Salute 8 Luglio 2022 14:43

Quarta dose: vicini a estensione per over 60 e sanitari, il pressing dell’EMA

L’Agenzia europea per i medicinali consiglia di vaccinare con il secondo booster gli over 60. Il ministro Speranza aspetta le raccomandazioni ufficiali, mentre gli scienziati invitano ad agire subito

Quarta dose: vicini a estensione per over 60 e sanitari, il pressing dell’EMA

La quarta dose subito. Non solo per gli over 80, ma anche per gli over 70 o addirittura dai 60 anni in su. La decisione potrebbe essere ufficializzata presto dal ministero della Salute. Ieri l’Agenzia Europea per i Medicinali ha consigliato la quarta dose a tutti gli over 60 europei. A causa di questa ondata causata da Omicron 5, l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato, aveva chiesto nei giorni scorsi di estendere il secondo booster agli over 70. Richiesta che ora sarebbe al vaglio dei tecnici.

Speranza: «Valuteremo come adeguare l’utilizzo dei vaccini»

«Anche le persone tra i 60 e i 79 anni e le persone vulnerabili dal punto di vista medico di qualsiasi età – spiega Marco Cavaleri, responsabile per le minacce alla salute biologica e la strategia dei vaccini dell’Ema – dovrebbero ricevere una seconda dose booster di vaccino contro il Covid, se i tassi di infezione aumentano, come stanno facendo». La raccomandazione di vaccinare le persone con più di 80 anni era arrivata dall’Ema già ad aprile. «E resta ovviamente valida», aggiunge Cavaleri. «Noi abbiamo sempre seguito le indicazioni delle autorità scientifiche in particolare di Ema e di Ecdc», dice il ministro della Salute, Roberto Speranza. «C’è un confronto proprio in queste ore – continua Speranza – e valuteremo come adeguare l’utilizzo dei vaccini».

Pregliasco: «Allargare quarta dose quanto prima e riaprire gli hub»

Gli scienziati sembrano meno dubbiosi sull’argomento e consigliano di allargare la quarta dose subito. Per il virologo dell’università degli Studi di Milano, Fabrizio Pregliasco, l’offerta del secondo booster va ampliata «quanto prima» a tutti gli over 60 e ai fragili di ogni età, così come suggerito dall’Ema che su questo punto ha preannunciato la diffusione a breve di una raccomandazione ufficiale con l’Ecdc, Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie. «Credo che non sarà facilissimo organizzare le cose – spiega – e che sarà necessario il coinvolgimento della medicina del territorio, delle farmacie e una riattivazione di qualche hub vaccinale. Mi sembra assolutamente importante – conferma Pregliasco – immaginare di ampliare oggi la platea della quarta dose, perché ormai molti di noi, io stesso, abbiamo fatto l’ultima ormai da molto tempo e sappiamo che, così come la protezione conferita dalla guarigione, anche quella da vaccinazione si riduce nel tempo, anche alla luce delle nuove varianti».

Ricciardi: «Quarta dose a over 60 e al personale sanitario entro luglio»

Walter Ricciardi, consulente del ministro della Salute e professore ordinario di Igiene all’università Cattolica, azzarda una previsione sulle tempistiche. «Sarà una decisione che il ministero della Salute deve prendere per una raccomandazione», dice. «Sicuramente entro luglio, credo che sarà una decisione molto rapida», aggiunge. «Non avremo i nuovi vaccini prima di ottobre e non ne avremo tanti, ma la campagna vaccinale deve riprendere – sottolinea – in questo momento per i fragili, cioè per età (over 60) e per patologia, e per il personale sanitario». La quarta dose di vaccino anti-Covid per gli under 50, invece, «è possibile a ottobre», aggiunge Ricciardi.

