4 ottobre 2017

Adriana Cordova

Presidente della Società italiana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica (Sicpre)

Adriana Cordova, docente di Chirurgia Plastica all’Università di Palermo, è stata scelta per ricoprire il ruolo di Presidente della Società italiana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica (Sicpre) per il biennio 2017/2019. E’ la prima donna alla guida di una Società di chirurgia italiana. Tra gli obiettivi che intende raggiungere nel corso del suo mandato, […]

Adriana Cordova, docente di Chirurgia Plastica all’Università di Palermo, è stata scelta per ricoprire il ruolo di Presidente della Società italiana di Chirurgia Plastica Ricostruttiva ed Estetica (Sicpre) per il biennio 2017/2019. E’ la prima donna alla guida di una Società di chirurgia italiana. Tra gli obiettivi che intende raggiungere nel corso del suo mandato, il rafforzamento dell’attività scientifica, prestando particolare attenzione alla qualità della formazione e dell’aggiornamento e facilitando la possibilità di fruizione dei corsi FAD, l’adeguamento alle novità introdotte dalla Legge Gelli, intensificando i rapporti tra SICPRE e istituzioni, e l’adozione di un manifesto etico con le buone pratiche da seguire negli interventi di chirurgia estetica.

GLI ARTICOLI PIU’ LETTI
Salute

Autodimissioni medici, turni massacranti e poco personale. Leoni (FNOMCeO): «Ecco perchè si lascia ospedale»

Il vicepresidente della Federazione degli Ordini ha coniato il termine per spiegare la fuga dei camici bianchi dalle corsie: «Sono sempre più i medici ospedalieri che, per il basso livello della qua...
Diritto

Ex specializzandi, 16 miliardi a rischio per le casse dell’erario. Arriva Ddl per accordo Governo e camici bianchi

C’è una bomba ad orologeria nelle casse pubbliche: la vertenza tra gli ex specializzandi ’78-2006 e lo Stato. Gli aventi diritto ammontano a oltre 110mila medici e il contenzioso costerà all’e...
Lavoro

Tagli alle pensioni, a rischio i medici? Cavallero (Cosmed): «Penalizzato anche chi è a 3700 euro. Veri risultati si ottengono con lotta all’evasione»

Il segretario generale della Confederazione: «Dal taglio delle cosiddette “pensioni d’oro” si potranno distribuire meno di 4 euro al mese. Così si apriranno solo contenziosi per lo Stato. Chi ...