OMCeO, Enti e Territori 10 gennaio 2017

Liguria, Pronto Soccorso in emergenza: Fp-Cgil all’Asl 2: “Necessarie nuove assunzioni”

I Pronto Soccorso degli ospedali liguri sono in piena emergenza. Ciro Ferentino, Segretario Provinciale della Fp-Cgil, scrive dunque una lettera al Direttore Generale dell’Asl2 Eugenio Porfido per proporre la sua soluzione al gran numero di accessi alle strutture regionali registrati nelle ultime settimane. «L’anno 2017 è cominciato con problemi enormi circa l’emergenza con cui la […]

I Pronto Soccorso degli ospedali liguri sono in piena emergenza. Ciro Ferentino, Segretario Provinciale della Fp-Cgil, scrive dunque una lettera al Direttore Generale dell’Asl2 Eugenio Porfido per proporre la sua soluzione al gran numero di accessi alle strutture regionali registrati nelle ultime settimane.

«L’anno 2017 è cominciato con problemi enormi circa l’emergenza con cui la Asl2 savonese, così come tutti gli altri ospedali della nostra regione e non solo, ha dovuto fare i conti. Accessi al pronto soccorso mediamente intorno ai 200 al giorno e occupazione di posti letto al 100 per cento in tutti i reparti sono stati il motivo di ogni giornata. Medicine in sovraccarico con appoggi in ginecologia, chirurgie, neurologia e apertura straordinaria della chirurgia della mano sono riuscite a fa fronte alle necessità di ingresso in ospedale di pazienti anziani e con complicanze».

«Dal punto di primo intervento di Cairo ci sono stati ricoveri anche presso la medicina della struttura così come tutta questa situazione ha portato anche ad una vera e propria epidemia tra i lavoratori infermieri e Oss che in questo periodo sono stati costretti a casa (in tutti i reparti e in modo significativo al pronto soccorso). Hanno contribuito a questo anche le ferie di gran parte dei medici di medicina generale che, secondo noi, in un momento così delicato non hanno fatto un adeguato filtro agli ingressi in ospedale».

«Una situazione di questo tipo non si è mai verificata in Liguria e tantomeno nella nostra Asl. Il rischio è che, in attesa di una riorganizzazione che potrebbe portare una migliore gestione del personale e delle attività, non venga più garantito il riposo psicofisico dei lavoratori con il rischio di compromettere l’adeguata assistenza al cittadino».

A causa, dunque, di questa «situazione straordinaria e di eccezionalità per la nostra regione», la Fp Cgil della Liguria ha «sollecitato l’assessore alla sanità all’assunzione, in via temporanea e secondo le necessità aziendali, di personale infermieristico e Oss per tamponare tali emergenze».

«Chiediamo quindi – conclude Ferrentino nella sua lettera –, in tempi brevi e in via eccezionale, l’assunzione di interinali che possano tamponare un’emergenza conclamata e che secondo la situazione di oggi non cessa a terminare. Siamo disponibili fin d’ora a firmare un accordo che dia dignità al percorso richiesto».

Articoli correlati
Regione Lazio, D’Amato: «400mila euro per nuova camera calda ospedale Velletri»
La Regione Lazio ha approvato in Giunta una delibera per assegnare alla Asl Roma 6 un finanziamento di 400 mila euro per la realizzazione della Camera Calda dell’ospedale “Paolo Colombo” di Velletri. Si tratta del locale collegato con il Pronto Soccorso e la Medicina d’urgenza nel quale arrivano i mezzi di soccorso e in cui […]
Subiaco, Alessio D’Amato (Lazio): «Con elisoccorso e nuovo PS miglioriamo la rete dell’emergenza»
«Con il via libera alla realizzazione della nuova elisuperficie e l’adeguamento del Pronto Soccorso dell’Ospedale Angelucci a Subiaco manteniamo fede alle promesse, migliorando e potenziando la rete dell’emergenza anche nelle aree più interne. Ora l’auspicio è che i lavori vengano conclusi in tempi rapidi e che i nuovi servizi entrino in piena operatività per aumentare […]
Autodimissioni medici, turni massacranti e poco personale. Leoni (FNOMCeO): «Ecco perchè si lascia ospedale»
Il vicepresidente della Federazione degli Ordini ha coniato il termine per spiegare la fuga dei camici bianchi dalle corsie: «Sono sempre più i medici ospedalieri che, per il basso livello della qualità di vita e delle condizioni di lavoro, firmano anzitempo la risoluzione del rapporto di lavoro». Tra le cause anche blocco del turnover e giovani disincentivati
Roma, bimbo ingoia batteria videogame: salvato al Bambino Gesù
Aveva ingoiato la disk battery, quella batteria che si trova, di solito, nei giochi e nei videogame. Per questo, un bimbo di 4 anni è finito al Pronto soccorso dell’ospedale pediatrico Bambino Gesù; una volta lì, non è stato affatto semplice per i medici scoprire la batteria nell’esofago.  Come riporta Repubblica, una volta appurata la preoccupante diagnosi, il […]
LEA, lotta agli sprechi, diseguaglianze, parla la Presidente della Commissione Affari Sociali Lorefice (M5S): «Ridare centralità a SSN»
«Basta tagli lineari alla sanità», sottolinea l’esponente Cinque Stelle che annuncia impegno sulle aggressioni ai medici: «Solidarietà a operatori aggrediti, tema sarà priorità»
GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

Autodimissioni medici, turni massacranti e poco personale. Leoni (FNOMCeO): «Ecco perchè si lascia ospedale»

Il vicepresidente della Federazione degli Ordini ha coniato il termine per spiegare la fuga dei camici bianchi dalle corsie: «Sono sempre più i medici ospedalieri che, per il basso livello della qua...
Diritto

Ex specializzandi, 16 miliardi a rischio per le casse dell’erario. Arriva Ddl per accordo Governo e camici bianchi

C’è una bomba ad orologeria nelle casse pubbliche: la vertenza tra gli ex specializzandi ’78-2006 e lo Stato. Gli aventi diritto ammontano a oltre 110mila medici e il contenzioso costerà all’e...
Lavoro

Tagli alle pensioni, a rischio i medici? Cavallero (Cosmed): «Penalizzato anche chi è a 3700 euro. Veri risultati si ottengono con lotta all’evasione»

Il segretario generale della Confederazione: «Dal taglio delle cosiddette “pensioni d’oro” si potranno distribuire meno di 4 euro al mese. Così si apriranno solo contenziosi per lo Stato. Chi ...