Lopalco: «Bene quarta dose a over 60, ma non incide su ondata»

«Allargare, in piena ondata pandemica, la platea dei vaccinati con la quarta dose anti-Covid per gli over 60 non credo possa avere un impatto sul breve periodo, anche perché non siamo nemmeno riusciti a vaccinare gli over 80», dice l’epidemiologo Pier Luigi Lopalco, docente di igiene all’Università del Salento. «Sicuramente è sempre bene aumentare il numero dei vaccinati ma, ripeto, non cambia molto sulla situazione pandemica attuale. Questa ondata pandemica ormai è andata – continua – non la fermiamo con la vaccinazione agli over 60. Lopalco propone il secondo booster agli over 60 in autunno».

Gismondo: «Quarta dose solo a over 80 e a fragili di ogni età»

«La quarta dose di vaccino anti-Covid è consigliata per i fragili di qualsiasi età e per gli over 80, che sono anch’essi da considerare fragili, e per nessun altro», sottolinea invece la microbiologa Maria Rita Gismondo. «Questo vaccino, lo sappiamo – ribadisce la direttrice del Laboratorio di microbiologia clinica, virologia e diagnostica delle bioemergenze dell’ospedale Sacco di Milano – non ci copre dalla variante di Sars-CoV-2 che sta circolando. Può servire solamente per stimolare una certa risposta immunologica nei fragili che già hanno ricevuto le precedenti dosi».

 

Iscriviti alla Newsletter di Sanità Informazione per rimanere sempre aggiornato

Articoli correlati
A che punto siamo con i vaccini anti-Covid aggiornati?
I vaccini anti-Covid aggiornati sono attesi per il prossimo autunno. Ma ancora nessuno è stato autorizzato e il «più aggiornato» deve ancora essere sottoposto ai test clinici
GB: paura polio, a Londra vaccini a tutti i bambini under 10
Dopo aver rilevato il virus della polio nelle acque reflue di Londra, le autorità sanitarie hanno deciso di offrire la vaccinazione antipolio a tutti i bambini sotto i dieci anni d'età
Il vaccino può alterare il ciclo mestruale?
Uno studio pubblicato sulla rivista Science Advances ha dimostrato un legame tra ciclo mestruale più intenso e vaccinazione anti-Covid. In alcuni casi si sono verificati sanguinamenti anche in donne in menopausa
Vaiolo delle scimmie, cresce emergenza e ora 1 italiano su 3 lo teme
L'Oms ha dichiarato che il vaiolo delle scimmie è un'emergenza sanitaria globale. Sono stati registrati 17mila casi in 70 paesi. l'Italia è fra i 10 paesi più colpiti e forse per questo 1 italiano su 3 ammette di avere paura
Dalla medicina territoriale all’infermiere di comunità, tutte le riforme a rischio con la crisi di governo
La fine anticipata della legislatura, sempre più probabile dopo le dimissioni di Mario Draghi, rischia di fermare molti disegni di legge all’esame del Parlamento: dallo psicologo delle cure primarie al budget di salute fino alle norme sulla Concorrenza. La crisi rischia di ritardare anche alcuni decreti attuativi come quelli per le malattie rare e per i ristori ai sanitari deceduti per il Covid
di Francesco Torre
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Non Categorizzato

Covid-19 e vaccini: i numeri in Italia e nel mondo

Al 12 agosto, sono 588.479.576 i casi di Covid-19 in tutto il mondo e 6.430.693 i decessi. Ad oggi, oltre 12 miliardi di dosi di vaccino sono state somministrate nel mondo. Mappa elaborata dalla&...
Covid-19, che fare se...?

Paracetamolo o ibuprofene, cosa prendere contro i sintomi del Covid?

È la domanda che si fanno molti di coloro che sono stati colpiti lievemente dal virus Sars-CoV-2
Salute

Troppi malori improvvisi tra i giovani, uno studio rivela la causa

Alessandro Capucci, professore ordinario di malattie dell’apparato cardiovascolare, spiega come un eccesso di catecolamine circolanti possa determinare un danno cardiaco a volte fatale