredisce, rendendo necessarie opzioni più efficaci per ritardare ulteriormente la progressione e prolungare la sopravvivenza.

«Nell’endpoint secondario chiave, trastuzumab deruxtecan ha anche mostrato un forte segnale di miglioramento della sopravvivenza globale (OS) rispetto a T-DM1, sebbene questi dati non siano ancora maturi. Il profilo di sicurezza di trastuzumab deruxtecan è risultato in linea con gli studi clinici precedenti senza che siano stati identificati nuovi segnali di sicurezza e senza casi di malattia polmonare interstiziale di grado 4 o 5 correlata al trattamento».

«DESTINY-Breast03 è il primo studio globale di fase 3 head-to-head di trastuzumab deruxtecan con controllo attivo, e sostiene il potenziale di questo farmaco di diventare il nuovo standard di cura per i pazienti con carcinoma mammario metastatico HER2-positivo dopo il trattamento con trastuzumab e taxano – ha dichiarato Ken Takeshita, MD, Capo globale del dipartimento Ricerca e Sviluppo di Daiichi Sankyo -. Crediamo che questo ADC specificamente ingegnerizzato con un sistema di rilascio del farmaco altamente sofisticato, stia mantenendo la sua promessa di ridefinire il trattamento del carcinoma mammario metastatico HER2-positivo, con l’obiettivo di passare a linee di trattamento più precoci per questo tipo di tumore, così come per altri tumori che esprimono HER2 studiati nel nostro ampio programma di sviluppo clinico».

«C’è un continuo bisogno di nuove opzioni terapeutiche che migliorino l’outcome clinico delle pazienti con cancro al seno metastatico HER2-positivo che spesso vanno incontro a progressione della malattia dopo trattamento iniziale con gli standard di cura disponibili – ha spiegato Susan Galbraith, MBBChir, PhD, Vice Presidente Esecutivo, Ricerca e Sviluppo in Oncologia di AstraZeneca -. Questi risultati trasformativi in termini di sopravvivenza libera da progressione dimostrano la superiorità di trastuzumab deruxtecan rispetto a T-DM1 e i dati incoraggianti sulla sicurezza possono aprire opportunità future di portare questo beneficio alle pazienti anche in setting di trattamento precedenti alla seconda linea».

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
Tumore seno metastatico, anticorpo monoclonale riduce il rischio di progressione del 72%
Al Congresso ESMO 2021 nuovi dati dimostrano l'efficacia dell'anticorpo monoclonale coniugato Trastuzumab deruxtecan di Daiichi Sankyo e AstraZeneca su carcinoma mammario, gastrico e polmonare
Congresso ESC 2021, Daiichi Sankyo presenta i risultati di due studi su ipercolesterolemia e fibrillazione atriale
Ipercolesterolemia in Europa: nei pazienti a rischio alto e molto alto, livelli di C-LDL ancora troppo elevati e terapie di combinazione sottoutilizzate. Lo studio osservazionale europeo "Santorini". Inoltre, nuovi dati supportano l'uso di edoxaban in pazienti complessi con fibrillazione atriale (FA)
Carcinoma Gastrico, per trastuzumab deruxtecan inizia lo studio di fase 3 DESTINY-Gastric04
Il carcinoma gastrico è associato a una prognosi sfavorevole, con solo il 5-10% dei pazienti che sopravvive a 5 anni. Parte oggi DESTINY- Gastric04, uno studio globale di Fase 3 con trastuzumab deruxtecan, l’anticorpo monoclonale coniugato di Daiichi Sankyo e Astrazeneca
Fibrillazione Atriale: dati real – world riaffermano benefici di edoxaban
I benefici di edoxaban in tutti i gruppi di età, compresi i pazienti anziani, sono confermati dai risultati real -world a due anni di follow up del programma ETNA-AF (Europe e Global), ad oggi è il più ampio studio prospettico non interventistico che studia un singolo anticoagulante orale non antagonista della vitamina K (NOAC) in pazienti con fibrillazione atriale non valvolare (FANV)
Tumore al seno, psico-oncologia offerta solo al17% delle pazienti
I risultati del progetto ForteMente confermano una scarsa attenzione alla sfera psicologica e suggeriscono nuovi percorsi da esplorare con la telemedicina. Europa Donna Italia e SIPO: «Potenziare i servizi»
di Federica Bosco
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 28 settembre, sono 232.357.690 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 4.756.701 i decessi. Ad oggi, oltre 6,12 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Formazione

Punteggi anonimi per il test di Medicina 2021, a qualcuno non tornano i conti

Si confrontano i punteggi anonimi del test di Medicina 2021 e si fanno le prime previsioni sulla soglia minima per entrare, che oscilla tra due cifre. Intanto in molti lamentano di non aver ricevuto i...
Lavoro

Rinnovo contratto sanità, Ferruzzi (Cisl): «Pugno di ferro su adeguamento salariale e revisione classificazione personale»

Tavolo tecnico convocato per il 21 settembre 2021. Dopo due incontri estivi si entra nel vivo della trattativa con le controproposte dei sindacati
di Isabella Faggiano